Le Ricette di Alice www.my-personaltrainer.it/Tv/Ricette Ricette di Alice
Fine ricetta

Ingredienti Ricetta

Materiale Occorrente

  • Vasetti di vetro
  • Colino
  • Ciotole
  • Garza
  • Elastico o cordoncino per alimenti

Valori Nutrizionali

Valori nutrizionali (100 g) I germogli di alfa-alfa sono un alimento di origine vegetale non troppo calorico, con una prevalenza energetica imputabile alle proteine, seguite dai carboidrati e infine dai lipidi.
I peptidi sono prevalentemente a medio valore biologico, gli acidi grassi polinsaturi e i glucidi semi complessi.
Le fibre sono molto abbondanti e il colesterolo assente. I germogli alfa-alfa si prestano a qualunque regime alimentare. La porzione media, senza includere il condimento, è di circa 100-150g (65-100kcal).


Valore energetico: 60 Kcal
Carboidrati: 4.80 g

Proteine: 9.20 g

Grassi: 1.20 g
  di cui saturi: 0.16 g
di cui monoinsaturi: 0.13 g
di cui polinsaturi: 0.94 g
Colesterolo: 0.00 g
Fibre: 4.40 g

Germogli di Alfa Alfa - Come Produrli in Casa

Categoria: Ricette Vegane / Ricette Crudiste / Ricette per Vegetariani / Ricette Senza Glutine / Ricette per Diabetici / Verdure e Insalate
Tempo di Preparazione 10 minuti
Note: 10 minuti per la preparazione; 6 ore di ammollo; 5-6 giorni per la germinazione
Per quante persone 4 persone Costo: basso

Descrizione Ricetta

  1. Per prima cosa, ammollare i semi di alfa alfa in acqua fredda per 4-6 ore. Trascorso il tempo di ammollo, si può notare che i semi appaiono gonfi e la pellicina che li racchiude (tegumento) inizia a spaccarsi: i semi sono pronti per germogliare.

Lo sapevi che…
L'acqua rappresenta l'ingrediente che avvia la germogliazione: per questa ragione, è importante lasciare in ammollo i semi affinché avvenga la rivitalizzazione del seme.

  1. Scolare i semi dall'ammollo e riunirli in un vasetto di vetro capiente. Sciacquare un paio di volte eliminando l'acqua.
  2. Coprire il vasetto di vetro con una garza, dunque sigillare con un elastico oppure con un cordoncino da cucina.
  3. Sistemare il vasetto a testa in giù, appoggiando il vasetto dalla parte della garza su un colino. Collocare il colino sopra ad una ciotola, in modo che le goccioline di acqua si raccolgano nel contenitore sottostante.
  4. Ripetere l'operazione due volte al giorno.
  5. Dopo 3 giorni dall'ammollo, si consiglia di esporre il vasetto con i semi parzialmente germogliati al sole: la luce, infatti, attiva la clorofilla ed arricchisce le giovani piantine.
  6. Dopo 4-5 giorni, si possono notare evidenti germogli, pronti al consumo.

L'importanza della clorofilla
I germogli in generale sono ricchissimi di clorofilla, un importantissimo pigmento che inizia a formarsi nel momento in cui i semi vengono esposti al sole. La clorofilla è importante perché stimola la circolazione del sangue, favorisce la formazione dei globuli rossi, facilita l'assorbimento della vitamina A e le funzioni digestive.

  1. I germogli di alfa alfa possono essere consumati crudi, al vapore o saltati in padella. Per giovare appieno delle proprietà, si consiglia tuttavia il consumo crudo. I germogli di erba medica sono infatti ricchi di Vit. C, D, E, K, vitamine del gruppo B e minerali come zinco, selenio, magnesio, calcio e fosforo. Sono ricchi di cumestrolo (proprietà fitoestrogene) e clorofilla (proprietà antiossidanti). Hanno un sapore delicato che si sposa con innumerevoli alimenti.
  2. I germogli si possono conservare in frigo per 5-7 giorni.

Il commento di Alice - PersonalCooker

Come vi ho dimostrato, non serve spendere cifre astronomiche per i germogli: non solo la preparazione casalinga è semplicissima, ma ci permette di divertirci in cucina e di scegliere la materia prima senza spendere troppi soldi. I germogli sono alla portata di tutti ed arricchiscono i nostri piatti di vitamine e preziosi Sali minerali.
Nutrirsi di germogli, significa nutrirsi di salute: provate la ricetta dell'Insalata di Cedro e Germogli!