Fabbisogni Energetici e Nutrizionali del Cane

Il cane, come del resto l'organismo umano, non utilizza tutta l'energia contenuta negli alimenti; parte di questa viene infatti perduta attraverso le feci, le urine ed i processi metabolici di digestione, assorbimento e trasformazione dei nutrienti. Fabbisogni nutrizionali cane

In veterinaria, il valore energetico di un alimento viene per questo più correttamente espresso in energia metabolizzabile (EM), derivata dalla sottrazione dell'energia perduta a quella grezza dell'alimento.

Seppur sia evidente l'oggettiva impossibilità di nutrire il proprio cane con i numeri, le formule ed i dati sui fabbisogni nutrizionali dell'animale possono dirci se lo stiamo alimentando correttamente.

Inoltre, possono tornare utili quando vogliamo fare dei raffronti sui diversi tipi di mangime, valutando se una marca sia ad esempio più energetica rispetto ad altre.

Fabbisogno Energetico

Nutriente Coefficiente digeribilità
nell'uomo
Fattore di
Atwater
Coefficiente
digeribilità
petfood
Fattore di
Atwater
modificato
Carboidrati 96% 4 kcal/g 85% 3,5 kcal/g
Proteine 91% 4 kcal/g 80% 3,5 kcal/g
Lipidi 96% 9 kcal/g 90% 8,5 kcal/g

 

Fabbisogni energetici giornalieri del cane a seconda del momento fisiologico (kcal EM/d)

 

Fase post-svezzamento Fabbisogni adulto x 2
40% del peso adulto Fabbisogni adulto x 1,6
80% del peso adulto Fabbisogni adulto x 1,2
Cagne a fine gravidanza Fabbisogni mantenimento x 1,25-1,5
Cagne in lattazione Fabbisogni mantenimento x 3

 

Tramite le seguenti formule è possibile realizzare un calcolo approssimativo dei fabbisogni energetici giornalieri di un cane (kcal EM/d) (energia metabolizzabile quotidiana)

100 x (kg pv)0,88 (tende a sovrastimare)
132 x (kg pv)0,75 Nota: pv sta per Peso Vivo (il peso reale del cane in kg)
K x (kg pv) 0,67

ove K =

  • 99 cane inattivo
  • 132 cane attivo
  • 160 cane molto attivo

Queste formule permettono di calcolare il cosiddetto fabbisogno calorico di mantenimento, che rappresenta la quantità di energia consumata da un cane adulto, moderatamente attivo, in condizioni climatiche ottimali.

Si tratta quindi di dati approssimativi, visto che il fabbisogno energetico di una cane può variare ad esempio in base al tipo di razza, allo stato di salute ed al livello di attività fisica. P

er poter affinare i risultati ed ottenere un fabbisogno energetico più verosimile, sono stati messi a punto diversi coefficienti correttivi, di seguito riportati.

Se si vuole calcolare con una discreta precisione il fabbisogno energetico quotidiano del proprio cane occorre quindi moltiplicare il risultato di una delle formule generalizzate appena viste, per il coefficiente (K) che più si addice all'animale.

 

Coefficiente di adattamento dei fabbisogni energetici nel cane (Blanchard, 2002)


Fattore razza (cane) k1
Razze nordiche (Labrador, Husky, Terranova, ecc.) 0,8
Beagle, Cocker 0,9
Altri 1,0
Levriero, Alano 1,1

 

Fattore comportamentale k2
Letargico 0,7
Molto calmo 0,8
Calmo 0,9
Normale 1,0
Attivo 1,1
Molto attivo 1,2

 

Stato fisiologico cane k3
Pre-svezzamento 3
Post-svezzamento da 2 a 1,2
Adulto 1
Seconda metà gestazione da 1,1 a 1,5
Lattazione da 3 a 4
Animale castrato 0,8

Calcolatore Online

  Peso del cane   kg
  Fattore razza (cane)
  Fattore comportamentale
  Stato fisiologico cane
Energia metabolizzabile quotidiana (EM) KCal
  Umidità % Proteine %
  Grassi % Fibra %
  Ceneri % Calcio %
  Fosforo %    
  Energia metabolizzabile quotidiana (EM)   Kcal
Kcal per 100 grammi di alimento KCal
Quantità giornaliera di alimento grammi

Stato sanitario cane k4
Inattività fisica 0,7 - 0,9
Ipometabolismo 0,5 - 0,9
Trauma 1,0 - 2,0
Tumore iniziale 0,8 - 1,2
Tumore finale 1,1 - 2,0
Setticemia 1,2 - 1,5
Ustioni 1,2 - 2,0

Fabbisogno di Macronutrienti

Fabbisogni proteici dei cani (AAFCO, 2000)

    % s.s.1 % EM
Cane    
  Adulto (mantenimento) 18 18
  Accrescimento e riproduzione 22 22

 

1 dieta con 3,5 kcal/g s.s. (sostanze secca)

Fabbisogni di lipidi e acidi grassi essenziali nel cane (AAFCO, 2000)

    Lipidi % s.s.1 Acido linoleico % s.s.1
Cane    
  Adulto (mantenimento) 5,0 1,0
  Accrescimento e riproduzione 8,0 1,0

 

1 dieta con 3,5 kcal/g s.s. (sostanze secca)

 

NOTA: Il rapporto ideale acidi grassi w-6:w-3 della dieta è compreso tra 5:1 e 10:1 (vedi articolo dedicato sull'alimentazione umana)

Fabbisogno di Micronutrienti

VALORI MINIMI DI ELEMENTI NUTRITIVI RACCOMANDATI DA NRC (National Research Council) PER CANI (PERCENTUALE E QUANTITA' PER kg DI DIETA, DIETA ASCIUTTA)*

 

ELEMENTO NUTRITIVO UNITA' QUANTITA'
Calcio % 0.59
Fosforo % 0.44
Potassio % 0.44
Sodio % 0.06
Cloro % 0.09
Magnesio % 0.04
Ferro mg 32.0
Rame mg 2.9
Manganese mg 5.1
Zinco mg 35.6
Iodio mg 0.59
Selenio mg 0.11
Vitamina A U.I 3710
Vitamina D U.I 404
Vitamina E U.I 22
Tiamina mg 1.0
Riboflavina mg 2.5
Acido pantotenico mg 9.9
Niacina mg 11.0
Piridossina mg 1.1
Acido folico mcg 200
Biotina mcg 100
Vitamina B12 mcg 26
Colina mg 1250

 

*QUANTITA' BASE SU DIETE CON UNA CONCENTRAZIONE ENERGETICA MEDIA DI 3.67 Kcal EM/g s.s. (3.67 Kcal di energia metabolizzabile per ogni grammo di sostanze secca ingerita dal cane).


« 1 2 3 4 5