Sintomi Claudicatio intermittens
Ultima modifica 07.06.2019

Articoli correlati: Claudicatio intermittens

Definizione

La claudicazione intermittente consiste nella comparsa di un dolore crampiforme che assale un arto inferiore durante uno sforzo fisico, regredisce con il riposo e si ripresenta in occasione di un nuovo utilizzo prolungato dell'arto. Con il perpetuare dello sforzo il dolore, classicamente localizzato al polpaccio, si intensifica progressivamente sino a rendere impossibile l’esecuzione del movimento. Le cause della claudicatio intermittens vanno ricercate nel ridotto afflusso di sangue al muscolo, dovuto alla presenza di una placca aterosclerotica in un'arteria della gamba. Più che una vera e propria patologia, rappresenta quindi un insieme di sintomi legati ad un'altra malattia.
Quando la claudicazione intermittente è severa, oltre ai sintomi soprariportati, si nota un pallore generalizzato dell'arto colpito, che risulta freddo al tatto; le dita dei piedi, inoltre, assumono un colorito bluastro (cianosi) e possono comparire ulcerazioni cutanee.

Sintomi e Segni più comuni*

*I sintomi evidenziati dal grassetto sono tipici, ma non esclusivi, del disturbo Claudicatio intermittens

La presente guida non intende in alcun modo sostituirsi al parere di medici o di altre figure sanitarie preposte alla corretta interpretazione dei sintomi, a cui rimandiamo per ottenere una più precisa indicazione sulle origini di qualsiasi sintomo.