Le Ricette di Alice www.my-personaltrainer.it/Tv/Ricette Ricette di Alice
Fine ricetta

Ingredienti Ricetta

Materiale Occorrente

  • Misurino o bilancia
  • Ciotola capiente
  • Guanti in lattice (facoltativi)
  • Pellicola trasparente
  • Mestoli in legno

Valori Nutrizionali

Valori nutrizionali (100 g) La pasta frolla proteica senza burro è un alimento dietetico adatto per l'alimentazione dello sportivo o, eventualmente, anche per quella di chi soffre di ipercolesterolemia MA che non vuole rinunciare ad una fetta di dolce. Questa pasta frolla possiede un notevole apporto proteico, aspetto nutrizionale che la rende un alimento interessante se contestualizzato subito dopo l'allenamento sportivo; parallelamente, i lipidi saturi, pur presenti, non raggiungono nemmeno lontanamente le quantità di una pasta frolla tradizionale, guadagnando salubrità ed equilibrio nutrizionale. Inoltre, utilizzando il fruttosio invece del saccarosio, l'apporto energetico si ridurrebbe ulteriormente. La dose consigliabile di pasta frolla proteica senza burro oscilla tra i 40 ed i 60 g.



Valore energetico: 286 Kcal
Carboidrati: 42.20 g

Proteine: 14.50 g

Grassi: 7.70 g
  di cui saturi: 4.50 g
di cui monoinsaturi: 2.40 g
di cui polinsaturi: 0.80 g
Colesterolo: 67.00 g
Fibre: 2.00 g

Pasta frolla proteica senza burro

Categoria: Dolci e Dessert / Ricette Funzionali / Ricette per Vegetariani / Ricette dietetiche Light / Ricette proteiche
Tempo di Preparazione 10 minuti
Note: 10 minuti + il tempo di riposo in frigorifero + il tempo di cottura (dipende dal tipo di dolce che si desidera preparare)
Per quante persone 8 persone Costo: medio

Descrizione Ricetta

  1. In una ciotola capiente versare tutte le “polveri”, ovvero la farina bianca, le proteine concentrate della soia, lo zucchero (od il fruttosio) ed il sale. Mescolare con le mani o con un mestolo per amalgamare il tutto.

Il consiglio OK
Le proteine concentrate della soia si possono sostituire con le classiche proteine del siero del latte concentrate ed ultramicrofiltrate al gusto neutro. Chi lo desidera, può aggiungere le proteine del siero del latte al gusto nocciola (od altri gusti a piacere): in questi casi, si consiglia tuttavia di non addizionare l’aroma all’arancio per evitare il contrasto dei sapori.

  1. A questo punto, versare il formaggio spalmabile, e lavorare l’impasto con le mani. Aggiungere dunque l’aroma all’arancio, l’uovo e l’albume ed il lievito setacciato. Lavorare il composto con le mani fino ad ottenere un impasto liscio ed omogeneo. Se necessario, aggiungere altra farina.
  2. Lasciar riposare la pasta frolla proteica in frigorifero per almeno 3 ore prima di utilizzarla per permettere agli ingredienti di amalgamarsi. Dopodiché, la pasta può essere utilizzata per la preparazione di biscotti proteici o di crostate (meglio se farcite con un ripieno proteico!).

Il commento di Alice - PersonalCooker

La pasta frolla proteica è dunque pronta per realizzare biscotti o crostate ricchi di proteine e poveri di grassi. Da tenere a mente, tuttavia, che la consistenza della frolla proteica non sarà proprio uguale a quella della pasta frolla classica: l'assenza del burro la renderà infatti meno friabile e la presenza della proteine renderà la pasta un po' più compatta.