Steroidi: quando non funzionano

A cura di Ivan Mercolini


Prima di leggere l'articolo sul - Steroidi: quando non funzionano, Sintesi e Considerazioni - accertati di essere a conoscenza degli effetti collaterali e delle ripercussioni legali derivanti dall'utilizzo degli steroidi anabolizzanti (regolamentate dalla legge in materia antidoping 14 dicembre 2000, n. 376 e successivi aggiornamenti, e dalla legge in materia di disciplina degli stupefacenti D.P.R. 9 ottobre 1990, n. 309 e successivi aggiornamenti)

Sintesi e considerazioni finali

E' mio parere che in un futuro prossimo, l'uso degli AAS nell'estetica diverrà legale e sempre più frequente (con somministrazione controllata dal medico molto probabilmente). Ricordo che fino a pochi anni fa, la chirurgia estetica era limitata a pochi ricchi eccentrici, additati come fanatici e immorali. Steroidi anabolizzantiOggi ormai è di uso comune: frequente la mastoplastica additiva nelle giovani ragazze non professioniste (spesso richiesta ai genitori al posto della patente B), frequenti i ritocchi anti-aging aò viso nelle signore over 40, frequenti le correzioni a nasi "greci" ecc.. (non riporto i prezzi medi di tali interventi in quanto non so in che anno leggerete questo mio lavoro).  Nessuno ormai si scandalizza più, salvo non voglia passare da matusa. E ogni estate le spiagge mostrano esempi di ritocchi sempre più diffusamente. Così sarà anche per gli AAS, credetemi. Già il loro utilizzo, prima limitato ai professionisti, è diventato diffusissimo negli amatori. Sono convinto che, salvo non ci sia una recessione economica, tra una decina d'anni sarà comune quanto la chirurgia estetica. E l'utilizzo di AAS a tal fine, sarà socialmente tollerato, giustificato, e non più legalmente perseguito ancor prima che una norma provveda a sanare il paradosso. Ovviamente, la sua diffusione e legalizzazione è bene che avvenga sotto controllo medico, come ora sotto controllo medico è la chirurgia estetica. Questo il mio parere da Model Trainer che vive, studia e insegna tali argomenti da anni; a voi il pieno diritto di dissertare. Tornando ad una rapida sintesi di questa mia nuova pubblicazione semestrale, abbiamo visto come gli steroidi non siano una sorta di bacchetta magica o di bacio di vergine capace di trasformare un ranocchio in un principe, bensì rappresentino uno strumento farmaceutico che amplifica i risultati. E direi che il termine "amplifica" è ben adatto alla loro funzione.
Perciò la necessità di una genetica favorevole, di un'infanzia e di un'adolescenza ben costruite, di un'alimentazione adeguata sia in termini di qualità e quantità (assolutamente ipercalorica in fase di volume), di un allenamento intenso con grossi carichi (in proporzione alla forza), RESTA ben integra. Credere che "iniezioni di bombe" (per usare il gergo) rendano dei superman chiunque, contribuisce a creare delusioni negli utilizzatori incauti e improvvisati.
Non credo che ritornerò sul tema dei farmaci nell'estetica per lungo tempo; ho detto davvero tanto sinora e credo di lasciarvi satolli. Vi lascio alla discussione e agli approfondimenti. Ricordo ai fruitori della Community che, qualora intendano commentare, è azione ben accetta purché si operi nei limiti del rispetto e dell'educazione. Eccessi avvenuti in passato anche da parte di professionisti (professionisti???) non saranno più tollerati. Io e altri ottimi colleghi abbiamo lavorato diversi mesi per rendere la Community un ambiente colto, di alto livello. La mia attuale rara presenza non sia ragione per degenerare, per portare i livelli a chiacchierate da bar dello sport.
In questa lezione non troverete foto di ragazze allieve a scopo decorativo, sia perchè sarebbero troppo fuori tema e sia perchè - come ormai sapete - a Dicembre 2011 chiuderò definitivamente l'insegnamento.  E sarà un'operazione più che altro formale, dato che già da tempo declino la maggior parte delle richieste. Le ragioni sono personali, e non sto qui a tediarvi. Ma tranquillizzo sul fatto che continuerò a comparire in Community occasionalmente e continuerò a pubblicare lezioni quando troverò tempo e argomenti che riterrò validi e non ridondanti. Inoltre, a chi necessita di un colloquio, per un parere e un consiglio gratuiti a quattrocchi davanti ad un caffè, non glielo negherò di certo. Purchè, ricordo, io preparo solo ragazzi/e immagine o aspiranti tali. A tal fine il mio numero è sempre lo stesso 339.7383778 da chiamarsi a ore pasti serali (dopo le 19.30). Non effettuo consulenze per email. Richieste in tal senso saranno ignorate.
La prossima lezione uscirà a fine Dicembre e coglierò l'occasione per esporre (in coda) consigli a chi voglia seguire le mie orme di Model Trainer, cosa che mi farebbe molto piacere. C'è bisogno di chi si faccia avanti a diffondere la verità e a portare progresso, bellessere e benessere in società con il proprio lavoro. Io ho fatto del mio meglio e continuerò a farlo fino a Dicembre. Oltre, ci sarò solo per consigli gratuiti dal vivo (no emails).
Che altro consigliarVi prima di chiudere questa lezione? Vi consiglio di non cristallizzarvi mai. Di non lasciare che le tradizioni si radichino in voi rendendovi ottusi alle novità. Siate progressisti come io lo sono stato. Gli AAS sono vietati? Bene, rispettiamo le leggi. Ma nulla ci impedisce di analizzare l'argomento e, qualora dall'analisi emerga che l'attuale legislazione non fa giustizia a questi farmaci, nulla ci impedisce di cambiare le leggi tramite gli organi preposti democraticamente. Ricordatevi: le leggi sono fatte per l'uomo, e non viceversa.
Ancora troppe azioni vengono effettuate o non effettuate per tradizione, perchè "ci è satto insegnato così" o "si è sempre fatto così". In particolare punto il dito con chi del divino pretende di essere intermediario e imprigiona l'uomo in una gabbia di paure assolutamente infondate. Beato chi tra voi afferrerà il significato delle mie parole, e lo applicherà, perché sarà sempre più cosciente, quindi sempre più libero.
Cercate il bene dell'uomo, sempre, anche se dovrete lottare per riuscirci. Quale motivazione vi è di più nobile? Non temete gli sputi, né i nemici, perché chi è nel giusto e opera per il bene, alla fine trionfa sempre.
Chiudo, perché temo di diventare troppo retorico. Dedico questa mia lezione a Viola, che ringrazio per il profondo e sincero amore che mi dona: grazie Viola, spero di esserne sempre degno e di non deluderti mai. In seconda posizione la mia dedica va a tutti coloro che, per il bene dell'umanità, della verità, si sono fatti ladri di fuoco: a voi la mia profonda stima; il popolo mai vi considererà eroi, perchè nemmeno vi ha mai sentito nominare. Ma tra i miei maestri ricordo Roberto Setti, Pietro Ubaldi, Allan Kardec, Emanuel Swedenborg, Jakob Lorber. Grazie davvero di cuore.
Vi lascio con una poesia della mia collezione. E' dedicata a Viola, ma voi potete sostituirci il nome e farla vostra, pensando a chi amate, poiché come ogni parola delle mie lezioni, è un dono per voi:

Poni la tua mano leggiera sulla mia sinistra sorella,
sorridi con gli occhi, tua abitudine che amo,
l'altra ponila sulla mia anca, non temere, sei sì bella,
grazie Viola, degnasti del tuo bene il mio richiamo.
 
Senti? Ora la musica parte e già inonda gli orecchi,
un sussulto, un batticuore, ti emoziona il ballare?
Cosa temi? Tu fosti grande sì che il fato tra i vecchi
mio rivoltasti. Temi me? Dai, scricciolo, lasciati andare.
 
Dalla musica lasciati inondare, coperta di seta,
ci tiene uniti e di nulla non ti crucciare, gira in tondo,
guarda il mio viso. La nostra gioia è la meta,
questo nostro valzer e niente più male del mondo.
 
Tu e io, io e te, danza, gira, il violino odi, sorriso
poi rossore, poi pensiero al passo, guardo al mio viso.
E' sogno? E' fiaba? Imprimiamola forte nella mente
poichè il Tempo passa e di altro lascia niente.
 
Tu e io, io e te, danza, che musica bellissima!
Non si fermi l'orchestra, chè ora io temo
che al silenzio sparisca tu, la sala, si spezzi il volo.
E io resti, come indietro, di nuovo avanti, solo.

IVAN MERCOLINI - Il valzer con Viola
Raccolta "Il prato senza erba" - IVAN MERCOLINI 2011
 


MERCOLINI IVAN
Body Building & Fitness Instructor,
Personal Trainer Body For Life System
Model Trainer
VIA ANGELO POLIZIANO, 22
61122 PESARO - PU -
TEL. 339-7383778
www.my-personaltrainer.it


« 1 2 3 4 5 6
BIBLIOGRAFIA ESSENZIALE:
- Anabolic Reference Guide di Bill Philips – Sandro Ciccarelli editore
- Author L. Rea: CHEMICAL MUSCLE ENHANCEMENT - Ciccarelli Editore
- Author L. Rea: COSTRUIRE LA BESTIA PERFETTA – Ciccarelli Editore
- Dr. Di Pasquale: DOPING – USO E RILEVAMENTO – Ciccarelli Editore
- Dr. Di Pasquale: Problema doping – Ciccarelli Editore

Tali indicazioni hanno esclusivamente scopo informativo e NON intendono in alcun modo sostituirsi al parere di un medico o favorire l'utilizzo di steroidi anabolizzanti, né tanto meno promuovere specifici prodotti commerciali, eventualmente indicati a puro scopo informativo. Il ricorso agli steroidi anabolizzanti al di fuori dell'ambito medico è una pratica pericolosa ed aberrante dalla quale ci discostiamo CONDANNANDOLA E SCORAGGIANDOLA nella maniera più assoluta. Si veda a tal proposito la lista degli effetti collaterali generici relativi agli steroidi anabolizzanti o quanto pubblicato in calce all'articolo.
L'eventuale posologia e le modalità di utilizzo indicate per quanto concerne l'uso in ambito sportivo od estetico, NON hanno valenza di consiglio specifico; intendono bensì fornire un'informazione di carattere generale in linea con quanto diffuso dalle pubblicazioni scientifiche in materia (vedi bibliografia od altri testi sul doping), per limitare fenomeni di abuso, fermo restando che non esiste una posologia od una combinazione di farmaci sicura e priva di effetti collaterali. Per queste ragioni l'autore declina ogni responsabilità per danni, pretese o perdite, dirette o indirette, derivanti dall'utilizzo di tali informazioni.


BIBLIOGRAFIA PRINCIPALE (con all'interno riferimenti bibliografici a pubblicazioni mediche internazionali): William Llewellyn's ANABOLICS 2007


Alcuni dei più comuni effetti collaterali a cui potresti andare incontro utilizzando Steroidi Anabolizzanti...

Acne da Steroidi
Caso clinico: acne severa conglobata indotta da steroidi anabolizzanti androgeni.

A) Il paziente al tempo della sua immagine corporea ideale; il 21enne bodybuilder ha avuto una storia di abuso di steroidi anabolizzanti androgeni.B) Acne conglobata severa; le lesioni includono papule, pustole, ascessi e ulcerazioni profonde. C) Paziente dopo sei settimane di terapia antibiotica antisettica (si notino gli esiti cicatriziali permanenti). Fonte: Lancet


Ginecomastia da AnabolizzantiLa ginecomastia, termine medico indicante l'abnorme crescita di tessuto mammario nell'uomo (immagine a lato), è un altro effetto collaterale macroscopico degli steroidi anabolizzanti. Se non affrontata tempestivamente con una terapia farmacologica opportuna, tale condizione risulta pressoché irreversibile; l'unica valida soluzione è rappresentata da un intervento chirurgico specifico.

Nei soggetti geneticamente predisposti, l'alopecia androgenetica ("caduta dei capelli) e l'eccessiva crescita della peluria corporea rappresentano ulteriori effetti macroscopici indesiderati di queste sostanze.

Tra gli altri effetti collaterali degli steroidi anabolizzanti, si ricordano: ipertensione, infertilità temporanea negli uomini, atrofia (rimpicciolimento) dei testicoli, ipertricosi e virilismo (nella donna, crescita dei peli e dei caratteri sessuali maschili), alterazioni mestruali, gravi anomalie dello sviluppo fetale (se assunti durante la gravidanza), blocco della crescita (se assunti durante l'adolescenza), disfunzioni epatiche, aumento del rischio cardiovascolare, aumento dell'aggressività e degli sfoghi di rabbia fino a veri propri quadri di psicosi e dipendenza fisica in caso di utilizzo prolungato (pensieri ed atteggiamenti omicidi durante l'assunzione, pensieri ed atteggiamenti suicidiari durante l'astinenza). La dipendenza psico-fisica nei confronti di tali sostanze fa sì che, anche iniziando un ciclo di assunzione a bassi dosaggi per limitare possibili effetti collaterali, l'utilizzatore - per quanto informato e "coscienzioso" - potrebbe cadere in un circolo vizioso per cui, al crescere delle dosi e dei tempi di assunzione, gli effetti collaterali diverrebbero sempre più gravi ed evidenti fino a sfociare nei casi limite, per questo solo apparentemente "esagerati", evidenziati nelle foto.





Ultima modifica dell'articolo: 24/12/2015