Sintomi Candida
Ultima modifica 02.07.2020

Articoli correlati: Candida

Definizione

Candida albicans è un fungo che vive normalmente nel nostro intestino, nel cavo orale e nella vagina. In determinate circostanze -come stati di deficit immunologico, uso di antibiotici o della pillola contraccettiva, macerazione cutanea, diabete mellito ecc. - l'iperproliferazione di questo microrganismo assume significato patologico, provocando un'affezione, nota come candidosi.

L'infezione da Candida può colpire la vagina (vulvovaginite), il cavo orale (mughetto) o la pelle (specie nelle pieghe cutanee, attorno alle unghie ecc.). Nei pazienti immunodepressi, può avvenire una diffusione ematica con complicanze potenzialmente molto gravi, come ascessi polmonari, endocarditi o meningiti.

La candidosi orale si manifesta con la comparsa di chiazze bianche che compaiono sulla lingua o all'interno delle guance.

I sintomi della vaginite da Candida albicans sono riferiti alla perdita di secrezioni vaginali biancastre (simili ad una cagliata), forte prurito, dispareunia (rapporto sessuale doloroso), bruciori e arrossamenti vaginali.

Nell'uomo, l'infezione da Candida può provocare sintomi come eritemi, pruriti e bruciore della parte terminale del pene (glande).

Sintomi e Segni più comuni*

*I sintomi evidenziati dal grassetto sono tipici, ma non esclusivi, del disturbo Candida

La presente guida non intende in alcun modo sostituirsi al parere di medici o di altre figure sanitarie preposte alla corretta interpretazione dei sintomi, a cui rimandiamo per ottenere una più precisa indicazione sulle origini di qualsiasi sintomo.