Pechino 2008: niente Fiamma Olimpica a Taiwan

Il passaggio della Fiamma Olimpica sul territorio di Taiwan sarebbe dovuto essere uno dei momenti politicamente più significativi di questi Giochi, invece l'atteso evento è già stato cancellato. La politica purtroppo ha preso il sopravvento e così questo primo passo per un riavvicinamento tra Cina e Taiwan non ci sarà. Taiwan è Stato autonomo dal 1949, dopo la Rivoluzione comunista, quando sul territorio di quest'isola si insediarono i cinesi nazionalisti guidati da Chiang-Kai-Shek. Da allora sono passati quasi sessant'anni ma i tempi evidentemente non sono ancora maturi per un riavvicinamento. Fiamma olimpicaLe tensioni del resto sono sempre state marcate tra il gigante cinese e la piccola Taiwan, e si sono spesso evidenziate anche in altre edizioni dei Giochi, come quando a Montreal nel 1976 Taiwan pretendeva di iscriversi con il nome di Republic of China. La Cina, pur non partecipando, si oppose e riuscì a far escludere Taiwan: anche adesso, con l'occasione del viaggio della Fiamma, l'isoletta rivendica tutta la propria autonomia, mentre la Cina in qualche modo più o meno evidente cerca di reclamarne l'appartenenza.
In un primo tempo Cina e Taiwan si erano trovati d'intesa nel proposito del passaggio della Fiamma sull'isola e difatti il Presidente del Comitato Olimpico Taiwanese così scriveva nel dicembre 2006 al BOCOG (l'organizzazione dei Giochi di Pechino): "A nome del Comitato Olimpico di Taiwan confermo che siamo disposti a partecipare al viaggio della torcia delle Olimpiadi di Pechino e ci attendiamo una piena collaborazione con il BOCOG per compiere la missione sacra del passaggio del fuoco olimpico in conformità con lo spirito e gli ideali olimpici". Buoni propositi che poi alla prova dei fatti sono andati completamente a cadere, dopo mesi di olimpici scambi di comunicati, accordi e inviti reciproci tra Taiwan e Pechino.

Il 20 aprile 2007 da Taiwan fanno sapere che la Fiamma non può entrare nel paese dal Vietnam ed uscire andando ad Hong Kong, perché questo metterebbe in dubbio, secondo loro, la posizione di piena sovranità del Paese. Infatti la Fiamma sarebbe entrata da un Paese esterno come il Vietnam, e dopo un weekend di visita a Taiwan sarebbe riuscita atterrando ad Hong Kong, territorio sotto sovranità cinese. Questo equivarrebbe per Taiwan al creare una continuità dei territori cinesi nel percorso della Fiamma: come dire, prima andiamo nei paesi limitrofi e poi da Taiwan in quelli sotto la sovranità cinese. Un ingresso ed un'uscita della Fiamma dal paese entrambi attraverso paesi esterni avrebbe dato quella discontinuità necessaria a slegare completamente lo stato isolano dalla parte cinese del viaggio e a far sì che esso avesse luogo. Invece nessuno dei due ha voluto cedere, in barba agli ideali olimpici a cui sia Pechino che Taiwan si erano lungamente richiamati nei proclami dei mesi precedenti. Da Taiwan accusano la Cina di approfittare della Fiamma per imporre una prova di autorevolezza, da Pechino si ribatte che il tragitto era stato deciso con un accordo bilaterale e così via. L'unica certezza è che i cinesi di Taiwan la Fiamma non la vedranno.

 

Il percorso della fiamma Olimpica Niente Fiamma Olimpica a Taiwan Accensione della Fiamma Olimpica La fiaccola avanza tra le proteste La Fiaccola sul tetto del mondo



ARTICOLI CORRELATI

Azzurri verso Pechino: calcioAzzurri verso Pechino: pallavolo femminileAzzurri verso Pechino: Paolo BettiniAzzurri verso Pechino: Vanessa FerrariDa Pechino 2008 a Londra 2012Du Toit e Pistorius, porte aperte per i GiochiFederica Pellegrini oro a Pechino 2008Il sogno infranto di Oscar PistoriusLe speranze azzurre sport per sportOlimpiadi di Pechino 2008: -200 al viaOlimpiadi Pechino 2008, un evento da 1,5 miliardi di euroPechino 2008 - Un mondo, un sogno -Pechino 2008 Howe, Magnini, Ferrari, pallavolo: quanti flop dai big azzurriPechino 2008, accensione della Fiamma OlimpicaPechino 2008, cerimonie: per l’Italia sì, no, forse…Pechino 2008, diritti umani e inquinamentoPechino 2008, la fiaccola sull'everestPechino 2008: è successo anche questoPechino 2008: è successo anche questo - Quarta PartePechino 2008: è successo anche questo - Seconda PartePechino 2008: è successo anche questo - Terza PartePechino 2008: è tornato il Dream Team americanoPechino 2008: a pieno ritmo verso PechinoPechino 2008: alla scoperta del Villaggio OlimpicoPechino 2008: Andrew HowePechino 2008: Antonio Rossi e gli atleti della canoaPechino 2008: Azzurri dal Presidente NapolitanoPechino 2008: Filippo MagniniPechino 2008: il mondo chiede le "Olimpiadi verdi"Pechino 2008: Italia oro nella marciaPechino 2008: Italia, un buon bilancio con qualche ombraPechino 2008: L’ONU invoca la Tregua OlimpicaPechino 2008: la cerimonia di aperturaPechino 2008: la Cina fa man bassa di medaglie d’oroPechino 2008: la Cina sotto esamePechino 2008: la fiaccola avanza tra le protestePechino 2008: la grande occasionePechino 2008: le news di aprilePechino 2008: le news di FebbraioPechino 2008: le news di GiugnoPechino 2008: le news di luglioPechino 2008: le news di MaggioPechino 2008: le news di marzoPechino 2008: Matteo Tagliariol oro nella spadaPechino 2008: medagliere medagliePechino 2008: Michael Phelps sulle tracce di SpitzPechino 2008: niente Olimpiadi per i TibetaniPechino 2008: quanta curiosità per il Nido d’UccelloPechino 2008: risultati atleticaPechino 2008: sfida tra gli uomini più veloci del mondoOlimpiadi di Pechino su Wikipedia italiano2008 Summer Olympics su Wikipedia inglese

Link esterni: Sito ufficiale olimpiadi di Pechino 2008

Ultima modifica dell'articolo: 24/12/2015