Olimpiadi Montreal 1976

« prima parte

Il ciclone Germania Est

A Montreal prende sempre più corpo la forza dello squadrone tedesco orientale, soprattutto al femminile. E' un dominio che cade tra gli anni Settanta e Ottanta e che lascia qualche dubbio, con sospetti di una vera e propria macchina da doping nazionale, ma che lancia comunque delle atlete dalla classe inequivocabile. Prima fra tutte è la nuotatrice Kornelia Ender, una 17enne che fa coppia con l'altro campione Roland Matthes e che sembra una Spitz al femminile. La Ender vince infatti 4 ori con altrettanti record del mondo, scendendo in piscina continuamente. Nella stessa sera, per esempio, si aggiudica i 200 stile libero e i 100 farfalla a distanza di soli 25 minuti con una superiorità quasi imbarazzante. Ma tutto il nuoto femminile  dominato dalle tedesche, che lasciano solo le briciole. Non così tra gli uomini, dove Matthes, ormai al tramonto, cede il trono del dorso a John Naber, un americano che ha imparato a nuotare in Toscana e che demolisce i record di 100 e 200. La storia tra Matthes e la Ender invece andrà avanti e i due campioni finiranno all'altare, avranno dei figli ma poi finiranno per divorziare. Anche nell'atletica le tedesche orientali si fanno valere, vincendo le staffette, i lanci, il salto in lungo ed in alto, quest'ultimo con Rosemarie Ackermann che batte la nostra Sara Simeoni. Senza contare poi i nove ori del canottaggio e la vittoria nel calcio.

I fenomeni del ring

Come molte altre volte il torneo di pugilato lancia un gruppetto di campioni destinato a fare la storia di questo sport. Il primo in realtà non passerà mai al professionismo perché è cubano e la legge del suo paese non gli consente il grande salto. Si chiama Teofilo Stevenson, è un massimo, e manda al tappeto gli avversari con grande facilità. E' già stato oro a Monaco e qui si ripete con dimostrazioni di forza evidenti. Per tre americani questa è invece l'anticamera del successo professionistico: Ray Charles "Sugar" Leonard (welter leggeri), e i fratelli Michael (medi) e Leon Spinks (mediomassimi). Quest'ultimo sarà protagonista di uno storico incontro a Las Vegas nel '78 in cui strapperà la corona dei massimi a Cassius Clay.

Che delusione per l'Italia

Per gli azzurri Montreal rappresenta il punto più basso della storia olimpica. Solo due medaglie d'oro, davvero una miseria rispetto ai carnieri conquistati solo poche edizioni prima. L'uomo copertina è ancora l'immenso Klaud Dibiasi, che nonostante sia reduce da un infortunio ai tendini e sia ormai alla fine di una logorante carriera, tiene a bada un giovanissimo americano destinato a raccoglierne l'eredità sul trono dei tuffi, Greg Louganis. Il secondo oro lo conquista lo schermidore veneziano Fabio Dal Zotto, che rifila un 5-1 nella finale del fioretto al favorito russo Romankov. Purtroppo Dal Zotto resterà una meteora: il suo carattere esuberante e la poca voglia di sacrifici lo porteranno ben presto fuori dalla nazionale. Intanto però conquista anche l'argento a squadre e la scherma porta pure l'argento della Collino nel fioretto e della squadra di sciabola maschile. Non risponde invece il ciclismo, che non cava niente di buono dalla pista e si consola con l'argento di Beppe Martinelli nella prova su strada dietro al fuggitivo svedese Johansson. Martinelli diventerà poi un apprezzato direttore sportivo, lanciando Pantani e Cunego a importanti successi. Argento anche per Giorgio Cagnotto nei tuffi dal trampolino e per la squadra di pallanuoto. A chiudere 4 medaglie di bronzo: Felice Mariani nel judo, Giancarlo Ferrari nel tiro con l'arco, Roberto Ferraris nel tiro a segno, Ubaldesco Baldi nel tiro a volo. Meritano la citazione anche i fratelli D'Inzeo che lasciano l'avventura olimpica iniziata nel lontanissimo '48. Senza medaglie, ma la loro longevità è un record per lo sport italiano.


MEDAGLIERE OLIMPIADI

   ORO ARGENTO BRONZO TOTALE
1.   Unione Sovietica 49 41 35 125
2.   Germania Est 40 25 25 90
3.   Stati Uniti 34 35 25 94
4.   Germania dell'ovest 10 12 17 39
5.   Giappone 9 6 10 25
6.   Polonia 7 6 13 26
7.   Bulgaria 6 9 7 22
8.   Cuba 6 4 3 13
9.   Romania 4 9 14 27
10.   Ungheria 4 5 13 22
11.   Finlandia 4 2 0 6
12.   Svezia 4 1 0 5
13.   Gran Bretagna 3 5 5 13
14.   ITALIA 2 7 4 13
15.   Francia 2 3 4 9
16.   Jugoslavia 2 3 3 8
17.   Cecoslovacchia 2 2 4 8
18.   Nuova Zelanda 2 1 1 4
19.   Corea del Sud 1 1 4 6
20.   Svizzera 1 1 2 4
21.   Corea del Nord 1 1 0 2
21.   Giamaica 1 1 0 2
21.   Norvegia 1 1 0 2
24.   Danimarca 1 0 2 3
25.   Messico 1 0 1 2
26.   Trinidad e Tobago 1 0 0 1
27.   Canada 0 5 6 11
28.   Belgio 0 3 3 6
29.   Olanda 0 2 3 5
30.   Portogallo 0 2 0 2
30.   Spagna 0 2 0 2
32.   Australia 0 1 4 5
33.   Iran 0 1 1 2
34.   Mongolia 0 1 0 1
34.   Venezuela 0 1 0 1
36.   Brasile 0 0 2 2
37.   Pakistan 0 0 1 1
37.   Portorico 0 0 1 1
37.   Thailandia 0 0 1 1
37.   Austria 0 0 1 1
37.   Bermuda 0 0 1 1


ARTICOLI CORRELATI

Olimpiadi di Londra 2012 - Cronaca degli Episodi salientiOlimpiadi invernali: Chamonix 1924 - Saint Moritz 1928 - Lake Placid 1932 - Garmisch 1936Olimpiadi invernali: Saint Moritz 1948 - Oslo 1952 - Cortina 1956Olimpiadi invernali: Sapporo 1972 - Innsbruck 1976 - Lake Placid 1980Olimpiadi invernali: Sarajevo 1984 - Calgary 1988Olimpiadi invernali: Squaw Valley 1960 - Innsbruck 1964 - Grenoble 1968Olimpiadi 1924 di ParigiOlimpiadi Amsterdam 1928Olimpiadi Amsterdam 1928 - Medagliere -Olimpiadi Anversa 1920Olimpiadi Atene 1896Olimpiadi Atene 2004Olimpiadi Atene 2004 - Medagliere -Olimpiadi Atene 2004 - sfida tra giganti -Olimpiadi Atene 2004: l'invasione cineseOlimpiadi Atlanta 1996Olimpiadi Atlanta 1996 - MedagliereOlimpiadi Barcellona 1992Olimpiadi Barcellona 1992 - Medagliere -Olimpiadi Berlino 1936Olimpiadi Berlino 1936 - Medagliere -Olimpiadi Citta del Messico 1968Olimpiadi Citta del Messico 1968 - Medagliere -Olimpiadi Helsinki 1952Olimpiadi Helsinki 1952 - Medagliere -Olimpiadi invernali: Albertville 1992Olimpiadi invernali: Lillehammer 1994Olimpiadi invernali: Nagano 1998Olimpiadi invernali: Salt Lake City 2002Olimpiadi invernali: Torino 2006Olimpiadi invernali: Vancouver 2010Olimpiadi Londra 1908Olimpiadi Londra 1948Olimpiadi Londra 1948 - MedagliereOlimpiadi Londra 2012 - Bolt e i fulmini giamaicaniOlimpiadi Londra 2012 - Eroi italiani e Medagliere finaleOlimpiadi Londra 2012 - Sogni e incubi olimpiciOlimpiadi Los Angeles 1932Olimpiadi Los Angeles 1932 - Medagliere -Olimpiadi Los Angeles 1984Olimpiadi Los Angeles 1984 - Medagliere -Olimpiadi Melbourne 1956Olimpiadi Melbourne 1956 - MedagliereOlimpiadi Monaco 1972Olimpiadi Monaco 1972 - MedagliereOlimpiadi Montreal 1976Olimpiadi Mosca 1980Olimpiadi Mosca 1980 - Medagliere -Olimpiadi Parigi 1900Olimpiadi Parigi 1924Olimpiadi su Wikipedia italianoOlympic Games su Wikipedia ingleseMedagliere su Wikipedia italianoOlympic medal su Wikipedia inglese