Come valutare la flessibilità

LA FLESSIBILITA': PERCHÉ LA MISURIAMO?

La flessibilità è importante per la valutazione della salute e la qualità della vita in generale.

Molti problemi muscolo-scheletrici sono il risultato di una scarsa flessibilità .

Misurare tale parametro consente di:
evidenziare eventuali limitazioni di mobilità articolare o rigidità muscolare
stabilire un valore base
monitorare un programma di riabilitazione o allenamento .

COME?


Non c'è un test singolo che può dare un punteggio per una flessibilità generale.
Ogni test è specifico per un movimento particolare o per un articolazione.

La flessibilità generale si misura con più test per la specificità delle varie articolazioni .

I metodi di misurazione della flessibilità possono essere diretti o indiretti .

METODO DIRETTO

Misura lo spostamento angolare tra segmenti adiacenti o da un riferimento esterno.

METODO INDIRETTO
 Consiste nel misurare in modo lineare la distanza tra segmenti del corpo o tra un punto di repere anatomico ed un altro o un oggetto.

Una valutazione accurata e globale richiede pertanto molto tempo

STRUMENTI: goniometro universale tipico (varie lunghezze per varie articolazioni), goniometro clinico o inclinometro, flessometro, radiografia o cinematografia (costosi ed invasivi)

PROTOCOLLO: Dopo un adeguato riscaldamento vengono eseguite tre misure per articolazione e si tiene conto del maggior angolo raggiunto.

SIT AND REACH TEST

L'obiettivo di questo test è misurare la flessibilità della bassa schiena e dei muscoli posteriori della coscia .

PROTOCOLLO:
Seduti a terra con la schiena e con la testa contro un muro .
Le gambe stese avanti con le ginocchia aderenti al pavimento.
Un collaboratore posiziona il box contro i piedi (scalzi) .
Tenendo la schiena e la testa contro il muro si allungano le braccia verso il box.
Un collaboratore posiziona il regolo sulla scatola e porta lo zero verso le punta delle dita .
Quando il regolo tocca le punte delle dita si ha il punto zero ed il test può iniziare .

test flessibilitàCi si piega in avanti lentamente il più lontano possibile tenendo le punte delle dita allo stesso livello e le gambe estese e si mantiene la posizione di massimo allungamento per 2 secondi.
Il collaboratore legge il risultato.
Si ripete due volte e si confronta il miglior risultato con le tabelle esistenti.
Occorre essere sicuri che non ci siano movimenti di slancio e che le punte delle dita rimangano a livello e che le ginocchia siano estese.

Limiti del test
Questo test da informazioni circa la flessibilità base ma non ci indica se la parte superiore del corpo o la parte lombare o i femorali sono allungati proporzionalmente .

TEST DELLO SGABELLO

Descrizione:
L'atleta dopo essere salito scalzo su di uno sgabello alto almeno 40 cm, deve flettersi il più possibile in avanti Le gambe devono rimanere  estese durante tutto l'arco di movimento, la posizione va raggiunta gradualmente senza molleggiamenti o oscillazioni del tronco. Il punto di massimo allungamento deve essere mantenuto per almeno due secondi.



SIT AND REACH TEST

Flessibilità laterale del tronco

TEST