Le Ricette di Alice www.my-personaltrainer.it/Tv/Ricette Ricette di Alice
Fine ricetta

Ingredienti Ricetta

Per 8-10 Vasi di conserva (da 250 ml)

Materiale Occorrente

  • Vasi in vetro con tappi a vite
  • Casseruola
  • Tagliere
  • Coltello
  • Canovaccio
  • Pinze

Valori Nutrizionali

Valori nutrizionali (100 g) La Giardiniera Croccante in Agrodolce è un alimento che appartiene al gruppo dei contorni.
Ha un apporto energetico basso, fornito principalmente dai carboidrati, seguiti dalle proteine e infine dai lipidi.
I glucidi sono prevalentemente semplici, i peptidi a basso valore biologico e gli acidi grassi monoinsaturi.
Le fibre sono abbondanti e il colesterolo è assente.
E' idonea a qualunque regime nutrizionale. Non ha controindicazioni per l'obesità e le malattie del metabolismo. In porzioni abbondanti potrebbe non risultare idonea nella dieta a basso residuo (povera di fibre).
Si presta allo schema del celiaco e dell'intollerante al lattosio.
La porzione media di Giardiniera Croccante in Agrodolce si aggira intorno ai 100-250g (30-75kcal).
I valori nutrizionali a lato si riferiscono a 100 grammi di alimento senza liquido di governo

Valore energetico: 30 Kcal
Carboidrati: 5.30 g

Proteine: 1.60 g

Grassi: 0.40 g
  di cui saturi: 0.04 g
di cui monoinsaturi: 0.24 g
di cui polinsaturi: 0.11 g
Colesterolo: 0.00 g
Fibre: 2.00 g

Giardiniera Croccante in Agrodolce

Categoria: Ricette Senza Glutine / Ricette Vegane / Ricette dietetiche Light / Verdure e Insalate
Tempo di Preparazione 40 minuti
Note: 40 minuti per la preparazione delle verdure; 30 minuti per invasare
Per quante persone 20 persone Costo: basso

Descrizione Ricetta

Lo sapevi che…
La giardiniera si può preparare con qualsiasi tipo di verdura, scegliendo preferibilmente ortaggi di stagione. Oltre alle verdure consigliate in questa ricetta, ad esempio, si possono scegliere cipolline, cetriolini, sedano, broccoletti, finocchi, asparagi, ravanelli ecc.. Sono invece sconsigliati i legumi (fagioli, ceci ecc.), le verdure a foglia larga (insalata, radicchio ecc.), i tuberi (patate), i funghi ed altre verdure come melanzane e pomodori.

  1. Preparare la soluzione per la conserva delle verdure. Versare l'acqua in una pentola e portare a bollore. Quando bolle, unire il sale e lo zucchero, mescolando fino a completo scioglimento. Lasciar completamente raffreddare.
  2. Nel frattempo, in una capiente casseruola, inserire dei vasi in vetro (dalla capacità a piacere) con rispettivi tappi a vite, dunque riempire con acqua fredda e portare a bollore: far bollire lentamente per almeno 20 minuti. Con le dosi suggerite, si potranno ottenere 8-10 vasi dalla capacità di 250 ml l'uno.

Perché far bollire vasi e tappi?
La bollitura di tappi e vasi in vetro è indispensabile per conservare correttamente ed in totale sicurezza microbiologica le verdure in agrodolce. In alternativa all'ebollizione, è possibile sterilizzare i vasi in vetro nel microonde (per almeno 5 minuti, alla massima potenza); i tappi, devono comunque essere bolliti in acqua oppure introdotti in lavastoviglie ad 80°C.

  1. Nel frattempo, lavare accuratamente tutte le verdure. Rimuovere il picciolo e l'estremità opposta alle zucchine; sbucciare le carote; togliere la buccia al sedano rapa; rimuovere le foglie esterne al cavolfiore e raccogliere le infiorescenze; pulire i peperoni eliminando il picciolo, i semi ed i filamenti interni; eliminare le estremità dai fagiolini.
  2. Tagliare a dadini regolari (oppure a bastoncino) tutte le verdure ad eccezione del cavolfiore: le infiorescenze vanno tagliate a piccoli pezzi.
  3. Prelevare i vasi dall'acqua di pastorizzazione, aiutandosi con pinze e guanti, ed appoggiando man mano i barattoli su un canovaccio pulito. Riempire i barattoli con i dadini di verdure, impreziosendo a piacere la conserva con grani di senape ed aglio in pezzi (facoltativo).
  4. Mischiare lo sciroppo di acqua, zucchero e sale con l'aceto. Versare il liquido ottenuto nei vasi con le verdure, fino al bordo. Attendere qualche istante per far fuoriuscire eventuali bolle d'aria, dunque tappare i vasi.

Lo sapevi che…
Per mantenere le verdure coperte dal liquido agrodolce, si consiglia di inserire un pressino all'interno del vaso.

  1. Inserire i vasi in una casseruola alta e capiente, dunque riempire con abbondante acqua fino a coprire i vasi. Accendere il fuoco, portare a bollore e calcolare 2-3 minuti (a partire dall'ebollizione). I tempi indicati permettono di ottenere una giardiniera croccante: chi desidera che le verdure siano più morbide, potrà prolungare i tempi di pastorizzazione fino a 8 minuti. Spegnere il fuoco e lasciar completamente raffreddare nel proprio liquido di pastorizzazione.
  2. Rimuovere i barattoli di conserva dall'acqua, asciugarli ed etichettarli. Consumare la giardiniera in agrodolce almeno dopo 2 settimane.
  3. Conservare in un luogo buio ed asciutto. Consumare la giardiniera in agrodolce entro 12 mesi.

Il commento di Alice - PersonalCooker

Esistono molte varianti per preparare la giardiniera: c'è chi sceglie altre verdure, chi le lascia in macera per una notte, chi aggiunge una parte di olio e chi modula il sapore con un mix di erbe aromatiche! Quella che vi ho proposto, è la mia versione preferita: e voi, come la preparate?
Non perdetevi la ricetta dei fagiolini all'agro! Vi piacciono le conserve sott'olio? Allora scoprite la ricetta delle Melanzane sott'olio e dei Cavolfiori Sott'olio!