Tolterodina - Farmaco generico - Foglio Illustrativo

Principi attivi: Tolterodina

TOLTERODINA DOC 2 mg capsule rigide a rilascio prolungato
TOLTERODINA DOC 4 mg capsule rigide a rilascio prolungato

I foglietti illustrativi di Tolterodina - Farmaco generico sono disponibili per le confezioni:

IndicazioniPerché si usa Tolterodina - Farmaco generico? A cosa serve?

Il principio attivo di TOLTERODINA DOC è la tolterodina. Tolterodina appartiene ad una classe di prodotti medicinali chiamata antimuscarinici.

TOLTERODINA DOC è usata per il trattamento dei sintomi della sindrome da vescica iperattiva. Se lei ha la vescica iperattiva, le capiterà

  • di non essere in grado di controllare l'emissione di urina
  • di dover correre in bagno senza preavviso e/o di andare in bagno spesso.

ControindicazioniQuando non dev'essere usato Tolterodina - Farmaco generico

Non prenda TOLTERODINA DOC se:

Precauzioni per l'usoCosa serve sapere prima di prendere Tolterodina - Farmaco generico

Faccia particolare attenzione con TOLTERODINA DOC:

Contiene approssimativamente 67,2 mg di lattosio (33,6 mg glucosio e 33,6 mg galattosio) per dose. Questo deve essere tenuto in considerazione nei pazienti con diabete mellito.

Questo medicinale contiene 0,00404 mmol (o 0,092988 mg) di sodio per dose. Questo deve essere tenuto in considerazione nei pazienti a dieta controllata per il sodio.

Verifichi con il suo medico o con il farmacista prima di prendere TOLTERODINA DOC se pensa che una qualsiasi di queste condizioni sia valida nel suo caso.

InterazioniQuali farmaci o alimenti possono modificare l'effetto di Tolterodina - Farmaco generico

Informi il medico se sta assumendo o ha recentemente assunto qualsiasi altro medicinale, anche quelli senza prescrizione medica.

Tolterodina, il principio attivo di TOLTERODINA DOC, può interagire con altri medicinali.

Non si raccomanda l'uso di tolterodina con:

TOLTERODINA DOC deve essere usata con cautela insieme a:

  • medicinali che influenzano il passaggio del cibo (contenenti ad es. metoclopramide e cisapride)
  • medicinali per il trattamento delle irregolarità del battito cardiaco (contenenti ad es. amiodarone, sotalolo, chinidina, procainamide altri medicinali con meccanismo d'azione simile a quello di TOLTERODINA DOC (proprietà antimuscariniche) o medicinali con un meccanismo d'azione opposto a TOLTERODINA DOC (proprietà colinergiche). La riduzione della mobilità gastrica causata dagli antimuscarinici può influenzare l'assorbimento di altri farmaci. Chieda al medico se non è sicuro.

Assunzione di TOLTERODINA DOC con cibi e bevande

TOLTERODINA DOC può essere preso prima, durante e dopo un pasto.

AvvertenzeÈ importante sapere che:

Gravidanza e allattamento

Gravidanza

Non deve usare TOLTERODINA DOC quando è incinta. Informi immediatamente il medico se è incinta, pensa di essere incinta o sta pianificando una gravidanza.

Allattamento

Non si sa se tolterodina, il principio attivo di TOLTERODINA DOC, viene escreta nel latte materno. L'allattamento durante la somministrazione di TOLTERODINA DOC non è raccomandato.

Chieda consiglio al medico o al farmacista prima di prendere qualsiasi medicinale.

Guida di veicoli e utilizzo di macchinari

TOLTERODINA DOC può darle un senso di capogiro, stanchezza o disturbare la vista. Se questo le succedesse, non si metta alla guida di veicoli e non utilizzi macchinari.

Informazioni importanti su alcuni eccipienti di TOLTERODINA DOC

Questo medicinale contiene lattosio. Se il medico le ha diagnosticato un'intolleranza ad alcuni zuccheri, lo contatti prima di prendere questo medicinale.

Dosi e Modo d'usoCome usare Tolterodina - Farmaco generico: Posologia

Dosaggio:

Prenda sempre TOLTERODINA DOC seguendo esattamente le istruzioni del medico. Se ha dubbi, consulti il medico o il farmacista.

Le capsule rigide a rilascio prolungato sono esclusivamente per uso orale e devono essere inghiottite intere.

Non mastichi le capsule.

Adulti:

La dose abituale è una capsula rigida a rilascio prolungato da 4 mg al giorno.

Pazienti con problemi a fegato o reni:

Nei pazienti con problemi a fegato o reni il medico può ridurre la dose a 2 mg di TOLTERODINA DOC al giorno.

Bambini:

TOLTERODINA DOC non è raccomandata nei bambini.

Se dimentica di prendere TOLTERODINA DOC

Se dimentica di prendere una dose alla solita ora, la prenda appena se ne ricorda, a meno che non sia quasi ora di prendere la dose successiva. In questo caso, salti la dose dimenticata e segua lo schema di trattamento normale.

Non prenda una dose doppia per compensare la dimenticanza della compressa.

Se interrompe il trattamento con TOLTERODINA DOC

Il medico le dirà per quanto tempo deve durare il suo trattamento con TOLTERODINA DOC. Non interrompa il trattamento prima perché non nota un effetto immediato. La vescica ha bisogno di un po' di tempo per adattarsi. Finisca il ciclo di capsule a rilascio prolungato che il medico le ha prescritto. Se per allora non nota nessun effetto, informi il medico.

Il beneficio del trattamento deve essere rivalutato dopo 2 o 3 mesi. Consulti sempre il medico se pensa di interrompere il trattamento.

Se ha qualsiasi dubbio sull'uso di TOLTERODINA DOC, si rivolga al medico o al farmacista.

SovradosaggioCosa fare se avete preso una dose eccessiva di Tolterodina - Farmaco generico

Se lei o qualcun altro prende troppe capsule a rilascio prolungato, contatti immediatamente il medico o il farmacista. I sintomi di sovradosaggio includono allucinazioni, eccitazione, un battito cardiaco più rapido del normale, dilatazione delle pupille e incapacità di urinare e di respirare normalmente.

Effetti IndesideratiQuali sono gli effetti collaterali di Tolterodina - Farmaco generico

Come tutti i medicinali, TOLTERODINA DOC può causare effetti indesiderati, sebbene non tutte le persone li manifestino.

Vada immediatamente dal medico oppure al più vicino pronto soccorso ospedaliero se dovesse manifestare uno dei sintomi dell'angioedema, come:

Deve rivolgersi al medico anche se si dovessero manifestare i sintomi di una reazione di ipersensibilità (per esempio prurito, eruzioni, orticaria, difficoltà a respirare). Questo non è comune (si verifica in meno di 1 su 100 pazienti).

Vada immediatamente dal suo medico oppure al più vicino pronto soccorso ospedaliero se dovesse manifestare uno dei sintomi seguenti:

  • dolore al petto, difficoltà a respirare o facilità a stancarsi (anche a riposo), difficoltà a respirare di notte, gonfiore delle gambe.

Possono essere i sintomi di insufficienza cardiaca. Questo non è comune (si verifica in meno di 1 su 100 pazienti).

I seguenti effetti collaterali sono stati osservati durante il trattamento con tolterodina, con le frequenze indicate.

Effetti collaterali molto comuni (si verificano in più di 1 su 10 pazienti) sono:

Effetti collaterali comuni (si verificano in meno di 1 su 10 pazienti) sono:

Effetti collaterali non comuni (si verificano in meno di 1 su 100 pazienti) sono:

Altre reazioni riportate includono gravi reazioni allergiche, confusione, allucinazioni, accelerazione del battito cardiaco, vampate alla pelle, bruciore di stomaco, vomito, angioedema, pelle secca e disorientamento. Sono stati anche riportati casi di peggioramento dei sintomi di demenza in pazienti in trattamento per demenza.

Se uno qualsiasi degli effetti indesiderati peggiora o se nota la comparsa di un qualsiasi effetto indesiderato non elencato in questo foglio illustrativo, informi il medico o il farmacista.

Scadenza e Conservazione

Tenere TOLTERODINA DOC fuori dalla portata e dalla vista dei bambini.

Non usi TOLTERODINA DOC dopo la data di scadenza che è riportata su etichetta/astuccio. La data di scadenza si riferisce all'ultimo giorno del mese.

Non conservare sopra i 25°C.

Flacone HDPE: la validità dopo prima apertura è 200 giorni.

I medicinali non devono essere gettati nell'acqua di scarico o nei rifiuti domestici. Chieda al farmacista come eliminare i medicinali che non utilizza più. Questo aiuterà a proteggere l'ambiente.

Altre informazioni

Cosa contiene TOLTERODINA DOC

Il principio attivo di TOLTERODINA DOC 2 mg capsule rigide a rilascio prolungato è 2 mg di tolterodina tartrato, equivalenti a 1,37 mg di tolterodina.

Il principio attivo di TOLTERODINA DOC 4 mg capsule rigide a rilascio prolungato è 4 mg di tolterodina tartrato, equivalenti a 2,74 mg di tolterodina.

Gli eccipienti sono: lattosio monoidrato, cellulosa microcristallina, poli(vinil acetato), povidone, silice, sodio laurilsolfato, docusato sodico, magnesio stearato, idrossipropilmetilcellulosa.

Composizione della capsula: rosso indigotina (E132), giallo chinolina (solo nei 2 mg) (E104), titanio diossido (E171), gelatina.

Rivestimento delle compresse all'interno: etilcellulosa, trietil citrato, acido metacrilico - etil acrilato copolimero, 1,2-propilene glicole.

Descrizione dell'aspetto di TOLTERODINA DOC e contenuto della confezione

TOLTERODINA DOC sono capsule rigide a rilascio prolungato per dose singola giornaliera.

TOLTERODINA DOC 2 mg capsule rigide a rilascio prolungato sono verde opaco-verde opaco.

TOLTERODINA DOC 4 mg capsule rigide a rilascio prolungato sono azzurro opaco - azzurro opaco.

TOLTERODINA DOC 2 mg capsule rigide a rilascio prolungato sono disponibili nelle seguenti confezioni:

  • 14, 28, 30, 50, 84, 100 capsule rigide a rilascio prolungato in blister
  • 30, 100 e 200 capsule rigide a rilascio prolungato in flacone HDPE.

TOLTERODINA DOC 4 mg capsule rigide a rilascio prolungato sono disponibili nelle seguenti confezioni:

  • 7, 14, 28, 49, 84, 98 capsule rigide a rilascio prolungato in blister
  • 30, 100 e 200 capsule rigide a rilascio prolungato in flacone HDPE

È possibile che non tutte le confezioni siano commercializzate.


Fonte Foglietto Illustrativo: AIFA (Agenzia Italiana del Farmaco). Contenuto pubblicato a Gennaio 2016. Le informazioni presenti possono non risultare essere aggiornate. Per avere accesso alla versione più aggiornata, si consiglia l'accesso al sito web dell'AIFA (Agenzia Italiana del Farmaco). Disclaimer e informazioni utili.


Ulteriori informazioni su Tolterodina - Farmaco generico sono disponibili nella scheda "Riassunto delle Caratteristiche".


Ultima modifica dell'articolo: 13/06/2017