Biomeccanica e meccanismi di controllo neuromuscolari durante gestualità tecnico atletiche nel basket femminile e nella prevenzione delle patologie traumatiche del LCA.

Training  che riducono il rischio di lesioni del lca nel basket femminile.

Durante la quotidianità dell'attività sportiva agonistica, si deve ricercare, per ridurre l'incidenza delle lesioni del lca nel basket come in  altri sport, una maggiore  co-attivazione, selettiva:

  • sia del comparto mediale dei flessori del  ginocchio e del  quadricipite, per opporsi al movimento di  stress in valgismo;
  • sia attraverso una co-attivazione selettiva del flessori del comparto laterale e del quadricipite, per opporsi a carichi in  varo.

È evidente che il massimo degli aspetti preventivi, è nei livelli ottimali di forza, propriocettività e flessibilità , quest'ultima da ricercarsi -secondo noi- attraverso l'utilizzo costante del metodo Esnoult (19). Un perfetto ed ottimale equilibrio di queste componenti, rappresenta l'aspetto di protezione e preventivo più efficace, per l'apparato locomotore e di sostegno.
Hewett et al., (20) hanno mostrato, che un decremento delle lesioni capsulo legamentose del  ginocchio sono possibili  solo dopo training neuromuscolari associati a protocolli di esercizi pliometrici.
Training propriocettivi, stimolano i meccanocettori articolari e muscolari nell'attivazione di modelli generalizzati e selettivi di co-contrazione non solo del gruppo flessori ed estensori del ginocchio, ma - attraverso il concetto di catena muscolare - vengono interessati tutti i distretti muscolari dell'arto inferiore  che comunque sono coinvolti nella manovra di cutting.
Chiaramente se il tempo di  attivazione è molto lento e non è possibile fornire alcun sostegno o protezione neuromuscolare, la possibilità di incorrere ad un preciso evento traumatologico si eleva notevolmente.
Un esame degli effetti di tipi diversi di  training  neuromuscolari sulla stabilità articolare eseguiti in letteratura,  ci suggerisce, come accennato precedentemente, che  allenamenti di resistenza nel basket  hanno un transfert negativo, in quanto stimolano in maniera sfavorevole  i riflessi da stiramento del muscolo, elevando il tempo e diminuendo la capacità  contrattile della  co-contrazione, facilitando tra l'altro l'innalzamento dei tempi di attivazione volontari e il tempo per raggiungere il picco del momento di forza.
Training pliometrici se comparati a programmi indirizzati in maniera costante al miglioramento della "resistenza alla forza" o forza resistente, concorrono  ad una riduzione del  tempo della co-contrazione,  ad una più rapida attivazione della risposta  volontaria e un abbassamento del tempo per raggiungere  il  picco di forza.
Un razionale  programma di  training neuromuscolare, quindi, concorre al decrementodel rischio di  "ACL injuries"
Questa riprogrammazione neuromotoria, deve essere codificata attraverso alcune linee guida che prevedono

  • incremento  della coordinazione intra ed intermuscolare e della co-contrazione  dei flessori e quadricipite
  • incremento della performance generale e locale per una migliorare stabilizzazione dell'articolazione.

Attraverso esercizi atti ad :

  • incentivare  e stimolare i meccanocettori dell'articolazione del ginocchio  così  come  rinforzare i patterns di  attivazione  coinvolti nella  stabilità del articolazione;
  • migliorare  il tempo  di risposta dell'attivazione volontaria, finalizzata ad abbassare  il tempo per raggiungere del peak torque, migliorando i livelli espressivi di forza, specialmente quelli relativi agli ischio crurali. 

La prevenzione, primaria passa attraverso training coordinativi integrati nell'allenamento, tecnico-tattico avente l'obbiettivo specifico, di ottimizzare la rapidità percettiva, elaborativa, correlata ad un'esecuzione armoniosa del movimento cestistico (21)
La stabilità meccanica e il controllo neuromuscolare rimangono l'obiettivo principale della prevenzione. 
Training di agilità sono  progettati per permettere all'atleta di adattarsi a  gesti specifici del basket:  rapidi cambi di direzione accelerazioni, decelerazioni.
Vengono proposti training effettuati sempre prima dell'allenamento o sedute compensative, personalizzate.
Si propone un  programma di allenamento  basato su  esercizi:

  1. di equilibrio
  2. di stabilità dinamica dell'articolazione del ginocchio;
  3. pliometrici;
  4. di agilità;
  5. esercizi ricollegabili a schemi gestuali tipici dello sport praticato 

Il programma di prevenzione delle lesioni del lca  può essere diviso in fasi nell'arco dell'intera stagione, (per esempio: 5 fasi di 3 o 5 settimane ognuno), inserendo nelle varie fasi dei training sopraccitati, schemi gestuali tipici del  basket combinati con la palla.
In riferimento alla fase  3 del protocollo, Hewett et al., in un lavoro recente (40) hanno dimostrato l'importanza del "training pliometrici" nel prevenire lesioni del  ginocchio. Seguendo un protocollo per 6 settimane  atleti donna, hanno ridotto le lesioni nella percentuale da 0.43 a 0.12 per 1000 esposizioni (p = 0.05) ..
Un'altro interessante protocollo presente in letteratura, è descritto come "the Star". Vengono disegnati sul parquet 8 vettori  separati tra loro di 45 gradi. Questi costituiscono la "stella". L'atleta  è  in appoggio monopodalico, al centro della stella e  si dirige sui vettori di riferimento con il piede non in appoggio, ricalcando così una gestualità tipica cestistica. L'incremento delle difficoltà  ha come progressione, la proiezione dell'arto superiore, l'appoggio del "piede perno" su una tavole propriocettive sulf 2  e 1 usate in ordine sequenziale .

Il successivo ritorno indica la  fine  di ogni esercizio

Le  esercitazioni sono compiute su tre  piani: frontale, sagittale e  diagonali.
Le proposte didattiche devono essere modificate, in successione, variando i piani di movimento il range of motion  della caviglia,  del ginocchio o dell'anca, il carico (usando bilancieri, squat mono e bi-podalico) la velocità e il tipo  di feedback.
Training propriocettivi devono essere eseguiti in tutto il range of motion dell'articolazione. Questo è molto importante, perché i meccanocettori, sembrano essere attivati selettivamente a specifici angoli articolari (20)0
In associazione a questi suggerimenti metodologici possono essere inseriti training coordinativi tecnici e di agilità progettati per permettere all'atleta di adattarsi a cambi rapidi di  direzione, ad  accelerazione e decelerazioni, e a  tutte le attività di taglio tipiche di sport come il basket. Tutto questo finalizzato a ridurre l'alta incidenza delle lesioni del legamento crociato anteriore nella pallacanestro femminile


« 1 2 3 4 5 »



ARTICOLI CORRELATI

Il ginocchioDolore al ginocchioAltezza ginocchio e riduzione della statura con l'invecchiamentoDistorsione ginocchioAcqua nel ginocchio - Versamento al ginocchioCisti di BakerGonalgiaProtesi al ginocchioRotula o PatellaArtrosi del ginocchioBorsite al ginocchioControllo muscolare per la stabilità del ginocchioDistorsione al ginocchio sintomiDistorsione al ginocchio trattamentoDolore al ginocchio - Sintomi e cause di Dolore al ginocchioDolore al ginocchio in giovani pallavolisteEsercizi Facili per Ridurre la Cellulite all’interno del GinocchioGrasso localizzato nella parte interna del ginocchioLe macchine isotoniche nel recupero funzionale del legamento crociato anterioreLesione del crociato anteriore e intervento chirurgicoLesione legamento crociato anteriore (LCA) e trattamento con il Taping kinesiologico ®.Prevenzione delle patologie traumatiche del LCAPrevenzione delle patologie traumatiche del LCA - 2a parte -Prevenzione delle patologie traumatiche del LCA - 3a parte -Prevenzione delle patologie traumatiche del LCA - 5a parte -Protesi al ginocchio - Ripresa dopo l'intervento, Rischi e BeneficiRiabilitazione dopo ricostruzione chirurgica del crociato anterioreSintomi Cisti di BakerSintomi Ginocchio valgoSintomi Ginocchio varoSintomi GonartrosiSublussazione del ginocchio e leg extensionTendinite al ginocchioTendinopatia del legamento rotuleo e rimedi proposti dalla comunità internazionale e dalle evidenze scientificheTrattamento conservativo dopo lesione del crociato anterioreVersamento Articolare - Cause e SintomiGinocchio su Wikipedia italianoKnee su Wikipedia ingleseLegamentiLegamenti della CavigliaLegamenti su Wikipedia italianoLigament su Wikipedia inglese