Le Ricette di Alice www.my-personaltrainer.it/Tv/Ricette Ricette di Alice
Fine ricetta

Ingredienti Ricetta

Per 18-20 polpettine

Per ricoprire

Materiale Occorrente

  • Casseruola con coperchio
  • Frullatore
  • Ciotola
  • Teglia da forno
  • Carta da forno

Valori Nutrizionali

Valori nutrizionali (100 g) I Falafel non Fritti sono una pietanza (che all'occorrenza può fungere anche da contorno) con apporto energetico elevato; le calorie provengono soprattutto dai lipidi, seguiti dai carboidrati e infine dalle proteine. I glucidi risultano tendenzialmente complessi (amido), gli acidi grassi di tipo insaturo ed i peptidi a medio valore biologico; il colesterolo è assente e le fibre molto elevate.I Falafel non Fritti si prestano alla maggior parte dei regimi alimentari (inclusi il vegetariano ed il vegano), eccezion fatta per eventuali condizioni come il sovrappeso; si convengono anche alla nutrizione per le intolleranze al lattosio ed al glutine.
La porzione media di Falafel non Fritti come elemento principale di una pietanza è di circa 100-150g (230-350kcal); come contorno, circa 50g (115kcal).
Valore energetico: 230 Kcal
Carboidrati: 23.90 g

Proteine: 10.20 g

Grassi: 11.10 g
  di cui saturi: 1.39 g
di cui monoinsaturi: 3.81 g
di cui polinsaturi: 4.48 g
Colesterolo: 0.00 g
Fibre: 7.50 g

Falafel Non Fritti - Polpette di Ceci al Forno

Categoria: Ricette dietetiche Light / Ricette Vegane / Ricette per Vegetariani / Ricette Senza Glutine / Ricette Internazionali / Secondi piatti
Tempo di Preparazione 90 minuti
Note: 90 minuti per la cottura dei legumi; 15 minuti per la preparazione dei falafel; 8 ore di ammollo
Per quante persone 4 persone Costo: basso

Descrizione Ricetta

Nota bene
La ricetta originale prevede di frullare i legumi (ceci, fave o fagioli) crudi, dopo averli ammollati in acqua per una notte, per poi friggerli sottoforma di polpettine. In questo caso, i legumi subiscono uno shock termico, e si cucinano in poco tempo.
Per evitare l'utilizzo dell'olio, suggeriamo invece di lessare i legumi prima di frullarli: in questo modo i falafel si cucineranno alla perfezione anche in forno.

  1. Per prima cosa, lasciare i ceci secchi e le fave secche in ammollo per una notte. Se i legumi sono freschi, l'ammollo non è necessario.
  2. Scolare i legumi dall'acqua di ammollo. Cuocere i ceci in acqua non salata per un'ora, o fino a quando saranno morbidi. Cuocere le fave in acqua bollente per 10 minuti: le fave sbucciate non richiedono una cottura lunga.

Lo sapevi che…
Per preparare i falafel abbiamo utilizzato ceci e fave. Ad ogni modo, è possibile replicare la ricetta utilizzando solo un tipo di legume.

  1. Scolare i legumi dall'acqua e riunirli in un frullatore. Aggiustare di sale e pepe. Aromatizzare con aglio, cumino, prezzemolo, coriandolo (fresco e/o semi) e succo di limone.
  2. Frullare il tutto aggiungendo due cucchiai di acqua: si dovrà ottenere un composto modellabile con le mani.
  3. Prelevare una cucchiaiata di composto, stringerla tra le mani per ottenere una pallina grossa quanto una noce. Rotolare le polpette sui semi di sesamo.
  4. Cuocere i falafel in forno caldo, preriscaldato a 180°C, per 15 minuti, fino a doratura.
  5. Servire i falafel con hummus e tahina, oppure con salsa allo yogurt.

Il commento di Alice - PersonalCooker

Che ne dite di questa rivisitazione super salutista dei falafel? Per aumentare la biodisponibilità del ferro presente nel legumi serve un po' di vitamica C: per questo vi consiglio di servire i falafel con una spruzzata di succo di limone. Una vera delizia per fare il pieno di benessere!