Tetracloruro di carbonio o Freon 10

Una volta bioattivato, il tetracloruro di carbonio (CCl4, una molecola complessa e di per sé non molto tossica), porta ad una catena di eventi e alla formazione di numerosi composti tossici. Questa molecola è anche conosciuta con il nome FREON 10.

Il Freon 10 veniva utilizzato in passato come componente nel liquido degli estintori, nei frigoriferi, nei condizionatori, negli smacchiatori e nei lavaggi a secco.

Il freon 10 è molto pericoloso perchè perde un elettrone con la metabolizzazione in triclorometilene (CCl3); quest'ultimo metabolita presenta un elettrone spaiato, quindi diventa un radicale, perciò un composto altamente reattivo. Il triclorometilene presenta molti effetti pericolosi:

  1. si lega facilmente al gruppo -EME delle proteine;
  2. blocca l'attività del citocromo P450 (visto che il citocromo è un'emoproteina);
  3. agisce su altre proteine cellulari;
  4. può provocare necrosi e cancro epatico;
  5. può provocare nefropatie;
  6. interagendo con gli acidi grassi dei lipidi di membrana, porta alla formazione del cloroformio, che se ossidato porta alla formazione del fosgene.

In passato il cloroformio era utilizzato come anestetico; in realtà è una sostanza molto tossica perché porta alla formazione di un metabolita del tetracloruro di carbonio molto tossico.
Freon 10 e fosgeneDall'analisi di tutti questi effetti la sostanza triclorometilene è da considerarsi molto pericolosa, con un ampio range di effetti tossici. Questo metabolita molto reattivo e tossico reagisce con l'ossigeno e porta alla formazione di un radicale altamente reattivo con i lipidi della membrana, provocando il fenomeno di LIPOPEROSSIDAZIONE. Questo fenomeno porta una disorganizzazione della struttura fosfolipidica della membrana cellulare, rendendo difficile il funzionamento delle proteine in essa incastrate (deputate agli scambi metabolici della cellula e più in generale necessarie al funzionamento della stessa).

Sempre dal Freon 10 di ottiene il FOSGENE, che è un metabolita altamente tossico. In particolare, tra tutti i metaboliti che si vanno a formate con la metabolizzazione del Freon 10 il Fosgene è nettamente il più tossico rispetto agli altri.

Il metabolita Fosgene nel nostro organismo viene inibito con un'azione di idrolisi che lo scinde in acido cloridrico (HCl) ed anidride carbonica (CO2). Però se questo sistema di inibizione dovesse essere insufficiente, il Fosgene si lega in maniera irreversibile tramite legami covalenti a tutte le proteine.

 

« Tossicologia »


ARTICOLI CORRELATI

Amanita phalloidesSubdola ed equivoca, l’Amanita phalloides è la capostipite dei funghi velenosi altamente mortali: la sua ingestione provoca gravi...Cancerogeni e cancerogenesiUna sola mutazione non provoca il cancro; piuttosto, sono necessarie più mutazioni in zone molto critiche della cellula, come i geni...Fitoterapia: i rischi del naturaleVengono ora descritti i possibili rischi relativi al consumo di prodotti naturali in grado di provocare delle reazioni avverse. I rischi...Avvelenamento da funghi velenosiTra tutte le specie di funghi ne esistono circa un centinaio di tossiche e fortunatamente soltanto una dozzina risulta letale. L’avvelenamento...Lavanda gastrica“Lavanda gastrica” e “gastrolusi” sono due termini estratti dal linguaggio medico per indicare un processo forzato di svuotamento...Intossicazioni battericheLe intossicazioni batteriche possono insorgere per l'assunzione di acqua o cibi contaminati o mal conservati. Le tossine che vanno...Tossine negli alimentiIn questo articolo si analizzano alcune tossine presenti negli alimenti, in grado di sviluppare degli effetti avversi nel nostro organismo...SaturnismoIl saturnismo indica una grave intossicazione da piombo organico e metallico, un avvelenamento a tutti gli effetti innescato dall'esposizione...AcroleinaL'acroleina è un'ALDEIDE volatile, epato-tossica ed irritante per tutte le mucose dell'organismo. L'acroleina è prodotta in maniera...FtalatiGli ftalati, come anche il bisfenolo, rappresentano un gruppo di molecole la cui applicazione industriale è stata estremamente contestata...BisfenoloGli ftalati sono esteri dell'acido ftalico, ottenuti per esterificazione dell'anidride ftalica ed un alcol. Gli ftalati più comuni...Idrocarburi aromatici policiclici: tossicità e morteGli idrocarburi aromatici policiclici (IPA o PAH dall'inglese) sono composti naturalmente presenti nel petrolio o nel carbone, e dai...Acido cianidricoL'acido cianidrico (HCN), un tempo noto come acido prussico, è un liquido incolore, volatile ed estremamente velenoso, riconoscibile...Acido SolfidricoL'acido solfidrico - altrimenti noto come idrogeno solforato o solfuro diidrogeno (H2S) - è una molecola solubile in acqua ed etanolo...Amanita Phalloides in breveScorri la pagina verso il basso per leggere la tabella riassuntiva sull'Amanita phalloidesAmigdalinaTra tutte le sostanze appartenenti alla categoria dei glicosidi cianogenetici, l'amigdalina è senza dubbio la più comune e rappresentativa...