Le Ricette di Alice www.my-personaltrainer.it/Tv/Ricette Ricette di Alice
Fine ricetta

Ingredienti Ricetta

Per le alici

Per decorare

Materiale Occorrente

  • Coltelli per pulire il pesce
  • Tagliere per alimenti
  • Ciotoline per preparare il ripieno
  • Ciotola per l'ammollo
  • Colino
  • Grattugia per la scorza degli agrumi
  • Pirofila da forno
  • 6 Bastoncini (stuzzicadenti lunghi)
  • Padellina per tostare il pane grattugiato ed i pinoli

Valori Nutrizionali

Valori nutrizionali (100 g) Le alici al beccafico sono una pietanza ad alto contenuto di carboidrati. Essendo un piatto basato sull'associazione del pesce panato alla frutta, le alici al beccafico contengono una notevole quantità di energia derivante dai glucidi, aspetto che (di per sé) ne dovrebbe vincolare le porzioni. D'altro canto, per consumarle più liberamente, sarebbe sufficiente rinunciare alla frutta di fine pasto e a una parte del pane in accompagnamento; così facendo, è anche possibile raggiungere porzioni di alici al beccafico pari o superiori a 200g (530kcal).



Valore energetico: 266 Kcal
Carboidrati: 28.10 g

Proteine: 11.80 g

Grassi: 12.60 g
  di cui saturi: 2.40 g
di cui monoinsaturi: 7.00 g
di cui polinsaturi: 3.20 g
Colesterolo: 23.20 g
Fibre: 3.20 g

Alici a beccafico

Categoria: Ricette Regionali / Secondi piatti
Tempo di Preparazione 50 minuti
Note: 15 minuti per pulire le alici; 15 minuti per la preparazione della ricetta; 20 minuti di cottura
Per quante persone 3 persone Costo: basso

Descrizione Ricetta

La ricetta originale prevede di arrotolare le alici su se stesse, dopo averle farcite con pane grattugiato, pinoli ed uvetta, e di riporle in una teglia da forno, distanziandole con una foglia d'alloro. Personalizzando la ricetta, io suggerisco di realizzare degli spiedini con le alici ripiene, infilzandole su un bastoncino, e di intervallarle con fettine di arancio e foglioline d'alloro.

  1. Pulire bene le alici, eliminando la testa ed incidendole nel ventre; rimuovere la lisca avendo cura di non rompere i due filetti. Sciacquarle dunque sotto l'acqua corrente.
  2. Scaldare un pentolino e, senza aggiungere olio od altri condimenti, versare il pane grattugiato ed i pinoli, dunque tostarli a fiamma abbastanza sostenuta per alcuni minuti.
  3. Una volta tostati, versare il pane grattugiato ed i pinoli in una ciotolina, aggiustare di sale e di pepe, aggiungere il prezzemolo tritato e le scorze di arancio e limone grattugiati. Mescolare per bene aggiungendo anche 2 cucchiai di olio extravergine d'oliva ed il succo di mezzo limone.

L'idea giusta
Il succo di limone è indispensabile per limitare la quantità di olio nel ripieno: difatti, se non aggiungessimo il succo di limone, si dovrebbe pareggiare la quantità di liquido con l'olio, rendendo il piatto molto pesante e calorico.

  1. A questo punto, stendere le alici su un tagliere e distribuire su ognuna di loro una parte di ripieno (si consiglia di iniziare dalla parte della testa): arrotolarle creando una sorta di involtino, lasciando la coda rivolta verso l'esterno (si consiglia di far riferimento al video).
  2. Tagliare un arancio a fettine spesse ½ cm, e poi a spicchi: l'arancio servirà per costruire lo spiedino di alici farcite.
  3. A questo punto, realizzare lo spiedino: in ogni bastoncino lungo, infilare una fettina d'arancio, una fogliolina d'alloro, un'alice ripiena e poi ancora una fetta di arancio, una foglia di alloro, un'altra alice e terminare con l'arancio. Procedere in questo modo con altri 5 bastoncini.
  4. Spargere una parte del ripieno avanzato nel fondo di una teglia, dunque riporre gli spiedini di alici e coprire con il restante ripieno. Prima d'infornare, spargere con lo zucchero di canna che, in cottura, si caramellerà.
  5. Servire gli spiedini appena sfornati, con fettine d'arancio e di limone.

Il commento di Alice - PersonalCooker

Eccoli qui: i nostri spiedini di alici a beccafico sono pronti. Non vi ho detto l'origine di questo curioso nome! Il termine “beccafico” era utilizzato in passato per indicare un uccelletto che veniva catturato e rinchiuso in gabbia, per essere ingrassato con il miglio e cotto al forno. Ecco, le alici a beccafico, nella loro forma curiosa, ricordano un pochino quella del becco dell'uccelletto.