Clomid - Foglio Illustrativo

Principi attivi: Clomifene (Clomifene citrato)

CLOMID 50 mg compresse

I foglietti illustrativi di Clomid sono disponibili per le confezioni:

IndicazioniPerché si usa Clomid? A cosa serve?

CATEGORIA FARMACOTERAPEUTICA

Il Clomifene citrato, principio attivo di CLOMID, é un estrogeno di sintesi, non steroideo, efficace nell'indurre l'ovulazione in donne con cicli anovulatori e con cicli a fase luteinica insufficiente.

INDICAZIONI TERAPEUTICHE

CLOMID è indicato nel trattamento degli stati di mancanza di ovula-zione nelle pazienti che desiderano una gravidanza, quando sia stata accertata una sufficiente funzionalità ovarica. Buoni livelli di estro geni endogeni (rilevabili da strisci vaginali, da biopsia dell'endome trio , dal dosaggio degli estrogeni urinari o dall'emorragia in rispo sta al progesterone) costituiscono elementi prognostici favorevoli. Un livello ridotto di estrogeni non sempre esclude il buon esito del trattamento

ControindicazioniQuando non dev'essere usato Clomid

CLOMID non deve essere somministrato durante la gravidanza, in quanto sono state osservate malformazioni su ratte e su coniglie alle quali é stato somministrato il farmaco in gravidanza. Per evitare di somministrare inavvertitamente il CLOMID durante il primo periodo di gravidanza, occorre misurare la temperatura basale durante i cicli di trattamento.

CLOMID è controindicato nelle pazienti con malattie epatiche in atto o con accertata disfunzione epatica nell'anamnesi.

CLOMID é, inoltre, controindicato nelle pazienti con menometrorragie e nelle portatrici di neoformazioni ormono-dipendenti

Precauzioni per l'usoCosa serve sapere prima di prendere Clomid

Diagnosi prima della terapia con CLOMID

È obbligo eseguire un accurato esame delle pelvi prima del trattamento e bisogna ripeterlo prima di ogni successivo ciclo terapeutico. Il CLOMID non dovrebbe essere somministrato in presenza di una cisti ovarica (o endometriosi interessante le ovaie) per il pericolo di un ulteriore ingrossamento. Per lo stesso motivo, cautela va esercitata nell'uso di clomifene in presenza di fibromi uterini.

Disturbi visivi

Qualora durante la terapia con CLOMID dovessero insorgere disturbi visivi transitori, quali annebbiamenti, macchie, lampeggiamenti (vedi "Avvertenze speciali") il trattamento con CLOMID deve essere immediatamente sospeso.

Iperstimolazione ovarica durante la terapia con CLOMID

È opportuno raccomandare alle pazienti di informare il medico in caso di dolore addominale o pelvico, aumento di peso, segni o sensa-zione di distensione addominale.

Il massimo ingrossamento dell'ovaia indotto da CLOMID, sia esso fi-siologico che anormale, non si verifica fino a diversi giorni dopo la sospensione della dose raccomandata di CLOMID. La paziente che accusa dolore pelvico dopo somministrazione di CLOMID dovrà essere sottopo-sta con le dovute cautele ad attento esame addominale e pelvico. Se si verifica ingrossamento dell'ovaia, é necessario sospendere CLOMID finché le ovaie non siano tornate alle dimensioni precedenti al trattamento e devono essere ridotti il dosaggio o la durata del ciclo successivo . L'esperienza ha dimostrato che l'ingrossamento dell'ovaia e la formazione di cisti in concomitanza alla terapia con CLOMID regrediscono spontaneamente pochi giorni o poche settimane dopo l'interruzione del trattamento.

InterazioniQuali farmaci o alimenti possono modificare l'effetto di Clomid

Non sono note interazioni clinicamente rilevanti con altri farmaci.

AvvertenzeÈ importante sapere che:

L'esperienza clinica ha dimostrato che l'incidenza delle gravidanze multiple è aumentata quando il concepimento è avvenuto durante un ciclo di terapia con CLOMID. In un gruppo di 2369 gravidanze studiate, 2183 (92,1%) furono singole, 165 (6,9% bigemine), 11 (0,5%) trigemi-ne, 7 (0,3%) quadrigemine e 3 (0,13%) con cinque nati. Pertanto, 186 gravidanze (pari a 7,9%) furono multiple.

Sia la paziente che il partner devono essere avvisati, prima di iniziare il trattamento, di tali possibilità e delle potenziali compli-cazioni di gravidanze multiple. Delle 165 gravidanze gemellari il rapporto tra gemelli omozigoti e dizigoti fu di 1 a 5.

L'incidenza globale di malformazioni da gravidanze associate all'uso di CLOMID risultò compresa entro i limiti di quella riferita alla popolazione generale in letteratura. È stato suggerito un possibile aumento del rischio di trisomie e sindrome di Down, ma la scarsità delle osservazioni non consente a tutt'oggi di confermare o meno tale ipotesi e pertanto di giustificare l'amniocentesi sistematica, in assenza di altri fattori quali l'età avanzata o l'anamnesi familiare. La frequenza di interruzione della gravidanza o morte fetale é stata del 21,4% (aborto spontaneo nel 19%), quella di gravidanza ectopica dell'1,18% mentre lo 0,17, 0,04 e 1,01% corrisposero a mola idatiforme, feto papiraceo e nascita di feto morto rispettivamente.

Uso in corso di gravidanza e durante l'allattamento.

CLOMID non deve essere somministrato durante la gravidanza accertata e presunta. In alcuni casi è stata osservata una riduzione della montata lattea e del periodo di allattamento.

Effetti sulla capacità di guidare e sull'uso di macchine.

L'insorgere occasionale di disturbi visivi transitori, quali annebbiamenti, macchie, lampeggiamenti, possono pregiudicare la guida di un autoveicolo o l'operare a macchinari in special modo quando sussi-stano condizioni di luce variabile (vedi "Precauzioni d'uso").

Per chi svolge attività sportiva: l'uso del farmaco senza necessità terapeutica costituisce doping e può determinare comunque positività ai test anti-doping. Il medicinale non è controindicato per i soggetti affetti da malattia celiaca.

Dosi e Modo d'usoCome usare Clomid: Posologia

Nelle pazienti che non abbiano avuto mestruazioni recenti, il trattamento può essere iniziato in qualsiasi momento.

Se si ha intenzione di indurre il flusso mediante somministrazione di progestinici o se lo stesso si manifesta spontaneamente subito prima della terapia programmata, il trattamento di 50 mg al giorno per 5 giorni deve iniziare all'incirca dal 5 giorno del ciclo.

Quando l'ovulazione compare con questa dose non c'é vantaggio ad aumentare le dosi nei successivi cicli di trattamento.

Ai fini di una possibile gravidanza va sottolineata l'importanza di un'appropriata scelta temporale per il coito.

Se dopo il primo ciclo di terapia non compare l'ovulazione, si può iniziare un secondo ciclo terapeutico della durata di 5 giorni con 100 mg/giorno (2 compresse da 50 mg in unica dose giornaliera).

Questo ciclo di terapia può cominciare 30 giorni dopo il precedente.

Non deve mai essere intrapreso un trattamento con dosi o di durata superiori ai 100 mg/giorno per 5 giorni. Un eventuale 3 ciclo di terapia può essere istituito con le stesse modalità. Se non si ottengono mestruazioni ovulatorie dopo 3 cicli, si dovrà procedere ad un riesame della diagnosi.

Non é comunque consigliabile prolungare la terapia oltre i limiti sopra indicati nelle pazienti in cui non si evidenziano segni di ovulazione.

La maggioranza delle pazienti presenta una risposta ovulatoria entro 3 cicli di trattamento. CLOMID non deve essere somministrato come terapia di mantenimento mensile in quelle pazienti in cui ricorrano cicli anovulatori dopo la sospensione del trattamento.

L'uso prolungato di clomifene può aumentare il rischio di metaplasie o neoplasie invasive ovariche.

SovradosaggioCosa fare se avete preso una dose eccessiva di Clomid

Non sono stati riferiti casi di intossicazione acuta. Possibili segni e sintomi di intossicazione cronica sono: nausea e/o vomito, vampate vasomotorie, annebbiamento della vista e scotomi, dolore addominale e/o pelvico, aumento di peso e ascite.

Effetti IndesideratiQuali sono gli effetti collaterali di Clomid

Alle dosi raccomandate gli effetti collaterali non sono cospicui e raramente pregiudicano il trattamento. I più comuni effetti collate-rali comprendono: vampate di calore, disturbi addominali (senso di gonfiore, o dolenzia o dolore), più raramente nausea, vomito, stiti-chezza e diarrea, ingrossamento delle ovaie, annebbiamento della vi-sta (vedi " Precauzioni d'uso" e "Avvertenze speciali") e scotomi.

Sono stati segnalati rari casi di cataratta e nevrite ottica.

Altri disturbi meno frequentemente riportati in corso di terapia sono: nausea o vomito, aumentata tensione nervosa, stanchezza, vertigi-ni o leggero senso di vuoto alla testa, insonnia, dolenzia al seno, mestruazioni più abbondanti, orticaria o dermatiti allergiche, eritema multiforme, ecchimosi ed edema angioneurotico, au- mento del peso, poliuria o pollachiuria. In pochissime pazienti é stata inoltre riscontrata una modesta, reversibile perdita di capelli, quasi sempre durante cicli prolungati di terapia.

Si sono verificati casi di endometriosi e di esacerbazione di preesistenti endometriosi durante terapia con clomifene.

Esistono segnalazioni isolate di comparsa o aggravamento di neoplasie endocrino- dipendenti. Raramente sono stati riferiti episodi convulsivi epilettiformi.

È opportuno comunicare al medico curante qualsiasi effetto indeside-rato, non compreso nel presente foglio illustrativo, che si dovesse verificare durante il trattamento.

Esami di laboratorio

Una ritenzione di bromosulfonftaleina (BSF) maggiore del 5% è stata riferita in 32 pazienti delle 141 in cui fu misurata. Altre prove di funzionalità epatica risultarono di solito normali.

In uno studio successivo, nel corso del quale le pazienti furono sot-toposte a 6 cicli mensili consecutivi di CLOMID (50 e 100 mg al dì per 3 giorni) e di un placebo, le prove BSF furono fatte in 94 pa-zienti. Valori di ritenzione superiore al 5% furono riscontrati in 11 pazienti di cui 6 trattate con CLOMID e 5 con placebo. Una paziente sviluppò un ittero al 19 giorno di trattamento (50 mg al giorno); la biopsia epatica rivelò una stasi biliare senza segni evidenti di epa-tite.

Scadenza e Conservazione

ATTENZIONE: non utilizzare il medicinale dopo la data di scadenza indicata sulla confezione esterna. Ricordare che la data di scadenza si riferisce al prodotto in confezionamento integro, correttamente conservato.

Conservazione: Nessuna speciale precauzione per la conservazione.

TENERE IL MEDICINALE FUORI DALLA PORTATA DEI BAMBINI

Composizione e forma farmaceutica

COMPOSIZIONE

Una compressa contiene:

Principio attivo: Clomifene citrato 50 mg. Eccipienti: Saccarosio; Lattosio; Amido di mais solubile; Magnesio stearato; Amido di mais; Ossido di ferro giallo.

FORMA FARMACEUTICA E CONFEZIONE

- Astuccio di 10 compresse da 50 mg in blister.


Fonte Foglietto Illustrativo: AIFA (Agenzia Italiana del Farmaco). Contenuto pubblicato a Gennaio 2016. Le informazioni presenti possono non risultare essere aggiornate. Per avere accesso alla versione più aggiornata, si consiglia l'accesso al sito web dell'AIFA (Agenzia Italiana del Farmaco). Disclaimer e informazioni utili.


Ulteriori informazioni su Clomid sono disponibili nella scheda "Riassunto delle Caratteristiche".


ARTICOLI CORRELATI

CLOMID ® - Clomifene citrato Clomid su Wikipedia italiano Clomifene su Wikipedia inglese SEROFENE ® - Clomifene citrato Clomifene su Wikipedia italiano Clomifene su Wikipedia inglese Sintomi Ovulazione Ovulazione dolorosa - Mittelschmerz Calcolo Settimane Gravidanza: Cos’è? Come Stimare la Data del Parto? A Cosa Serve? Regolo Ostetrico (Ruota della Gravidanza): Cos’è? Come Funziona? A Cosa Serve? Calcolo del Ciclo Mestruale Calcolo Ovulazione Calendario Mestruale Ciclo Anovulatorio Gameti Ovodonazione - Donazione degli Ovociti Ovulazione e Concepimento Periodo Fertile Test di Ovulazione Ovulazione Disfunzione ovulatoria - Sintomi e cause di Disfunzione ovulatoria Disturbi dell'ovulazione Dolore alle ovaie - Cause e Sintomi Fertipeptil - Foglietto Illustrativo GONAL-F ® Ormone follicolo stimolante LUVERIS ® Ormone Luteinizzante Orgalutran - Foglietto Illustrativo Ovitrelle - Foglietto Illustrativo Ovulazione dolorosa - Cause e Sintomi Ovulazione e Fertilità: Sintomi, Calcolo, Test di ovulazione Ovuli ovociti Sterilità femminile, disturbi dell'ovulazione Cetrotide - cetrorelix Elonva GONAL-f - follitropina alfa LUVERIS ® Ormone Luteinizzante Orgalutran - ganirelix Ovaleap - follitropina alfa Ovitrelle - coriogonadotropina alfa Bemfola - follitropina alfa Ovulazione su Wikipedia italiano Ovulation su Wikipedia inglese Aromatasi Anastrozolo Tamoxifene Letrozolo Arimidex - Doping Arimidex - Foglietto Illustrativo Aromasin - Foglietto Illustrativo Faslodex - Foglietto Illustrativo Femara - Foglietto Illustrativo Nolvadex - Foglietto Illustrativo NOLVADEX ® - Tamoxifene Fareston - toremifene Faslodex - fulvestrant Antiestrogen su Wikipedia inglese Allergie ai Farmaci Ansimar - Foglietto Illustrativo
Ultima modifica dell'articolo: 13/06/2017