Pechino 2008: le news di Febbraio

News Febbraio News Marzo News Aprile News Maggio News Giugno News Luglio

Spielberg se ne va - Alla fine Steven Spielberg ha lasciato il suo incarico di consigliere artistico delle cerimonie di apertura e chiusura dei Giochi. Il motivo, sollevato già mesi fa dal grande regista americano, è la posizione assunta dalla Cina nei confronti della tragedia del Darfur. Steven SpielbergIl conflitto che si protrae in questa regione del Sudan è infatti più o meno direttamente sostenuto da Pechino, che attinge alle risorse petrolifere dello stato africano e si oppone in seno all'ONU all'invio dei caschi blu per cercare di risolvere la situazione. Spielberg, chiamato da Pechino ad occuparsi delle cerimonie, ha sollevato la questione ponendo come condizione per la propria permanenza l'impegno della Cina alla risoluzione del conflitto in Darfur. Le risposte cinesi in merito sono state pressoché nulle e Spielberg ha avuto il coraggio di denunciare pubblicamente, con la cassa di risonanza che può avere un personaggio del suo calibro, gli inganni ed i crimini del regime cinese. Da parte sua Pechino ha giudicato irresponsabile il comportamento del regista perché, a loro dire, non si deve politicizzare lo sport. Su questo tema della politicizzazione la situazione è molto calda e non promette nulla di buono: il CIO ha richiamato tutti, atleti e comitati nazionali, a non parlare di politica e diritti umani durante i Giochi e da alcune parti l'appello è già stato accolto con nazioni che intendono far firmare ai propri atleti una sorta di contratto in cui si impegnano a non parlare di questi temi.

 

La Cina trema per il suo gigante - Uno degli sportivi più attesi delle prossime Olimpiadi, il campione cinese di basket Yao Ming, ha subìto un brutto infortunio, una frattura al piede, e la sua partecipazione ai Giochi è a rischio. Ming, 27 anni, 229 centimetri di altezza, è la stella della squadra americana Houston Rockets ed è stato il portabandiera della rappresentativa cinese ai Giochi di Atene 2004. Il cestista dovrebbe iniziare la riabilitazione in giugno per cercare poi di raggiungere una condizione fisica sufficiente per riuscire a prendere parte ai Giochi.

 

Dopo Pechino arriverà Sky - A pochi mesi dall'inizio dei Giochi di Pechino è arrivato l'accordo tra il CIO (Comitato Olimpico Internazionale) e Sky Italia per i diritti televisivi delle edizioni successive dei Giochi. Sky si è aggiudicata i diritti per tutte le piattaforme, tv in chiaro, pay tv, internet e il mobile per le edizioni di Vancouver 2010 (Giochi invernali) e Londra 2012. L'accordo è stato salutato con grande entusiasmo anche dal Presidente del CONI (il Comitato Olimpico Italiano) Gianni Petrucci che si è detto convinto che questo progetto porterà benefici al mondo sportivo italiano. L'accordo in realtà sembra prefigurare una situazione molto simile a quella degli ultimi Mondiali di calcio, quindi tutto l'evento integrale per gli abbonati di Sky ed una parte rivenduta dalla tv a pagamento ad una televisione in chiaro, evidentemente RAI o Mediaset. Come allora quindi è immaginabile che di Vancouver e Londra avranno una visione totale solo gli italiani carrozzati di tv a pagamento.



Link esterni: Sito ufficiale olimpiadi di Pechino 2008


ARTICOLI CORRELATI

Azzurri verso Pechino: calcio Azzurri verso Pechino: pallavolo femminile Azzurri verso Pechino: Paolo Bettini Azzurri verso Pechino: Vanessa Ferrari Da Pechino 2008 a Londra 2012 Du Toit e Pistorius, porte aperte per i Giochi Federica Pellegrini oro a Pechino 2008 Il sogno infranto di Oscar Pistorius Le speranze azzurre sport per sport Olimpiadi di Pechino 2008: -200 al via Olimpiadi Pechino 2008, un evento da 1,5 miliardi di euro Pechino 2008 - Un mondo, un sogno - Pechino 2008 Howe, Magnini, Ferrari, pallavolo: quanti flop dai big azzurri Pechino 2008, accensione della Fiamma Olimpica Pechino 2008, cerimonie: per l’Italia sì, no, forse… Pechino 2008, diritti umani e inquinamento Pechino 2008, la fiaccola sull'everest Pechino 2008: è successo anche questo Pechino 2008: è successo anche questo - Quarta Parte Pechino 2008: è successo anche questo - Seconda Parte Pechino 2008: è successo anche questo - Terza Parte Pechino 2008: è tornato il Dream Team americano Pechino 2008: a pieno ritmo verso Pechino Pechino 2008: alla scoperta del Villaggio Olimpico Pechino 2008: Andrew Howe Pechino 2008: Antonio Rossi e gli atleti della canoa Pechino 2008: Azzurri dal Presidente Napolitano Pechino 2008: Filippo Magnini Pechino 2008: il mondo chiede le "Olimpiadi verdi" Pechino 2008: Italia oro nella marcia Pechino 2008: Italia, un buon bilancio con qualche ombra Pechino 2008: L’ONU invoca la Tregua Olimpica Pechino 2008: la cerimonia di apertura Pechino 2008: la Cina fa man bassa di medaglie d’oro Pechino 2008: la Cina sotto esame Pechino 2008: la fiaccola avanza tra le proteste Pechino 2008: la grande occasione Pechino 2008: le news di aprile Pechino 2008: le news di Giugno Pechino 2008: le news di luglio Pechino 2008: le news di Maggio Pechino 2008: le news di marzo Pechino 2008: Matteo Tagliariol oro nella spada Pechino 2008: medagliere medaglie Pechino 2008: Michael Phelps sulle tracce di Spitz Pechino 2008: niente Fiamma Olimpica a Taiwan Pechino 2008: niente Olimpiadi per i Tibetani Pechino 2008: quanta curiosità per il Nido d’Uccello Pechino 2008: risultati atletica Pechino 2008: sfida tra gli uomini più veloci del mondo Pechino 2008: sport per sport Olimpiadi di Pechino su Wikipedia italiano 2008 Summer Olympics su Wikipedia inglese
Ultima modifica dell'articolo: 24/12/2015