Le Ricette di Alice www.my-personaltrainer.it/Tv/Ricette Ricette di Alice
Fine ricetta

Ingredienti Ricetta

Per le polpettine

Per cuocere

Per coprire

Materiale Occorrente

  • Schiacciapatate
  • Tagliere per alimenti
  • Coppa pasta
  • Padella in pietra od antiaderente
  • Ciotola capiente
  • Mestolo di legno
  • Guanti in lattice (facoltativo)

Valori Nutrizionali

Valori nutrizionali (100 g) Le polpette di soia vegane si ricavano dall'okara, ovvero la polpa di scarto nella produzione del latte di soia. Le polpette di soia vegane sono una pietanza priva di colesterolo (verosimilmente povera di grassi saturi e con molti grassi polinsaturi), ricca di fibra alimentare e decisamente ipocalorica. NB. Al contrario delle pietanze a base di carne o pesce o uova, le polpette di soia vegane contengono una porzione abbondante di carboidrati a dispetto della frazione proteica e lipidica, mentre l'apporto energetico complessivo risulta praticamente sovrapponibile. La quota di acidi grassi monoinsaturi, saturi e polinsaturi non è disponibile, ma è comunque diversa da 0 (valore riportato in tabella)



Valore energetico: 143 Kcal
Carboidrati: 23.30 g

Proteine: 5.70 g

Grassi: 3.60 g
  di cui saturi: 0.00 g
di cui monoinsaturi: 0.00 g
di cui polinsaturi: 0.00 g
Colesterolo: 0.00 g
Fibre: 2.90 g

Polpette di soia vegane

Categoria: Ricette Vegane / Ricette per Vegetariani / Secondi piatti
Tempo di Preparazione 24 minuti
Note: 10 minuti per la preparazione; 10 minuti per la cottura delle patate; 4 minuti per la rosolatura
Per quante persone 5 persone Costo: basso

Descrizione Ricetta

Per preparare questa ricetta abbiamo utilizzato l’okara autoprodotta, ovvero il prodotto “di scarto” che rimane dopo avere preparato il latte di soia a partire dai semi di soia gialla. Ricordiamo brevemente che per preparare il latte di soia è necessario bollire i semi di soia ammollati e tritati con una certa quantità di acqua. Dopo 20 minuti di cottura, il tutto verrà filtrato: la parte liquida sarà il latte, mentre la purea residua è chiamata okara.

  1. Sbucciare, lavare e tagliare le patate a quadretti. Dunque portarle ad ebollizione e cuocere fino a quando risulteranno morbide.
  2. Nel frattempo, versare l’okara in una ciotola capiente e salare a piacere con il sale aromatizzato.
  3. Sciogliere il miso in 20 ml di acqua salata, ed aggiungerlo al composto di okara.

Che cos’è il miso?
Il miso è un prodotto derivato dalla fermentazione della soia (e/o del riso) e dell’orzo: amatissimo nella cucina orientale, il miso è largamente impiegato per insaporire salse, zuppe e minestre. In questo caso, lo utilizzeremo per aromatizzare le polpettine di okara.

  1. Quando le patate saranno pronte, schiacciarle poche per volta con lo schiacciapatate, aggiungendole all’okara.
  2. Aggiungere dunque il pane grattugiato e la farina di riso fino ad ottenere un composto piuttosto morbido, ma che si riesca a modellare con le mani.
  3. In un tagliere, versare uno strato di pane grattugiato, dunque l’impasto: schiacciare il tutto con le mani, fino ad ottenere un disco dallo spessore di circa 1.5 cm. Ricoprire il disco con il pane grattugiato.
  4. A questo punto, formare dei piccoli cerchi con un coppa pasta e rotolarli nuovamente nel pane grattugiato. Si dovrebbero ottenere 9-10 polpettine.
  5. Scaldare un cucchiaio di olio extravergine d’oliva in una padella in pietra. Quando l’olio sarà caldo, far rosolate le polpettine 2 minuti per lato.

Polpettine light
Per ottenere delle polpettine light di okara, è possibile cuocerle al forno, a 180-200°C, fino a quando risulteranno ben dorate.

  1. Servire le polpettine molto calde e croccanti.

Il commento di Alice - PersonalCooker

Eccole subito pronte, le polpettine di soia si sposano con un'insalata fresca di carote: la freschezza delle carote infatti contrasta la croccantezza delle polpettine. Un'idea brillante per utilizzare l'okara ed ottenere un secondo piatto sano e gustoso, preparato esclusivamente con i frutti che Madre Natura ci ha regalato.