Le Ricette di Alice www.my-personaltrainer.it/Tv/Ricette Ricette di Alice
Fine ricetta

Ingredienti Ricetta

Materiale Occorrente

  • Ciotola
  • Setaccio
  • Bilancina pesa alimenti
  • Teglia rettangolare oppure rotonda

Valori Nutrizionali

Valori nutrizionali (100 g) Questa ricetta di pane non differisce molto da quella tradizionale. I valori qui a fianco si riferiscono alla traduzione nutrizionale degli ingredienti a crudo, per cui sarebbe necessario tenere a mente che l'apporto energetico reale dell'alimento cotto è decisamente maggiore.
Le calorie sono fornite soprattutto dai carboidrati, mentre i lipidi sono pressoché assenti; le proteine sono rilevanti, così come le fibre. Il colesterolo non è presente.
Questo pane, come ogni altro tipo, dev'essere consumato con moderazione in caso di sovrappeso, diabete mellito tipo 2 e ipertrigliceridemia; contenendo glutine è da escludere in caso di celiachia, mentre risulta idoneo al regime alimentare per l'intolleranza al lattosio. La porzione media varia a seconda della composizione del pasto.
Valore energetico: 170 Kcal
Carboidrati: 35.50 g

Proteine: 7.90 g

Grassi: 0.60 g
  di cui saturi: 0.10 g
di cui monoinsaturi: 0.10 g
di cui polinsaturi: 0.40 g
Colesterolo: 0.00 g
Fibre: 1.30 g

Pane Facilissimo Senza Sporcarsi le Mani

Categoria: Ricette per Vegetariani / Ricette Vegane / Pane, Pizza e Brioche
Tempo di Preparazione 10 minuti
Note: 10 minuti per la preparazione; 24 ore di riposo; 1 ora per la cottura
Per quante persone 4 persone Costo: basso

Descrizione Ricetta

  1. In una ciotola, setacciare la farina Manitoba ed unire un cucchiaino di zucchero, il sale ed il lievito di birra secco.

Alternative ok
In alternativa al lievito di birra secco, è possibile utilizzare 12 g di lievito di birra fresco oppure pasta acida (in dosi pari al 30% rispetto al peso della farina).

  1. Unire, a filo, l’acqua tiepida e mescolare con il frustino per sciogliere tutti i grumi: si dovrà ottenere una pastella densa.
  2. Coprire la ciotola con pellicola trasparente e lasciar riposare in frigorifero per 20-24 ore.

Lo sapevi che…
…lasciando riposare l’impasto a lungo, i lieviti vengono “addormentati” (la loro azione viene rallentata); di conseguenza si otterrà un impasto molto aromatico e digeribile. La pasta maturerà al punto giusto ed acquisirà una fragranza straordinaria.

  1. Dopo una giornata di riposo in frigo, la pasta è pronta per essere cucinata: alla vista, appare molto gonfia e la superficie presenta numerose bolle.
  2. Preriscaldare il forno a 250°C e sistemare sul fondo un pentolino con poca acqua per creare la giusta umidità in forno.
  3. Trasferire il composto in una teglia rettangolare (dimensioni: 15 X 20 cm) o rotonda (diametro 22 cm) per ottenere una pagnotta molto grossa ed alta. Chi desidera, può prelevare il composto a cucchiaiate e disporlo su una placca da forno per ottenere così tanti panini più piccoli. In quest’ultimo caso, si raccomanda di mantenere una certa distanza tra un panino e l’altro.
  4. Spruzzare poca acqua sulla superficie della pagnotta e cuocere a 250°C per 15 minuti. Abbassare poi la temperatura a 220°C e proseguire per 45 minuti. Per i panini piccoli saranno invece sufficienti soli 30 minuti di cottura. Di tanto in tanto, durante la cottura, spruzzare poca acqua sulla superficie del pane, utilizzando preferibilmente un vaporizzatore oppure un pennello.
  5. Rimuovere il pane dal forno, lasciar intiepidire e tagliare: la pagnotta presenterà un’alveolatura molto ampia e sviluppata.
  6. Consumare nell’arco di 24 ore oppure conservare in congelatore.

Il commento di Alice - PersonalCooker

Pane croccante, profumatissimo, molto digeribile e di una facilità estrema. L'unica fatica che dovrete fare è ricordarvi di fare l'impasto la sera prima…per il resto, il gioco è fatto! E poi, senza sporcarsi le mani direi che è il top!