Olimpiadi Amsterdam 1928

« prima parte

Che donne!

Con l'apertura ad una partecipazione maggiore delle donne si fanno strada anche i primi nomi e le prime storie di una certa levatura del panorama olimpico al femminile. E non si può non cominciare ricordando le ragazzine italiane della squadra di ginnastica: docidi bambine per lo più tra i 13 e i 14 anni. La loro giovane età le fa diventare delle beniamine, ma una volta in pedana si dimostrano ginnaste di tutto rispetto e devono piegarsi solo alla squadra olandese, vista di buon occhio dalla giuria. Ma per le ragazzine azzurre è ugualmente un trionfo, anche al ritorno in patria e soprattutto per la 14enne Bianca Ambrosetti, malata di tisi che dopo pochi mesi morirà. Anche l'atletica intanto si è aperta alle donne, con il primo oro dei 100 che va alla canadese Elizabeth Robinson, mentre un'altra delle favorite, la connazionale Myrtie Cook è squalificata per doppia falsa partenza e scoppia in un pianto a dirotto. Grande successo anche per la saltatrice in alto Ethel Catherwood, canadese pure lei, che conquista oltre all'oro anche i favori del pubblico per la sua avvenenza.

Il disappunto del duce

L'Italia è ormai in pieno periodo fascista e Mussolini per le Olimpiadi pretende risultati straordinari. E tante medaglie arrivano, 19 contro le 16 di 4 anni prima, ma evidentemente per il Duce non è sufficiente e così il presidente del CONI Ferretti, all'indomani dei Giochi, sarà costretto a lasciare il suo incarico al segretario del partito fascista Augusto Turati. Ma per gli azzurri Amsterdam non è sicuramente da cancellare, come farebbe pensare questo episodio. Canottaggio, ciclismo, scherma, pugilato, regalano vittorie entusiasmanti. Il 4 con dei giovanissimi canottieri di Isola d'Istria, D'Elise, D'Este, Perentin e Vittori con timoniere Petronio arrivano ai Giochi con poche speranze ma sbaragliano tutti per andare a vincere la finale con la Svizzera con un distacco nettissimo. Il ciclismo conferma il quartetto dell'inseguimento, stavolta con Tazzelli, Gaiani, Facciani, Luisiani, ormai una certezza dopo i trionfi di Anversa e Parigi. La scherma fa quasi bottino pieno nelle gare a squadre dove, forte di campioni come Puliti, Chiavacci e altri, vince sia nel fioretto che nella spada. Ma la vera sorpresa è il pugilato che porta a casa ben 3 titoli con Carlo Orlandi nei leggeri, Vittorio Tamagnini nei gallo e Piero Toscani nei medi. Gli stessi sport che danno i 7 ori portano tante altre medaglie: Bino Bini è bronzo nella sciabola, Gaudini fa lo stesso nel fioretto, il peso mosca Carlo Covagnoli è pure 3° nel pugilato, così come l'imbarcazione del 4 senza di Rossi, Freschi, Bonadè, Gennari. Altre medaglie arrivano dal sollevamento pesi con Carlo Galimberti, argento nei piuma,  dalla lotta greco-romana, due bronzi con Quaglia nei piuma e Gozzi nei gallo e dalla ginnastica. Già detto delle ragazzine d'argento resta da accogliere uno dei grandi di questo sport, Romeo Neri, che qui fa le prove per quanto sarà successivamente, conquistando un argento alla sbarra. Ultime parole per la nazionale di calcio che arriva in semifinale contro il grande Uruguay, passa in vantaggio ma viene poi rimontata sul 3 a 2. Agli azzurri non resta che sommergere di gol il povero Egitto (11 a 1) nella finale per il 3° posto, mentre l'Uruguay si conferma sul trono olimpico facendo fuori in una doppia finale (la prima era finita in parità) l'Argentina.


MEDAGLIERE OLIMPIADI

   ORO ARGENTO BRONZO TOTALE
1.   Stati Uniti   22 18 16 56
2.   Germania   10 7 14 31
3.   Finlandia   8 8 9 25
4.   Svezia   7 6 12 25
5.   ITALIA  7 5 7 19
6.   Svizzera   7 4 4 15
7.   Francia   6 10 5 21
8.   Olanda   6 9 4 19
9.   Ungheria   4 5 0 9
10.   Canada  4 4 7 15
11.   Gran Bretagna   3 10 7 20
12.   Argentina  3 3 1 7
13.   Danimarca  3 1 2 6
14.   Cecoslovacchia  2 5 2 9
15.   Giappone  2 2 1 5
16.   Estonia  2 1 2 5
17.   Egitto   2 1 1 4
18.   Austria   2 0 1 3
19.   Australia  1 2 1 4
19.   Norvegia   1 2 1 4
21.   Polonia   1 1 3 5
21.   Jugoslavia  1 1 3 5
23.   Sud Africa  1 0 2 3
24.   Nuova Zelanda  1 0 0 1
24.   Uruguay   1 0 0 1
24.   Spagna   1 0 0 1
24.   India   1 0 0 1
24.   Irlanda   1 0 0 1
29.   Belgio   0 1 2 3
30.   Cile   0 1 0 1
30.   Haiti   0 1 0 1
32.   Filippine  0 0 1 1
32.   Portogallo  0 0 1 1


ARTICOLI CORRELATI

Olimpiadi di Londra 2012 - Cronaca degli Episodi salientiOlimpiadi invernali: Chamonix 1924 - Saint Moritz 1928 - Lake Placid 1932 - Garmisch 1936Olimpiadi invernali: Saint Moritz 1948 - Oslo 1952 - Cortina 1956Olimpiadi invernali: Sapporo 1972 - Innsbruck 1976 - Lake Placid 1980Olimpiadi invernali: Sarajevo 1984 - Calgary 1988Olimpiadi invernali: Squaw Valley 1960 - Innsbruck 1964 - Grenoble 1968Olimpiadi 1924 di ParigiOlimpiadi Amsterdam 1928Olimpiadi Anversa 1920Olimpiadi Atene 1896Olimpiadi Atene 2004Olimpiadi Atene 2004 - Medagliere -Olimpiadi Atene 2004 - sfida tra giganti -Olimpiadi Atene 2004: l'invasione cineseOlimpiadi Atlanta 1996Olimpiadi Atlanta 1996 - MedagliereOlimpiadi Barcellona 1992Olimpiadi Barcellona 1992 - Medagliere -Olimpiadi Berlino 1936Olimpiadi Berlino 1936 - Medagliere -Olimpiadi Citta del Messico 1968Olimpiadi Citta del Messico 1968 - Medagliere -Olimpiadi Helsinki 1952Olimpiadi Helsinki 1952 - Medagliere -Olimpiadi invernali: Albertville 1992Olimpiadi invernali: Lillehammer 1994Olimpiadi invernali: Nagano 1998Olimpiadi invernali: Salt Lake City 2002Olimpiadi invernali: Torino 2006Olimpiadi invernali: Vancouver 2010Olimpiadi Londra 1908Olimpiadi Londra 1948Olimpiadi Londra 1948 - MedagliereOlimpiadi Londra 2012 - Bolt e i fulmini giamaicaniOlimpiadi Londra 2012 - Eroi italiani e Medagliere finaleOlimpiadi Londra 2012 - Sogni e incubi olimpiciOlimpiadi Los Angeles 1932Olimpiadi Los Angeles 1932 - Medagliere -Olimpiadi Los Angeles 1984Olimpiadi Los Angeles 1984 - Medagliere -Olimpiadi Melbourne 1956Olimpiadi Melbourne 1956 - MedagliereOlimpiadi Monaco 1972Olimpiadi Monaco 1972 - MedagliereOlimpiadi Montreal 1976Olimpiadi Montreal 1976 - Medagliere -Olimpiadi Mosca 1980Olimpiadi Mosca 1980 - Medagliere -Olimpiadi Parigi 1900Olimpiadi Parigi 1924Olimpiadi su Wikipedia italianoOlympic Games su Wikipedia ingleseMedagliere su Wikipedia italianoOlympic medal su Wikipedia inglese