Olimpiadi Atene 2004

Trentadue volte Italia

Per la terza volta di fila l'Italia porta a casa un bottino di medaglie quasi insperato: sono ben 32, nonostante la cautela con cui il CONI si avvicina ai Giochi. Ci sono le tradizionali scherma e tiro, il canottaggio, ma anche belle novità come la ginnastica ritmica e l'arco. Detto di Baldini e Chechi, gli altri personaggi copertina sono due livornesi che vincono nello stesso giorno, il primo, quando il loro illustre concittadino, il Presidente della Repubblica Ciampi, è ad Atene ad assistere alle gare. La prima vittoria la porta Paolo Bettini, ciclista di La California, un paese sulla costa livornese, che è già un campione con tante vittorie nelle corse più importanti, ma che insegue un successo in nazionale. Ad Atene è nettamente il più forte: sulla salitella del Licabetto sbaraglia il gruppo e solo uno sconosciuto portoghese, Paulinho, riesce a tenergli testa. In volata però non c'è storia e Bettini conquista uno spettacolare oro. Subito dopo è la volta del quasi concittadino Aldo Montano. Ultimo di una dinastia di grandi schermidori, Montano fa suo l'oro della sciabola individuale e qualche giorno dopo, quasi da solo, tiene testa alla Francia nella finale a squadre. Non basta e deve accontentarsi dell'argento assieme a Pastore e Tarantino. La scherma è tutta un trionfo, o quasi.

 

   

Tra le donne, nel fioretto,  Valentina Vezzali e Giovanna Trillini arrivano a contendersi l'oro in una finale tutta azzurra: le due si studiano all'inizio, poi la Vezzali impone le stoccate decisive e si conferma campionessa. Purtroppo la supremazia assoluta non può essere premiata nella gara a squadre, soppressa momentaneamente per dar spazio alla prova di sciabola a squadre, una soluzione che fa discutere. Nel fioretto maschile Salvatore Sanzo e Andrea Cassarà trovano entrambi sulla loro strada il francese Guyart che li sconfigge sempre sul filo di lana. Sono comunque entrambi, nell'ordine, sul podio, e nella gara a squadre, insieme a Vanni, si rifanno vincendo un'altalenante finale con i cinesi. Grande sorpresa è il 21enne padovano Marco Galiazzo, il meno quotato dei tiratori d'arco azzurri, che però sovverte tutti i pronostici e si prende un'incredibile medaglia d'oro battendo in finale il giapponese Yamamoto. Una finale entusiasmante anche perché si disputa nello splendido Panathinaikon. Dalla ginnastica arriva l'oro di Igor Cassina: la sua finale alla sbarra è tormentata dalle interruzioni per le proteste del pubblico nei confronti della giuria. Dopo l'esercizio del russo Nemov, cui viene assegnato un punteggio chiaramente basso, la gara deve essere sospesa, perché gli spettatori protestano troppo vivacemente. Il punteggio del russo deve essere rivalutato, deve intervenire il ginnasta stesso a placare il pubblico e alla fine si può procedere, ma pure l'esercizio dell'americano Paul Hamm suscita malumore perché la giuria gli assegna un punteggio altissimo. Cassina non si fa irretire da questa strana serata, davvero anomala per la ginnastica, e compie un esercizio perfetto che viene premiato con un 9,812. E' l'oro per il 27enne brianzolo che passa alla storia anche perché presenta un difficilissimo movimento da lui inventato e che la Federazione Internazionale riconosce come movimento Cassina. L'ultimo oro nel nostro racconto è quelli di Andrea Benelli, tiratore toscano che vince nello skeet dopo un inseguimento durato una carriera e si mette a correre come un bambino per tutto il campo di gara. Il tiro si conferma forte: arriva anche l'argento di Pellielo nel trap e quello di Valentina Turisini nel tiro a segno. Il canottaggio partecipa con tre bronzi, dal 4 senza pesi leggeri, dal 2 di coppia e dal 4 senza. C'è ancora Antonio Rossi, ormai 36enne, a sostenere la canoa azzurra. Insieme al solito Beniamino Bonomi si regala l"ennesima medaglia di una carriera infinita, l'argento nel K2 1000. E' eterna anche Josefa Idem, sempre sul podio, il secondo gradino del K1 500. Grande novità per la ginnastica ritmica: le ragazze azzurre sono dietro solo alle russe e conquistano così un argento che è il primo storico podio in questo sport per i nostri colori. Più tradizionale il judo, dove Lucia Morico conquista il bronzo nella categoria 78 kg, mentre dalla vela la grossetana Alessandra Sensini non riesce a confermare la vittoria di Sidney. La gara del windsurf è ostacolata da continui problemi di vento, la Sensini parte in testa all'ultima regata, ma si vede scivolare in terza posizione. A completare il medagliere è il bronzo di Roberto Cammarelle, pugile supermassimo.
Si chiude così un'Olimpiade straordinaria per l'Italia, ma per tutto il mondo dello sport, che ha vissuto altri momenti indimenticabili, campioni e sconosciuti, vittorie e sconfitte. Di tutto però resta soprattutto quella sensazione che si sente quando comincia piano piano a spegnersi il braciere. Tutto finisce, si torna alla realtà. perché in effetti Olimpia è un mondo che non c'è, una specie di sogno in cui si viene catapultati una volta ogni quattro anni per vedere, anche da lontano, anche per poco, un pezzetto di un altro mondo, con atleti di ogni nazione che vivono insieme, si confrontano, vincono, perdono, piangono e condividono le stesse emozioni. Un gioco retorico, magari, utopico, ma che fa sognare.


MEDAGLIERE OLIMPIADI

   ORO ARGENTO BRONZO TOTALE
1.   Stati Uniti 35 40 27 102
2.   Cina 32 17 14 63
3.   Russia 27 27 38 92
4.   Australia 17 16 16 49
5.   Giappone 16 9 12 37
6.   Germania 14 16 19 49
7.   Francia 11 9 13 33
8.   ITALIA 10 11 11 32
9.   Corea del Sud 9 12 9 30
10.   Gran Bretagna 9 9 12 30
11.   Cuba 9 7 11 27
12.   Ucraina 9 5 9 23
13.   Ungheria 8 6 3 17
14.   Romania 8 5 6 19
15.   Grecia 6 6 4 16
16.   Brasile 5 2 3 10
17.   Norvegia 5 0 1 6
18.   Olanda 4 9 9 22
19.   Svezia 4 1 2 7
20.   Spagna 3 11 5 19
21.   Canada 3 6 3 12
22.   Turchia 3 3 4 10
23.   Polonia 3 2 5 10
24.   Nuova Zelanda 3 2 0 5
25.   Thailandia 3 1 4 8
26.   Bielorussia 2 6 7 15
27.   Austria 2 4 1 7
28.   Etiopia 2 3 2 7
29.   Iran 2 2 2 6
29.   Slovacchia 2 2 2 6
31.   Taiwan (Taipei) 2 2 1 5
32.   Georgia 2 2 0 4
33.   Bulgaria 2 1 9 12
34.   Uzbekistan 2 1 2 5
34.   Giamaica 2 1 2 5
36.   Marocco 2 1 0 3
37.   Danimarca 2 0 6 8
38.   Argentina 2 0 4 6
39.   Cile 2 0 1 3
40.   Kazakstan 1 4 3 8
41.   Kenya 1 4 2 7
42.   Repubblica Ceca 1 3 4 8
43.   Sud Africa 1 3 2 6
44.   Croazia 1 2 2 5
45.   Lituania 1 2 0 3
46.   Svizzera 1 1 3 5
46.   Egitto 1 1 3 5
48.   Indonesia 1 1 2 4
49.   Zimbabwe 1 1 1 3
50.   Azerbaijan 1 0 4 5
51.   Belgio 1 0 2 3
52.   Bahamas 1 0 1 2
52.   Israele 1 0 1 2
54.   Repubblica Dominicana 1 0 0 1
54.   Camerun 1 0 0 1
54.   Emirati Arabi Uniti 1 0 0 1
57.   Corea del Nord 0 4 1 5
58.   Lettonia 0 4 0 4
59.   Messico 0 3 1 4
60.   Portogallo 0 2 1 3
61.   Serbia e Montenegro 0 2 0 2
61.   Finlandia 0 2 0 2
63.   Slovenia 0 1 3 4
64.   Estonia 0 1 2 3
65.   India 0 1 0 1
65.   Hong Kong 0 1 0 1
65.   Paraguay 0 1 0 1
68.   Nigeria 0 0 2 2
68.   Venezuela 0 0 2 2
68.   Colombia 0 0 2 2
71.   Eritrea 0 0 1 1
71.   Trinidad e Tobago 0 0 1 1
71.   Siria 0 0 1 1
71.   Mongolia 0 0 1 1


« 1 2 3 4


ARTICOLI CORRELATI

Olimpiadi di Londra 2012 - Cronaca degli Episodi salientiOlimpiadi invernali: Chamonix 1924 - Saint Moritz 1928 - Lake Placid 1932 - Garmisch 1936Olimpiadi invernali: Saint Moritz 1948 - Oslo 1952 - Cortina 1956Olimpiadi invernali: Sapporo 1972 - Innsbruck 1976 - Lake Placid 1980Olimpiadi invernali: Sarajevo 1984 - Calgary 1988Olimpiadi invernali: Squaw Valley 1960 - Innsbruck 1964 - Grenoble 1968Olimpiadi 1924 di ParigiOlimpiadi Amsterdam 1928Olimpiadi Amsterdam 1928 - Medagliere -Olimpiadi Anversa 1920Olimpiadi Atene 1896Olimpiadi Atene 2004Olimpiadi Atene 2004 - sfida tra giganti -Olimpiadi Atene 2004: l'invasione cineseOlimpiadi Atlanta 1996Olimpiadi Atlanta 1996 - MedagliereOlimpiadi Barcellona 1992Olimpiadi Barcellona 1992 - Medagliere -Olimpiadi Berlino 1936Olimpiadi Berlino 1936 - Medagliere -Olimpiadi Citta del Messico 1968Olimpiadi Citta del Messico 1968 - Medagliere -Olimpiadi Helsinki 1952Olimpiadi Helsinki 1952 - Medagliere -Olimpiadi invernali: Albertville 1992Olimpiadi invernali: Lillehammer 1994Olimpiadi invernali: Nagano 1998Olimpiadi invernali: Salt Lake City 2002Olimpiadi invernali: Torino 2006Olimpiadi invernali: Vancouver 2010Olimpiadi Londra 1908Olimpiadi Londra 1948Olimpiadi Londra 1948 - MedagliereOlimpiadi Londra 2012 - Bolt e i fulmini giamaicaniOlimpiadi Londra 2012 - Eroi italiani e Medagliere finaleOlimpiadi Londra 2012 - Sogni e incubi olimpiciOlimpiadi Los Angeles 1932Olimpiadi Los Angeles 1932 - Medagliere -Olimpiadi Los Angeles 1984Olimpiadi Los Angeles 1984 - Medagliere -Olimpiadi Melbourne 1956Olimpiadi Melbourne 1956 - MedagliereOlimpiadi Monaco 1972Olimpiadi Monaco 1972 - MedagliereOlimpiadi Montreal 1976Olimpiadi Montreal 1976 - Medagliere -Olimpiadi Mosca 1980Olimpiadi Mosca 1980 - Medagliere -Olimpiadi Parigi 1900Olimpiadi Parigi 1924Olimpiadi su Wikipedia italianoOlympic Games su Wikipedia ingleseOlimpiadi di Atene 2004 su Wikipedia italiano2004 Summer Olympics su Wikipedia ingleseMedagliere su Wikipedia italianoOlympic medal su Wikipedia inglese