Carbammati: tossicità dei carbammati

I carbammati hanno più o meno lo stesso effetto degli organofosforici. In seguito al loro ingresso nell'organismo, infatti, l'enzima aceticolinesterasi (AChE) viene carbamilato, di conseguenza reso inattivo. Il legame tra enzima e carbammato, però, non è così resistente come quello tra AChE ed organofosforici. L'enzima, infatti, viene reso di nuovo disponibile dopo qualche ora, quindi il legame che si è formato è di tipo reversibile e non va in contro ad invecchiamento.

AldicarbIn caso di intossicazione da carbammati si impiega il prodotto bloccante muscarinico per eccellenza, che è l'atropina.
Il composto più tossico appartenente alla categoria dei carbammati è l'ALDICARB. Quest'ultimo possiede una DL50 per via orale di 1mg/Kg nel ratto o nel topo.

 

« Tossicologia »


Ultima modifica dell'articolo: 24/12/2015

APPROFONDIMENTI E CURIOSITÀ