Contenuto in vitamina D degli alimenti

Livelli di assunzione e stato di nutrizione in vitamina D in Italia

Non sono state svolte indagini specifiche sui livelli di assunzione della vitamina D nella dieta italiana. Il contenuto in vitamina D degli alimenti viene generalmente espresso in peso, ma la vecchia Unità Internazionale (UI) è ancora in uso (1UI = 0,025 µg di vitamina D). Solo pochi alimenti, tutti di origine animale, contengono quantità significative di vitamina D. Indicativamente, l'80% del fabbisogno di vitamina D è garantito dall'irradiazione solare.


L'olio di fegato di merluzzo ne è ricchissimo (210 µg/100g), ma non viene abitualmente consumato. Tra i pesci, quelli grassi ne possono contenere fino a 25 µg/100g (salmone, aringa ecc. ), tra le carni solo il fegato ne contiene oltre il livello di tracce (0,5 µg/100g), tra i derivati del latte solo il burro (fino a 0,75 µg/100g) e i formaggi particolarmente grassi (fino a 0,5 µg/100g) (Holland et al., 1991), mentre le uova ne contengono circa 1,75 µg/100g.


I consumi medi di formaggi grassi (9 g/die), uova (24 g/die), frattaglie (6 g/die) e pesce (19 g/die) nella popolazione italiana (Saba, 1990) permettono di ipotizzare che il livello medio di assunzione della vitamina D sia intorno ai 2 µg/die. Quest'ipotesi viene supportata dai dati ottenuti sulla popolazione americana nella quale, nonostante la larga diffusione degli alimenti fortificati in vitamina D, risultano livelli medi di assunzione di 1,25 a 1,75 µg/die (USDA, 1983). Negli Stati Uniti il latte è fortificato con 10 microgrammi (400 IU) di vitamina D per quarto di litro.


La variabile più affidabile per determinare lo stato di nutrizione per la vitamina D è il livello di 25-OH-D nel plasma. Per valori di 25-OH-D compresi tra 10 e 40 ng/ml (Van den Berg et al., 1991) non appaiono segni né di carenza né di tossicità. Gli individui che non si espongono alla luce solare possono presentare livelli di 6-8 ng/ml. È stato verificato che la concentrazione di 25-OH-D può invece raggiungere gli 80 ng/ml in soggetti adulti sani dopo prolungata esposizione al sole.


FABBISOGNO QUOTIDIANO VITAMINA D

Categoria Età Peso Vitamina D
  (anni) (1) (kg) (2)(µg)
       
Lattanti 0,5-1 7-10 10-25 *
Bambini 1-3 9-16 10 *
  4-6 16-22 0-10
  7-10 23-33 0-10
Maschi 11-14 35-53 0-15
  15-17 55-66 0-15
  18-29 65 0-10
  30-59 65 0-10
  60+ 65 10 *
Femmine 11-14 35-51 0-15
  15-17 52-55 0-15
  18-29 56 0-10
  30-49 56 0-10
  50+ 56 10 *
Gestanti     10 *
Nutrici     10 *

VITAMINA D: FONTE DATI SINU-LARN

1 I limiti superiori dell'intervallo di età si intendono fino al compimento del successivo compleanno (ad esempio con "1 - 3 anni" si intende da 1 anno appena compiuto fino al compimento del 4° anno). L'ultima classe di età della donna è "50 e più" poiché con la menopausa cambiano i fabbisogni di due importanti nutrienti: il calcio e il ferro. Nell'uomo l'ultima classe di età è "60 e più".


2 Nei lattanti, bambini e adolescenti, gli intervalli di peso sono i valori di riferimento ripresi dalla tabella 1 del capitolo "Energia": il limite inferiore dell'intervallo corrisponde al peso delle femmine nella classe d'età più bassa, mentre il limite superiore corrisponde al peso dei maschi nella classe di età più elevata. Nell'adulto è stato riportato il peso desiderabile medio dei maschi e delle femmine nella popolazione italiana (vedi capitolo "Energia").


* Per coprire tali fabbisogni potrà talvolta essere conveniente consumare alimenti fortificati o completare l'apporto dietetico con una supplementazione.

 

Contenuto di vitamina D di alcuni alimenti (µg/100 g)
Aringa 19,0 Anguilla di fiume 6,6
Tonno 16,3 Caviale 5,9
Aringa affumicata, marinata, salata 16,0 Acciughe o alici sott'olio 5,0
Latterini 11,0 Uovo di gallina, tuorlo 4,9
Cernia di fondo 11,0 Tonno sott'olio sgocciolato 4,9
Pesce spada 11,0 Sarda 4,5
Acciughe od alici 11,0 Funghi porcini 3,1
Carpa 10,6 Sgombro o maccarello 2,9
Luccio 10,6 Uovo di gallina, intero 1,8
Tinca 10,6 Suino, fegato 1,7
Trota 10,6 Triglia 1,3
Salmone 8,0 Carne di vitello magra 1,3

Contenuto minerale e vitaminico alimenti >>


Le vitamine >>