Pechino 2008, cerimonie: per l'Italia sì, no, forse...

Non si smette di discutere a riguardo della probabilità di una qualche forma di boicottaggio alle cerimonie di apertura e chiusura dei Giochi di Pechino. Se l'ipotesi di boicottaggi veri e propri, cioè di nazioni che non inviino le proprie rappresentative di atleti in Cina, non è mai stata reale, quella invece di boicottare le cerimonie è una questione ancora tutta aperta. Di cosa si tratterebbe? Sostanzialmente, alcuni stati potrebbero rinunciare ad assistere con le proprie delegazioni di capi di governo, di stato e ministri, alle cerimonie, come è invece sempre avvenuto nelle ultime edizioni. Il motivo è sempre quello di una presa di posizione forte sul tema dei diritti umani e della questione tibetana da parte del resto del mondo. Anche l'Italia potrebbe non inviare proprie delegazioni alle cerimonie: a far prendere corpo a questa ipotesi è stato un intervento alla Commissione Esteri della Camera del sottosegretario Alfredo Mantica che, rispondendo ad un'interrogazione del deputato radicale Mecacci, ha riferito che il governo non ha ancora deciso ma è orientato a non partecipare alle cerimonie. A stretto giro è arrivata la precisazione del ministro degli Esteri Franco Frattini che ha rettificato dicendo che il governo italiano seguirà la linea comune che sarà scelta dall'Unione Europea, anche se in ogni caso sembra certo che l'Italia non invierà in Cina esponenti politici ed istituzionali di primo piano.
Resta da vedere cosa deciderà di fare l'Unione Europea e quale peso potrà avere un'eventuale boicottaggio delle cerimonie. A prima vista potrebbe sembrare un affare di poco conto la mancata partecipazione alle cerimonie, questo boicottaggio istituzionale, ma bisogna tener presente della portata planetaria che ha la serata inaugurale delle Olimpiadi. La cerimonia di apertura dei Giochi è il più grande spettacolo del mondo, quello con cui una nazione si presenta a tutti gli altri popoli, in cui presenta la propria cultura, la propria identità. Un rifiuto di nazioni politicamente importanti, o meglio di tutta l'Unione Europea, a partecipare alla cerimonia può quindi avere un significato più ampio di quanto potrebbe apparire superficialmente. Può essere un modo per dare un segnale alla Cina, per mettere un altro mattoncino alla casa del dialogo e della speranza di vedere un paese in cui i diritti umani non sono calpestati quotidianamente.




ARTICOLI CORRELATI

Azzurri verso Pechino: calcioAzzurri verso Pechino: pallavolo femminileAzzurri verso Pechino: Paolo BettiniAzzurri verso Pechino: Vanessa FerrariDa Pechino 2008 a Londra 2012Du Toit e Pistorius, porte aperte per i GiochiFederica Pellegrini oro a Pechino 2008Il sogno infranto di Oscar PistoriusLe speranze azzurre sport per sportOlimpiadi di Pechino 2008: -200 al viaOlimpiadi Pechino 2008, un evento da 1,5 miliardi di euroPechino 2008 - Un mondo, un sogno -Pechino 2008 Howe, Magnini, Ferrari, pallavolo: quanti flop dai big azzurriPechino 2008, accensione della Fiamma OlimpicaPechino 2008, diritti umani e inquinamentoPechino 2008, la fiaccola sull'everestPechino 2008: è successo anche questoPechino 2008: è successo anche questo - Quarta PartePechino 2008: è successo anche questo - Seconda PartePechino 2008: è successo anche questo - Terza PartePechino 2008: è tornato il Dream Team americanoPechino 2008: a pieno ritmo verso PechinoPechino 2008: alla scoperta del Villaggio OlimpicoPechino 2008: Andrew HowePechino 2008: Antonio Rossi e gli atleti della canoaPechino 2008: Azzurri dal Presidente NapolitanoPechino 2008: Filippo MagniniPechino 2008: il mondo chiede le "Olimpiadi verdi"Pechino 2008: Italia oro nella marciaPechino 2008: Italia, un buon bilancio con qualche ombraPechino 2008: L’ONU invoca la Tregua OlimpicaPechino 2008: la cerimonia di aperturaPechino 2008: la Cina fa man bassa di medaglie d’oroPechino 2008: la Cina sotto esamePechino 2008: la fiaccola avanza tra le protestePechino 2008: la grande occasionePechino 2008: le news di aprilePechino 2008: le news di FebbraioPechino 2008: le news di GiugnoPechino 2008: le news di luglioPechino 2008: le news di MaggioPechino 2008: le news di marzoPechino 2008: Matteo Tagliariol oro nella spadaPechino 2008: medagliere medagliePechino 2008: Michael Phelps sulle tracce di SpitzPechino 2008: niente Fiamma Olimpica a TaiwanPechino 2008: niente Olimpiadi per i TibetaniPechino 2008: quanta curiosità per il Nido d’UccelloPechino 2008: risultati atleticaPechino 2008: sfida tra gli uomini più veloci del mondoOlimpiadi di Pechino su Wikipedia italiano2008 Summer Olympics su Wikipedia inglese

Link esterni: Sito ufficiale olimpiadi di Pechino 2008

Ultima modifica dell'articolo: 24/12/2015