Tad 600 - Foglio Illustrativo

Principi attivi: Glutatione

TAD® 600 mg/4 ml polvere e solvente per soluzione iniettabile

I foglietti illustrativi di Tad 600 sono disponibili per le confezioni:

IndicazioniPerché si usa Tad 600? A cosa serve?

CATEGORIA FARMACOTERAPEUTICA

Il glutatione è un tripeptide fisiologico che interviene in numerosi processi biologici e svolge un ruolo importante nelle reazioni di detossificazione, proteggendo le cellule dall'azione nociva di agenti xenobiotici, di ossidanti ambientali e intracellulari e dalle radiazioni.

Il glutatione somministrato per via parenterale appartiene alla categoria farmacoterapeutica degli antidoti.

INDICAZIONI TERAPEUTICHE

Profilassi della neuropatia conseguente a trattamento chemioterapico con cisplatino o analoghi.

ControindicazioniQuando non dev'essere usato Tad 600

Ipersensibilità al principio attivo.

Precauzioni per l'usoCosa serve sapere prima di prendere Tad 600

Nessuna in particolare.

InterazioniQuali farmaci o alimenti possono modificare l'effetto di Tad 600

Non sono descritti casi di interazioni farmacologiche con il glutatione. Alle dosi raccomandate TAD non interferisce con l'attività terapeutica del chemioterapico.

AvvertenzeÈ importante sapere che:

I dati disponibili indicano che il glutatione, per la sua natura di sostanza fisiologicamente presente nelle cellule, non dà luogo ad effetti indesiderati in donne in stato di gravidanza o durante l'allattamento. Gli studi sull'animale non indicano effetti nocivi diretti o indiretti relativamente alla gravidanza, allo sviluppo embriofetale, al parto o allo sviluppo postnatale.

Nei bambini la sicurezza e l'efficacia non sono state determinate.

Attenzione: I prodotti per uso parenterale devono essere ispezionati visivamente, prima della somministrazione, quando il contenitore o la soluzione lo permettano, per rilevare la eventuale presenza di particelle o di colorazione anomala. Non utilizzare se si osserva intorbidamento o precipitato.

TENERE FUORI DALLA PORTATA E DALLA VISTA DEI BAMBINI.

Dosi e Modo d'usoCome usare Tad 600: Posologia

Posologia

La dose giornaliera di TAD generalmente raccomandata nei pazienti sottoposti a chemioterapia con cisplatino o analoghi è di 1,5 g/m2 (corrispondenti a 2500 mg) somministrati per via endovenosa lenta. Tuttavia il dosaggio è dipendente da età, peso e condizioni cliniche del paziente, e dovrebbe essere altresì correlato con la dose e lo schema posologico del chemioterapico.In caso di somministrazione di glutatione in associazione al chemioterapico, l'infusione endovenosa di TAD dovrebbe avvenire entro i 15 - 30 minuti precedenti l'inizio della chemioterapia.

Nella evenienza di terapie di lunga durata si può ricorrere ai dosaggi più bassi del prodotto (600 mg) da somministrarsi per via intramuscolare o endovenosa lenta.

Modalità di somministrazione

Ricostituire la soluzione nel flaconcino di polvere prelevando l'acqua contenuta nella fiala solvente mediante siringa provvista di idoneo ago. Estrarre la linguetta in alluminio del flaconcino e disinfettare il tappo con un batuffolo di cotone imbevuto di alcool, quindi inserire l'ago della siringa nel flaconcino attraverso il centro del tappo in gomma e dirigere il flusso di acqua verso la parete di vetro del flaconcino. Agitare delicatamente per favorire la completa solubilizzazione, quindi somministrare la soluzione così ottenuta per via intramuscolare o endovenosa lenta.

Importante: Usare subito dopo l'apertura dei contenitori. La soluzione ricostituita deve essere limpida e priva di particelle visibili. Serve per una sola ed ininterrotta somministrazione e l'eventuale residuo non può essere utilizzato.

SovradosaggioCosa fare se avete preso una dose eccessiva di Tad 600

Non sono stati riportati casi di sovradosaggio. In caso di necessità, si può ricorrere a trattamenti sintomatici.

Effetti IndesideratiQuali sono gli effetti collaterali di Tad 600

Dopo somministrazione intramuscolare sono state segnalate molto raramente eruzioni cutanee, scomparse sospendendo la terapia. È stata inoltre riportata dolenzia nella sede di iniezione.

Come per tutte le soluzioni per uso parenterale, possono verificarsi reazioni febbrili, infezioni nella sede d'iniezione, trombosi venose o flebiti, diffusione extravasale.

In caso di reazione avversa immediata in corso di infusione endovenosa interrompere la somministrazione e, laddove possibile, conservare il rimanente fluido non somministrato per eventuali esami.

Il rispetto delle istruzioni contenute nel presente foglio illustrativo riduce il rischio di effetti indesiderati.

È importante comunicare al medico o al farmacista la comparsa di qualsiasi effetto indesiderato anche non descritto nel foglio illustrativo.

Scadenza e Conservazione

Vedere la data di scadenza riportata sulla confezione. Tale data si riferisce al prodotto in confezionamento integro, correttamente conservato.

Attenzione: non utilizzare il medicinale dopo la data di scadenza indicata sulla confezione.

Composizione e forma farmaceutica

COMPOSIZIONE

Ogni flaconcino di polvere contiene:

Principio attivo: glutatione sale sodico 646 mg, pari a glutatione 600 mg. Ogni fiala solvente contiene:

Eccipiente: acqua per preparazioni iniettabili.

La soluzione ricostituita contiene 150 mg/ml di glutatione.

FORMA FARMACEUTICA E CONTENUTO

Polvere e solvente per soluzione iniettabile.

L'astuccio contiene 10 flaconcini di polvere da 600 mg e 10 fiale solvente da 4 ml.


Fonte Foglietto Illustrativo: AIFA (Agenzia Italiana del Farmaco). Contenuto pubblicato a Gennaio 2016. Le informazioni presenti possono non risultare essere aggiornate. Per avere accesso alla versione più aggiornata, si consiglia l'accesso al sito web dell'AIFA (Agenzia Italiana del Farmaco). Disclaimer e informazioni utili.


Ulteriori informazioni su Tad 600 sono disponibili nella scheda "Riassunto delle Caratteristiche".


Ultima modifica dell'articolo: 13/06/2017