Le Ricette di Alice www.my-personaltrainer.it/Tv/Ricette Ricette di Alice
Fine ricetta

Ingredienti Ricetta

Per l'impasto

Per spennellare

Per farcire

Materiale Occorrente

  • 1 ciotola capiente
  • 1 cucchiaio di legno per mescolare l'impasto
  • 2 cucchiai di acciaio per spalmare marmellata e cioccolata
  • Ciotoline per sciogliere il burro
  • 1 bicchiere per sciogliere il lievito
  • Piano di lavoro
  • Carta da forno
  • Mattarello
  • 1 coltello affilato

Valori Nutrizionali

Valori nutrizionali (100 g) La torta di rose è un dolce tradizionale caratterizzato da una preparazione sufficientemente laboriosa e impegnativa. La torta di rose si distingue per un apporto energetico decisamente elevato, derivante prevalentemente da carboidrati e grassi in buona parte saturi e/o idrogenati. Si consiglia di farne un consumo sporadico e limitato a porzioni < 60g possibilmente collocate lontano dai pasti principali per limitare il carico glicemico post-prandiale.
Valore energetico: 327 Kcal
Carboidrati: 52.10 g

Proteine: 6.80 g

Grassi: 11.60 g
  di cui saturi: 7.30 g
di cui monoinsaturi: 3.30 g
di cui polinsaturi: 1.00 g
Colesterolo: 34.80 g
Fibre: 4.90 g

Torta di rose

Categoria: Dolci e Dessert / Ricette per Vegetariani
Tempo di Preparazione 265 minuti
Note: 10 minuti per l'impasto; 2 ore + 2 ore per le lievitazioni; 15 minuti di cottura
Per quante persone 8 persone Costo: basso

Descrizione Ricetta

Il rispetto dei tempi di lievitazione è il segreto per una perfetta riuscita del dolce!

  1. Per prima cosa, sciogliere il lievito di birra sbriciolandolo in un bicchiere con dell’acqua calda a cui è stato aggiunto precedentemente un cucchiaino di zucchero.
  2. Per preparare l’impasto, versare una buona parte della farina (tenerne da parte un po’) in una ciotola capiente. Aggiungere quindi il lievito sciolto nell'acqua, l’uovo, il latte tiepido, il burro fuso, lo zucchero ed il cucchiaino di sale. Grattugiare la buccia di un limone per rendere profumato il tutto.
  3. Mescolare energicamente e a lungo tutti gli ingredienti, prima con il cucchiaio di legno, successivamente con le mani. La lavorazione manuale dell’impasto è importante per rendere morbido e soffice il dolce finale.

Consiglio della Personal-Cooker
Se l’impasto risulta troppo morbido e si appiccica alla mani, la soluzione più immediata è di aggiungere farina. Per questo, si consiglia sempre di tenerne da parte una certa quantità.
Viceversa, l’acqua (o il latte) si aggiunge all’impasto se questo risulta troppo duro e difficile da impastare con le mani.

  1. Dopo aver amalgamato per bene tutti gli ingredienti ed ottenuto una pasta liscia ed omogenea, lasciare riposare il composto nella ciotola per almeno due ore, fino a quando non avrà almeno raddoppiato il suo volume. Si consiglia di coprire l’impasto con un foglio di pellicola o con un canovaccio inumidito.

Qual è il luogo ideale per far lievitare il pane?
Il consiglio è quello di posizionare la ciotola contenente l’impasto della torta di rose vicino ad una fonte di calore, come il termosifone. Anche il forno spento (precedentemente intiepidito mettendo un pentolino di acqua bollente al suo interno) rappresenta un luogo ideale per favorirne la lievitazione.

  1. Trascorse le due ore, impastare nuovamente il tutto sul piano di lavoro e dividerlo in tre parti uguali.
  2. Da ognuna delle tre parti ottenute, formare un ovale non troppo spesso, aiutandosi con l’aiuto del matterello. Per evitare che l’impasto si appiccichi al matterello, si consiglia di stendere il “disco” tra due fogli di carta da forno.
  3. A questo punto, farcire il primo disco con la marmellata, il secondo con la cioccolata e l’ultimo con burro fuso, zucchero e la scorza grattugiata di mezzo limone.
  4. Arrotolare su se stesso ogni disco, fino ad ottenere un rotolino. Tagliare ogni rotolino a fette dallo spessore di circa due dita, ottenendo così delle rose.
  5. Nel frattempo, foderare 2 o 3 stampi (diametro 26 cm) con la carta da forno (oppure uno molto grande).
  6. Disporre ordinatamente le roselline nelle pirofile, facendo attenzione a mantenere una certa distanza tra un rotolino e l’altro, per evitare che queste si appiccichino eccessivamente durante la lievitazione successiva.
  7. Procedere dunque lasciando lievitare le rose per non più di 2 ore, fino a quando avranno raddoppiato di volume e si saranno “toccate”, coprendo tutta la teglia.

Cosa succede se le roselline lievitano per molte ore?
Se le rose vengono lasciate a lievitare per una notte, per esempio, queste tendono a “sgonfiare”. È quindi giusto lasciare lievitare le rose per il tempo giusto, che non dev’essere comunque eccessivo.

  1. Trascorso il tempo necessario, cospargere le rose con un po’ di burro fuso e zucchero per renderle più brillanti.
  2. Infornare a forno caldo preriscaldato a 180°C per non più di 25-30 minuti (rimuoverle dal forno appena la superficie sarà dorata: le rose non devono imbrunire troppo).

Il commento di Alice - PersonalCooker

La sofficità della torta di rose ed il suo gusto straordinario - che ci ricorda le brioche appena sfornate - conquisteranno anche i palati più delicati, trasportandoci per qualche istante in una dimensione idilliaca (tanto che ci sembrerà di volare con gli angeli...).