Sintomi Distorsione della Caviglia

Sintomi Distorsione della Caviglia
Ultima modifica 29.05.2019

Articoli correlati: Distorsione della Caviglia

Definizione

La distorsione della caviglia è un trauma acuto tipicamente causato da una rotazione del piede, in seguito ad un movimento violento e brusco. In pratica, la caviglia non riesce a mantenere l’equilibrio e cede, mentre il piede poggia a terra in modo scorretto, piegandosi verso l’interno (inversione) o l’esterno (eversione).

Le distorsioni della caviglia sono molto frequenti, soprattutto fra chi pratica sport (es. pallavolo, basket, calcio e corsa).

La distorsione della caviglia si manifesta con dolore (a volte lieve, altre molto intenso), che si accentua stressando l’articolazione. Nei giorni successivi al trauma, compaiono dolenzia legamentosa localizzata, gonfiore ed ematomi.
Le distorsioni gravi possono causare impotenza funzionale, deformazione ed instabilità articolare cronica che predispone ad ulteriori traumi. Ruotando forzatamente il piede verso l’esterno (eversione) si possono strappare i legamenti della sindesmosi tra la tibia ed il perone prossimale alla caviglia (distorsione alta della caviglia).
La lesione alla caviglia deve essere valutata con una radiografia o un’ecografia, per identificare eventuali danni ai legamenti ed escludere la presenza di una frattura. Raramente, il paziente viene sottoposto a risonanza magnetica.
Quando si incorre in una distorsione, è utile applicare del ghiaccio (avvolgendolo in un asciugamano o un panno per proteggere la pelle) e tenere a riposo la caviglia per 2-3 giorni, possibilmente in posizione sollevata. Se il trauma è recente, il medico può consigliare anche un’immobilizzazione precoce, con un tutore.

Nei casi più gravi, invece, potrebbe essere necessario ricorrere al gesso per alcune settimane o all’intervento chirurgico con tecniche endoscopiche mininvasive (artroscopia).

Sintomi e Segni più comuni*

*I sintomi evidenziati dal grassetto sono tipici, ma non esclusivi, del disturbo Distorsione della Caviglia

La presente guida non intende in alcun modo sostituirsi al parere di medici o di altre figure sanitarie preposte alla corretta interpretazione dei sintomi, a cui rimandiamo per ottenere una più precisa indicazione sulle origini di qualsiasi sintomo.

Autore

Giulia Bertelli
Laureata in Biotecnologie Medico-Farmaceutiche, ha prestato attività lavorativa in qualità di Addetto alla Ricerca e Sviluppo in aziende di Integratori Alimentari e Alimenti Dietetici