Olimpiadi Los Angeles 1932

« prima parte


SuperItalia

La spedizione azzurra a Los Angeles si comporta come meglio non potrebbe: alla fine è seconda nel medagliere generale dietro solo agli americani con 36 medaglie, 12 per ogni metallo. Detto dell'impresa di Beccali, l'atletica porta altre due medaglie, entrambe di bronzo, nella staffetta veloce con Castelli, Maregatti, Salviati e Toetti, e con lo splendido Ugo Frigerio, dominatore ad Anversa che è terzo nella 50 km di marcia. Gli sport tradizionalmente forti non deludono le aspettative, primo fra tutti la scherma. La pattuglia è guidata da Nedo Nadi come CT (scelto da Mussolini in persona) e conquista una sequenza straordinaria di 8 medaglie. Le gare a squadre vedono gli azzurri sempre sul secondo gradino del podio, in tutte e tre le armi, mentre nelle individuali è quasi un monopolio. La spada va a Giancarlo Cornaggia Medici con Carlo Agostoni bronzo, stesso discorso per il fioretto con Gustavo Marzi all'oro e Giulio Gaudini al bronzo. Lo stesso Gaudini è pure argento nella sciabola. Trionfale anche la spedizione della ginnastica che porta ai massimi onori uno dei grandi di questo sport, Romeo Neri. Il campione romagnolo ripete le imprese già compiute da Braglia e Zampori portando via dalla California 3 medaglie d'oro: parallele, concorso generale individuale e a squadre. Non è da meno il resto della squadra che va all'oro con Savino Guglielmetti nel volteggio, all'argento con Omero Bonoli nel cavallo con maniglie, al bronzo con Giovanni Lattuada agli anelli e Mario Lertora al corpo libero. Il terzo sport che regala trionfi in successione è, come da tradizione, il ciclismo. Il quartetto dell'inseguimento conferma il titolo che è italiano per la quarta volta di fila. Stavolta i protagonisti sono Cimatti, Pedretti, Ghilardi, Borsari. Altra prova da ricordare è quella di Attilio Pavesi, splendido vincitore della 100 km a cronometro davanti a Guglielmo Segato. La stessa gara assegna anche il titolo a squadre, che va pure all'Italia grazie anche a Giuseppe Olmo, che sarà anche un grande professionista, e che qui giunge 4°. Completa il bottino del ciclismo il bronzo nella velocità su pista di Bruno Pellizzari. Ma nel medagliere c'è spazio ancora per una manciata di imprese azzurre: sono quelle di Renzo Morigi, oro nel tiro a segno con Matteucci 3°, e di Giovanni Gozzi, pure oro nella lotta greco-romana, categoria piuma. Oltre a una sostanziosa sequenza di altre medaglie: il canottaggio ne porta 3, gli argenti del 4 con e dell'8 e il bronzo del 4 senza, il pugilato si ferma stavolta a 2 argenti con Gino Rossi (mediomassimi) e Luigi Rovati (massimi). La lotta greco-romana, oltre all'oro di Golzi, si segnala per l'argento di Marcello Nizzola (gallo) e per i bronzi di Ercole Gallegati (welter) e Mario Gruppioni (mediomassimi), ma soprattutto per un pazzo gesto di Nizzola. L'italiano è stato appena sconfitto in finale dal tedesco Brendel quando negli spogliatoi tenta di accoltellare l'avversario. Per fortuna viene fermato tempestivamente. A parte questo episodio della spedizione azzurra resta un successo clamoroso, forse irripetibile, col secondo posto nel medagliere generale.


 

MEDAGLIERE OLIMPIADI

   ORO ARGENTO BRONZO TOTALE
1.   Stati Uniti   41 32 30 103
2.   ITALIA  12 12 12 36
3.   Francia   10 5 4 19
4.   Svezia   9 5 9 23
5.   Giappone  7 7 4 18
6.   Ungheria   6 4 5 15
7.   Finlandia   5 8 12 25
8.   Gran Bretagna   4 7 5 16
9.   Germania   3 12 5 20
10.   Australia  3 1 1 5
11.   Argentina  3 1 0 4
12.   Canada  2 5 8 15
13.   Olanda   2 5 0 7
14.   Polonia   2 1 4 7
15.   Sud Africa  2 0 3 5
16.   Irlanda   2 0 0 2
17.   Cecoslovacchia  1 2 1 4
18.   Austria   1 1 3 5
19.   India   1 0 0 1
20.   Danimarca  0 3 3 6
21.   Messico   0 2 0 2
22.   Nuova Zelanda  0 1 0 1
22.   Lettonia   0 1 0 1
22.   Svizzera   0 1 0 1
25.   Filippine  0 0 3 3
26.   Spagna   0 0 1 1
26.   Uruguay   0 0 1 1


ARTICOLI CORRELATI

Olimpiadi di Londra 2012 - Cronaca degli Episodi salientiOlimpiadi invernali: Chamonix 1924 - Saint Moritz 1928 - Lake Placid 1932 - Garmisch 1936Olimpiadi invernali: Saint Moritz 1948 - Oslo 1952 - Cortina 1956Olimpiadi invernali: Sapporo 1972 - Innsbruck 1976 - Lake Placid 1980Olimpiadi invernali: Sarajevo 1984 - Calgary 1988Olimpiadi invernali: Squaw Valley 1960 - Innsbruck 1964 - Grenoble 1968Olimpiadi 1924 di ParigiOlimpiadi Amsterdam 1928Olimpiadi Amsterdam 1928 - Medagliere -Olimpiadi Anversa 1920Olimpiadi Atene 1896Olimpiadi Atene 2004Olimpiadi Atene 2004 - Medagliere -Olimpiadi Atene 2004 - sfida tra giganti -Olimpiadi Atene 2004: l'invasione cineseOlimpiadi Atlanta 1996Olimpiadi Atlanta 1996 - MedagliereOlimpiadi Barcellona 1992Olimpiadi Barcellona 1992 - Medagliere -Olimpiadi Berlino 1936Olimpiadi Berlino 1936 - Medagliere -Olimpiadi Citta del Messico 1968Olimpiadi Citta del Messico 1968 - Medagliere -Olimpiadi Helsinki 1952Olimpiadi Helsinki 1952 - Medagliere -Olimpiadi invernali: Albertville 1992Olimpiadi invernali: Lillehammer 1994Olimpiadi invernali: Nagano 1998Olimpiadi invernali: Salt Lake City 2002Olimpiadi invernali: Torino 2006Olimpiadi invernali: Vancouver 2010Olimpiadi Londra 1908Olimpiadi Londra 1948Olimpiadi Londra 1948 - MedagliereOlimpiadi Londra 2012 - Bolt e i fulmini giamaicaniOlimpiadi Londra 2012 - Eroi italiani e Medagliere finaleOlimpiadi Londra 2012 - Sogni e incubi olimpiciOlimpiadi Los Angeles 1932Olimpiadi Los Angeles 1984Olimpiadi Los Angeles 1984 - Medagliere -Olimpiadi Melbourne 1956Olimpiadi Melbourne 1956 - MedagliereOlimpiadi Monaco 1972Olimpiadi Monaco 1972 - MedagliereOlimpiadi Montreal 1976Olimpiadi Montreal 1976 - Medagliere -Olimpiadi Mosca 1980Olimpiadi Mosca 1980 - Medagliere -Olimpiadi Parigi 1900Olimpiadi Parigi 1924Olimpiadi su Wikipedia italianoOlympic Games su Wikipedia ingleseMedagliere su Wikipedia italianoOlympic medal su Wikipedia inglese