Le Ricette di Alice www.my-personaltrainer.it/Tv/Ricette Ricette di Alice
Fine ricetta

Ingredienti Ricetta

Per decorare

Per il lievitino

Per sfogliare

Per l'impasto principale

Materiale Occorrente

  • Ciotole di varie dimensioni
  • Pellicola trasparente
  • Cucchiaio di legno
  • Bilancina pesa alimenti
  • Rotellina tagliapasta oppure coltello affilato
  • Metro a nastro
  • Matterello
  • Pennello
  • Carta da forno
  • Piastra da forno
  • Setaccio

Valori Nutrizionali

Valori nutrizionali (100 g) I Croissant sfogliati sono alimenti dolci di pasticceria. Apportano molte calorie, derivanti soprattutto dai grassi e dai carboidrati. Il contenuto proteico non è molto elevato e le fibre sono carenti.
Non contenendo uova, l'apporto di colesterolo è moderato ma la prevalenza degli acidi grassi saturi rende comunque i Croissant un alimento NON adatto in caso di ipercolesterolemia. Inoltre, i Croissant Sfogliati sono da escludere nella dieta del soggetto in sovrappeso e in quella del diabetico. La porzione media corrisponde a circa 35g (110kcal).



Valore energetico: 317 Kcal
Carboidrati: 37.50 g

Proteine: 5.60 g

Grassi: 17.10 g
  di cui saturi: 10.90 g
di cui monoinsaturi: 5.30 g
di cui polinsaturi: 0.90 g
Colesterolo: 55.70 g
Fibre: 1.00 g

Croissant Sfogliati - Brioches di Sfoglia Senza Uova

Categoria: Ricette per Vegetariani / Pane, Pizza e Brioche
Tempo di Preparazione 40 minuti
Note: 40 minuti per la preparazione + 5 ore di lievitazione + 15 minuti per la cottura
Per quante persone 8 persone Costo: basso

Descrizione Ricetta

  1. Per prima cosa preparare il lievitino. Setacciare la farina Manitoba in una ciotola. Sciogliere il lievito di birra nell’acqua tiepida, aggiungendo un cucchiaino di zucchero per attivare la fermentazione. Unire il lievito sciolto alla farina e mescolare fino ad ottenere una pastella densa. Coprire la ciotola con un foglio di pellicola trasparente e lasciar lievitare il tutto in un ambiente tiepido per circa un’ora.
  2. In una capiente ciotola setacciare la farina Manitoba con la farina bianca di tipo 00. Unire dunque il lievito fermentato, lo zucchero, l’aroma alla vaniglia, il sale, il burro morbido ed i liquidi (acqua e latte): mescolare a lungo con le mani fino ad ottenere un panetto estremamente morbido e liscio. Riporre la palla nella ciotola, coprire con la pellicola e lasciar fermentare per circa 2 ore o fino a quando l’impasto avrà triplicato di volume.
  3. Nel frattempo preparare il burro, che servirà per ottenere la “sfogliatura”. Appoggiare i 200 g di burro in un foglio di pellicola trasparente e coprire con un altro foglio. Appiattire il burro con il matterello fino ad ottenere un rettangolo dalle dimensioni di 15X20 cm. Riporre il rettangolo di burro così ottenuto in frigo affinché si possa rassodare per bene.
  4. Una volta lievitata, lavorare la pasta con il matterello fino ad ottenere un rettangolo dalle dimensioni di 30X40 cm, dallo spessore di circa 1 cm.
  5. Rimuovere il panetto di burro dal frigo ed appoggiarlo al centro del rettangolo di pasta, togliendo la pellicola.

Nota bene
Lo spessore del panetto di burro dev’essere pari a circa quello della pasta!

  1. Ripiegare i lembi della pasta fino a sigillare il burro e ad ottenere una sorta di “fagotto.”
  2. Con il matterello infarinato, stendere il fagotto ottenuto in un rettangolo dalle dimensioni pari a quelle iniziali (30X40cm).
  3. Piegare il rettangolo a tre: ribattere le due estremità della pasta verso il centro, creando tre stati.
  4. Avvolgere il panetto in un foglio di pellicola trasparente, appoggiare su un vassoio o su un piatto e lasciarlo rassodare in frigo 40 minuti.
  5. Dopo 40 minuti di riposo, estrarre il panetto dal frigo, sistemarlo sulla spianatoia leggermente infarinata, avendo cura di sistemare l’estremità libera alla nostra destra. Picchettare delicatamente il panetto con il matterello in modo da far distribuire bene il burro. Stendere dunque la pasta fino ad ottenere nuovamente il rettangolo di partenza (30X40 cm). Piegare il rettangolo a tre: ribattere le due estremità della pasta verso il centro, creando tre stati. Avvolgere con la pellicola e lasciar rassodare i frigo 40 minuti.
  6. Ripetere nuovamente quanto descritto al punto 10, lasciando ancora riposare il panetto per 40 minuti in frigo.
  7. Dopo gli ultimi 40 minuti di riposo, stendere la pasta in un rettangolo 30X40 cm, ad uno spessore di circa 7-8 mm.

Nota bene
Per facilitare la complessa operazione di sfogliatura, il panetto dev’essere sempre molto freddo: più lungo sarà il tempo di permanenza del panetto in frigo, più agevole sarà la stesura.

  1. Incidere la sfoglia con un coltello oppure con una rotellina tagliapasta fino a formare rettangoli dalla base di 6-7 cm, dall'altezza pari a quella del rettangolo di partenza (30 cm).
  2. Incidere ogni triangolo alla base: in questo modo si avrà più pasta per avvolgere il croissant. Allargare la base di ogni triangolo inciso ed avvolgerlo su se stesso.
  3. Appoggiare i croissant così ottenuti su due piastre foderate con la carta da forno, avendo cura di mantenere una certa distanza tra l’uno e l’altro.
  4. Lasciar lievitare i croissant a temperatura ambiente oppure a 25-27°C per circa 1 ora e mezza, affinché raddoppino il proprio volume.
  5. Pennellare la superficie dei croissant con acqua e spolverizzare con zucchero in granella oppure con zucchero semolato.
  6. Preriscaldare il frono a 200°C e cuocere per 5 minuti. Abbassare la temperatura a 180°C e cuocere fino a doratura per altri 15-20 minuti.

Il commento di Alice - PersonalCooker

Squisiti con il cappuccino ma sublimi anche da soli, i croissant sono sempre i dolci più gettonati del mattino! Non serve correre al bar per la colazione: da oggi le colazioni più buone si consumano a casa, magari in dolce compagnia!