Pechino, un evento da 1,5 miliardi di euro

Quando si dice che lo sport è invaso dal business! Uno studio della società italiana Stage Up, che si occupa di ricerca e consulenza nel business dello sport, ha snocciolato le cifre dei Giochi di Pechino. Cifre enormi che fanno pensare a quale giro d'affari si muova dietro alle imprese dei campioni sportivi più affermati. Olimpiadi pechino miliardi Pechino businessIl BOCOG, il Comitato Organizzatore dei Giochi, ha messo insieme un budget di 2,4 miliardi di dollari, circa 1 miliardo e mezzo di euro al cambio attuale, con il quale allestire le Olimpiadi, dalla realizzazione degli impianti alle infrastrutture e quant'altro. Questa cifra è coperta in gran parte da due entrate: la cessione dei diritti televisivi e mediatici in genere, e le sponsorizzazioni. Molto minoritaria è invece la voce riguardante la vendita dei biglietti, che coprirà appena l'8% del budget, contro il complessivo 60% di diritti (44%) e sponsor (16%). Lotterie e giochi garantiranno la copertura del'11% del budget, sussidi il 6%, i licenziatari il 3%, e a seguire i fornitori ufficiali, le emissioni filateliche e numismatiche, le donazioni.
Altrettanto giganteschi sono i tassi di crescita di questo movimento di denaro, nonostante l'economia mondiale non sia certamente in un momento favorevole. Gli incassi derivanti dalla cessione dei diritti media sono aumentati del 15% rispetto al quadriennio olimpico precedente, da 1423 milioni di euro per il 2001-2004 a 1637 milioni dell'attuale quadriennio. Ancora di più sono cresciuti i ricavi delle sponsorizzazioni: se nel quadriennio 2001-2004 i 12 partner ufficiale del Comitato olimpico avevano sborsato 422 milioni di euro, adesso la cifra è passata a 552 milioni, con un'impennata del 31%.
Andando più a ritroso ci si rende conto che la crescita è stata vertiginosa a partire dagli anni Ottanta: in vent'anni i ricavi dei diritti mediatici sono cresciuti del 253%, quelli delle sponsorizzazioni del 580%, con una spesa media per singolo sponsor che è passata da 6,8 a 46 milioni di euro.
Molto interessanti sono anche i dati relativi all'audience televisiva mondiale, che in controtendenza con tutti gli altri, hanno segnato una leggera flessione tra le edizioni di Sidney 2000 e Atene 2004. Quella di Sidney resta infatti l'edizione più vista di sempre con una audience cumulata mondiale di 36,1 miliardi di spettatori, mentre ad Atene c'è stato un calo fino a 34,4 miliardi. Il numero di ore trasmesse globalmente è invece sempre aumentato: a Seoul 1988 furono circa 2500, a Sidney 3500, ad Atene 3800. Spulciando i dati televisivi dell'edizione ateniese si scopre che i Giochi sono andati in onda in 220 nazioni con 3,9 miliardi di telespettatori unici, cioè persone che almeno una volta nell'arco dei Giochi hanno sintonizzato la TV sulle dirette da Atene, con un consumo medio di 12 ore per singolo spettatore. I maggiori "consumatori" di Olimpiadi risultano i giapponesi con 29 ore di dirette seguite da ogni cittadino del Sol Levante, davanti agli austriaci e ai finlandesi, mentre l'Italia si attesta ad un dato medio di 14 ore. Sempre rimanendo in Italia, l'edizione di Atene è risultata la più vista, anche perché per quella di Sidney molte gare erano in orari disagevoli per via del fuso orario. Le 304 ore di dirette proposte dalla RAI per Atene 2004 hanno registrato un ascolto medio di oltre 2.600.000 spettatori, con uno share superiore al 30%. Ancora più alto il dato dell'edizione casalinga di Torino 2006, Giochi Invernali, che registrarono ascolti medi di 2.700.000 spettatori, con un picco di quasi 11.000.000 per la cerimonia di apertura.




ARTICOLI CORRELATI

Azzurri verso Pechino: calcioAzzurri verso Pechino: pallavolo femminileAzzurri verso Pechino: Paolo BettiniAzzurri verso Pechino: Vanessa FerrariDa Pechino 2008 a Londra 2012Du Toit e Pistorius, porte aperte per i GiochiFederica Pellegrini oro a Pechino 2008Il sogno infranto di Oscar PistoriusLe speranze azzurre sport per sportOlimpiadi di Pechino 2008: -200 al viaPechino 2008 - Un mondo, un sogno -Pechino 2008 Howe, Magnini, Ferrari, pallavolo: quanti flop dai big azzurriPechino 2008, accensione della Fiamma OlimpicaPechino 2008, cerimonie: per l’Italia sì, no, forse…Pechino 2008, diritti umani e inquinamentoPechino 2008, la fiaccola sull'everestPechino 2008: è successo anche questoPechino 2008: è successo anche questo - Quarta PartePechino 2008: è successo anche questo - Seconda PartePechino 2008: è successo anche questo - Terza PartePechino 2008: è tornato il Dream Team americanoPechino 2008: a pieno ritmo verso PechinoPechino 2008: alla scoperta del Villaggio OlimpicoPechino 2008: Andrew HowePechino 2008: Antonio Rossi e gli atleti della canoaPechino 2008: Azzurri dal Presidente NapolitanoPechino 2008: Filippo MagniniPechino 2008: il mondo chiede le "Olimpiadi verdi"Pechino 2008: Italia oro nella marciaPechino 2008: Italia, un buon bilancio con qualche ombraPechino 2008: L’ONU invoca la Tregua OlimpicaPechino 2008: la cerimonia di aperturaPechino 2008: la Cina fa man bassa di medaglie d’oroPechino 2008: la Cina sotto esamePechino 2008: la fiaccola avanza tra le protestePechino 2008: la grande occasionePechino 2008: le news di aprilePechino 2008: le news di FebbraioPechino 2008: le news di GiugnoPechino 2008: le news di luglioPechino 2008: le news di MaggioPechino 2008: le news di marzoPechino 2008: Matteo Tagliariol oro nella spadaPechino 2008: medagliere medagliePechino 2008: Michael Phelps sulle tracce di SpitzPechino 2008: niente Fiamma Olimpica a TaiwanPechino 2008: niente Olimpiadi per i TibetaniPechino 2008: quanta curiosità per il Nido d’UccelloPechino 2008: risultati atleticaPechino 2008: sfida tra gli uomini più veloci del mondoOlimpiadi di Pechino su Wikipedia italiano2008 Summer Olympics su Wikipedia inglese

Link esterni: Sito ufficiale olimpiadi di Pechino 2008

Ultima modifica dell'articolo: 24/12/2015