Pechino 2008: sport per sport

Vedi anche: Le speranze azzurre sport per sport


Ci sono poche novità nel già nutritissimo calendario dei Giochi rispetto all'edizione di Atene 2004. Una delle più importanti è l'introduzione delle gare di fondo nel nuoto, mentre in generale si va sempre più verso una parificazione dei titoli e degli atleti in gara tra uomini e donne. Vediamo il dettaglio.
Atletica leggera: la regina dei Giochi assegna ben 47 titoli. La novità del programma è l'introduzione della gara dei 3000 siepi donne, cosicché ora tutte le gare sono presenti al maschile e al femminile con le stesse distanze, ad eccezione della marcia 50 km che è solo maschile. Le gare si svolgono al nuovissimo National Stadium capace di 91.000 spettatori. Hanno diritto a partecipare gli atleti che, precedentemente ai Giochi, hanno fatto segnare dei tempi e delle misure entro dei limiti fissati dalla Federazione internazionale. Ogni nazione può comunque schierare un massimo di 3 atleti per ogni gara, e di una squadra nelle staffette.
Badminton: questo sport poco conosciuto in Italia, una specie di tennis con il volano al posto della racchetta, ha come sede di gara il Beijing University of Technology Gimnasium, capace di 7.500 spettatori. I titoli da assegnare sono 5, i singolari, i doppi, il doppio misto, e per definire il campo di partecipanti vengono prese in esame le classifiche internazionali.
Baseball: dovrebbe essere l'ultima apparizione olimpica per lo sport tanto amato dagli americani. Si gareggia al Wukesong Baseball Field davanti a 12.000 spettatori. Le squadre sono 8, definite dopo una serie di tornei di qualificazione continentali e mondiali.
Beach volley: una delle ultime novità inserite nel programma. La pallavolo da spiaggia, in cui si gioca in due, assegna due titoli, uno al maschile e uno al femminile. Il campo di gara è il Changyang Park Beach Volleyball Ground, dove possono trovare posto ben 14.000 spettatori. Per la qualificazione al torneo vale il ranking internazionale che attribuisce l'invito a 24 coppie di uomini ed altrettanto di donne.
Calcio: sette stadi, tra cui l'Olimpico di Pechino e lo Shanghai Stadium, per assegnare il titolo maschile e quello femminile. Tra gli uomini gareggiano 16 squadre definite dai tornei continentali Under 21, tra le donne le squadre salgono in questa edizione da 10 a 12. In entrambi i casi gironi eliminatori e poi eliminazione diretta dai quarti di finale. Da ricordare che i tornei di calcio iniziano prima rispetto alle altre gare: le prime partite si disputano mercoledì 6 agosto per le donne e giovedì 7 per gli uomini, mentre la cerimonia di apertura è venerdì 8.
Canoa: sedici medaglie d'oro da assegnare nel bacino dello Shunyi Olimpic Rowing-Canoeing Park, capace di 14.000 spettatori. Per qualificarsi fanno fede i risultati dei Campionati del mondo a cui si aggiunge poi un'altra chance nelle qualificazioni continentali, la cui rassegna per le gare di velocità si svolge a Milano in maggio. Ricordiamo che della canoa fanno parte le gare di velocità (quelle di Antonio Rossi, per intenderci) e quelle di slalom, in cui bisogna scendere un corso d'acqua infilando delle porte in stile sci.
Canottaggio: anche il canottaggio è di scena nel bacino dello Shunyi Olimpic Rowing-Canoeing. I titoli olimpici da assegnare sono 14 e per qualificarsi è necessario piazzarsi ai primi posti dei Campionati del Mondo oppure ricorrere alla Regata finale di qualificazione olimpica dove sono assegnati ai migliori equipaggi gli ultimi posti disponibili per Pechino

Ciclismo: tra strada, pista, mountain bike e la novità della bmx sono in palio ben 18 medaglie d'oro. ciclismo pechino 2008Le gare su strada hanno il loro fulcro nel Yongdingmen-Juyongguan Great Wall Square dove 3.000 persone applaudiranno i campioni delle due ruote. Ogni nazione può schierare un massimo di 5 uomini e 3 donne se è nei primi 10 posti della classifica internazionale del Pro Tour (uomini) e nei primi 16 della classifica UCI, a decrescere per le nazioni a seguire. Per la pista si gareggia al Laoshan Velodrome che ospita 6.000 persone. Qui gli atleti vengono selezionati attraverso i risultati dei Mondiali, della Coppa del Mondo e con i posti residui da assegnare attraverso le classifiche mondiali. Da rilevare che in questa edizione non ci sono più i 500 metri femminili e il km maschile. Anche per la MTB, di scena al Laoshan Mountain bike corse (1.000 spettatori) valgono i criteri di selezione della classifica internazionale con un massimo di 3 uomini e 2 donne per nazione. Stessa cosa per la bmx, al debutto olimpico con due titoli da assegnare, che vedrà i suoi campioni esibirsi al Laoshan bicycle moto davanti a 3.000 persone.

Ginnastica: tra artistica, ritmica e trampolino (entrato ai Giochi di Atene 2004) ci sono 18 titoli da assegnare. Cominciamo dall'artistica, la disciplina più classica e prestigiosa, che vede i propri campioni contendersi gli ori al National Indoor Stadium davanti a 18.000 persone. Per l'artistica i titoli sono ben 14, concorso a squadre, individuale e le varie specialità come la trave, il corpo libero, gli anelli... Come criterio d'ammissione fanno fede i risultati dei Campionati del Mondo: le prime 12 nazioni classificate potranno portare 6 uomini a Pechino, stessa cosa per le donne, e via via a decrescere per le nazioni classificatesi più indietro. Anche per la ginnastica ritmica (quella con nastri e cerchi) fanno fede i risultati dei Mondiali per l'accesso ai Giochi: i titoli qui sono due, uno individuale e uno a squadre, mentre il campo di gara è lo stesso del badminton, il Beijing University of Technology Gimnasium, capace di 7.500 posti. Due medaglie anche per il trampolino elastico (una per gli uomini e una per le donne), con gli acrobati di questa nuova e discutibile specialità olimpica che dividono il palazzetto dello sport con i campioni dell'artistica. Anche qui i Mondiali precedenti ai Giochi determinano la partecipazione, con alcuni paletti relativi alla nazionalità per garantire una rappresentanza di più paesi.


1 2 3 »


ARTICOLI CORRELATI

Azzurri verso Pechino: calcioAzzurri verso Pechino: pallavolo femminileAzzurri verso Pechino: Paolo BettiniAzzurri verso Pechino: Vanessa FerrariDa Pechino 2008 a Londra 2012Du Toit e Pistorius, porte aperte per i GiochiFederica Pellegrini oro a Pechino 2008Il sogno infranto di Oscar PistoriusLe speranze azzurre sport per sportOlimpiadi di Pechino 2008: -200 al viaOlimpiadi Pechino 2008, un evento da 1,5 miliardi di euroPechino 2008 - Un mondo, un sogno -Pechino 2008 Howe, Magnini, Ferrari, pallavolo: quanti flop dai big azzurriPechino 2008, accensione della Fiamma OlimpicaPechino 2008, cerimonie: per l’Italia sì, no, forse…Pechino 2008, diritti umani e inquinamentoPechino 2008, la fiaccola sull'everestPechino 2008: è successo anche questoPechino 2008: è successo anche questo - Quarta PartePechino 2008: è successo anche questo - Seconda PartePechino 2008: è successo anche questo - Terza PartePechino 2008: è tornato il Dream Team americanoPechino 2008: a pieno ritmo verso PechinoPechino 2008: alla scoperta del Villaggio OlimpicoPechino 2008: Andrew HowePechino 2008: Antonio Rossi e gli atleti della canoaPechino 2008: Azzurri dal Presidente NapolitanoPechino 2008: Filippo MagniniPechino 2008: il mondo chiede le "Olimpiadi verdi"Pechino 2008: Italia oro nella marciaPechino 2008: Italia, un buon bilancio con qualche ombraPechino 2008: L’ONU invoca la Tregua OlimpicaPechino 2008: la cerimonia di aperturaPechino 2008: la Cina fa man bassa di medaglie d’oroPechino 2008: la Cina sotto esamePechino 2008: la fiaccola avanza tra le protestePechino 2008: la grande occasionePechino 2008: le news di aprilePechino 2008: le news di FebbraioPechino 2008: le news di GiugnoPechino 2008: le news di luglioPechino 2008: le news di MaggioPechino 2008: le news di marzoPechino 2008: Matteo Tagliariol oro nella spadaPechino 2008: medagliere medagliePechino 2008: Michael Phelps sulle tracce di SpitzPechino 2008: niente Fiamma Olimpica a TaiwanPechino 2008: niente Olimpiadi per i TibetaniPechino 2008: quanta curiosità per il Nido d’UccelloPechino 2008: risultati atleticaOlimpiadi di Pechino su Wikipedia italiano2008 Summer Olympics su Wikipedia inglese

Link esterni: Sito ufficiale olimpiadi di Pechino 2008

Ultima modifica dell'articolo: 17/06/2016