Le Ricette di Alice www.my-personaltrainer.it/Tv/Ricette Ricette di Alice
Fine ricetta

Ingredienti Ricetta

Materiale Occorrente

  • Colino
  • Padella
  • Tagliere
  • Coltelli

Valori Nutrizionali

Valori nutrizionali (100 g) Gli Shirataki di Konjac sono un primo piatto dall'apporto energetico pressoché irrilevante. Le poche calorie in essi contenute provengono dai lipidi dell'olio e dai carboidrati degli ortaggi. I trigliceridi sono composti principalmente da acidi grassi di tipo insaturo, i glucidi sono di tipo monosaccaride e le proteine compaiono in tracce. Le fibre sono molto elevate e il colesterolo assente.
Gli Shirataki di Konjac sono idonei a qualunque regime alimentare, in particolar modo a quelli di tipo clinico finalizzati al dimagrimento e/o alla lotta delle patologie metaboliche. Possono essere inclusi anche nella dieta per le intolleranze verso il glutine e il lattosio, nonché in quella per i vegani.
La porzione media è libera, ma attenzione ai problemi digestivi di gonfiore addominale e meteorismo conseguenti all'alto contenuto di fibre.

Valore energetico: 47 Kcal
Carboidrati: 3.40 g

Proteine: 0.60 g

Grassi: 3.50 g
  di cui saturi: 0.55 g
di cui monoinsaturi: 1.10 g
di cui polinsaturi: 1.84 g
Colesterolo: 0.00 g
Fibre: 0.00 g

Shirataki di Konjac - Spaghetti 5 Calorie

Categoria: Ricette Internazionali / Ricette Vegane / Ricette per Diabetici / Ricette Senza Glutine / Ricette per Vegetariani / Primi piatti
Tempo di Preparazione 15 minuti
Note:
Per quante persone 2 persone Costo: basso

Descrizione Ricetta

Lo sapevi che…
Gli spaghetti Shirataki di konjac sono reperibili in due forme: essiccati o conservati in acqua. Nel primo caso, per reidratarli, è sufficiente lasciarli in ammollo in acqua calda per 5 minuti, sciacquarli in acqua fredda ed insaporirli a piacere. Per gli spaghetti Shirataki di konjac conservati in acqua, è sufficiente un risciacquo ed una veloce scottatura in acqua calda.

  1. Mondare i peperoni: lavare le verdure in acqua corrente, rimuovendo il picciolo, i semi ed i filamenti interni. Tagliare il peperone a falde sottilissime.
  2. Versare due cucchiai di olio in padella e far dorare i peperoni per alcuni minuti, rigirandoli spesso. Aromatizzare con salsa di soia ed aggiungere del pepe a piacere.
  3. Cuocere per 5 minuti, o fino a quando i peperoni avranno assunto una consistenza morbida.
  4. Aprire la confezione degli spaghetti Shirataki di konjac, sciacquarli in acqua fredda.
  5. Portare a bollore un pentolino con dell'acqua leggermente salata e tuffarvi gli spaghetti. Farli scaldare per un paio di minuti, dunque scolarli e farli saltare nel sugo di peperoni.
  6. Servire gli spaghetti Shirataki di konjac con abbondante prezzemolo tritato fresco.

Il commento di Alice - PersonalCooker

Questo piatto è un esempio di come la tradizione Orientale si unisca sempre di più con la Nostra: trovo sia fantastico conoscere le tradizioni culinarie degli altri Paesi, integrandole nel proprio! Il sugo che vi ho proposto è solo un esempio, ma naturalmente potete ideare il vostro condimento preferito: ricordate che le calorie del piatto dipendono esclusivamente dal tipo di sugo che scegliete, proprio perché la gomma konjac apporta pochissime calorie (solo 5 per 100 g). Attenzione però: un consumo esagerato di questa pietanza può provocare fenomeni poco piacevoli come flatulenza, diarrea e cattiva assimilazione delle proteine.
Provate anche il Risino 5 calorie con Verdure e gli Spaghetti 5 Calorie con Gamberi e Avocado!