Grissini

  1. Grissini - Ricette
  2. Grissini - Informazioni nutrizionali
Grissini

I grissini sono alimenti secchi che appartengono al gruppo del pane e derivati.

Si presentano come dei “bastoncini” leggeri, friabili, di forma cilindrica (talvolta schiacciata) e dal colore simile alla crosta del pane. Il gusto e l'aroma sono abbastanza caratteristici.

Di grissini ne esistono vari tipi. Si differenziano per: tipo di farina, tipo di grasso o olio, aromi o altri ingredienti aggiunti (ad esempio il rosmarino), presenza o meno di sale, presenza di glutine, presenza di ingredienti di origine animale, lunghezza e spessore, lavorazione a mano o a macchina ecc.

Non vanno confusi con gli altri snack salati dello stesso gruppo: gallette, crostini, crackers, fette biscottate ecc.

Gli ingredienti fondamentali dei grissini tradizionali sono: farina di frumento 00, acqua, olio di oliva extravergine, malto o miele, lievito di birra, sale fino, zucchero e semola di grano duro.

I grissini sono prodotti agroalimentari tipici italiani, in particolare della regione Piemonte. La loro invenzione è attribuibile a un panettiere torinese che ne scoprì la ricetta nel XVII secolo. Oggi, i grissini sono conosciuti in tutto il mondo.

Possono essere cucinati anche a livello casalingo. La scelta degli ingredienti è semplice ma richiede esperienza. Le variabili di cui tener conto sono: forza della farina, tipo di olio o di grasso e quantità di lievito di birra.

La lavorazione manuale è abbastanza specifica. Infatti, la maggior difficoltà non consiste nell'ottenere dei grissini ma piuttosto nel conferirgli la consistenza e l'aspetto desiderati. Sono fondamentali il giusto tenore di umidità e la temperatura dell'ambiente di lavorazione.

Alcune ricette di grissini sono: grissini torinesi stirati a mano, grissini al sesamo, grissini senza glutine ecc.