Allenamento con gli Small Side Games o Partitelle a Tema

A cura del Dr. Davide Sganzerla

 

Gli Small Side Games o in italiano “Partitelle a Tema”, sono usualmente classificate come mezzo di allenamento specifico basato sull'attività di gioco. Le Partitelle a Tema in pratica, sono esercitazioni dove, rispetto al classico 11 contro 11, vengono modificate le dimensioni del campo, il numero dei giocatori e alcune regole del gioco per dare stimoli di allenamento particolari e diversi ai giocatori.
L'allenamento con le Partitelle a Tema porta numerosi vantaggi, in quanto nello stesso momento si possono allenare le qualità tecnico-tattiche e fisiche del calciatore con esercizi che rispecchiano la situazione di gara reale. Un altro vantaggio degli Small Side Games è che si costringono i giocatori a risolvere situazioni di gioco sotto pressione e in condizione di fatica; inoltre, dal punto di vista motivazionale le Partitelle a Tema sono meglio accettate dai giocatori rispetto ai classici lavori fisici a “secco”.
Le variabili che influenzano l'intensità dell'esercizio nelle Partitelle a Tema sono:

  • Le dimensioni del campo;
  • Il numero dei giocatori coinvolti;
  • L'incoraggiamento dato dall'allenatore e dallo staff durante l'esercizio;
  • Il rapporto tempo di lavoro - tempo di recupero;
  • Le regole della partitella;
  • La presenza o meno dei portieri.

La modifica di una o più di queste variabili può portare ad una significativa modificazione dell'intensità dell'esercizio proposto. L'intensità delle Partitelle a Tema può essere determinata tramite la misurazione della Frequenza Cardiaca, tramite la misurazione del Lattato accumulato nel sangue e tramite l'utilizzo della Scala di Percezione della Fatica (RPE).
Nella tabella sottostante viene riportato un riassunto, in ordine cronologico, degli studi che si sono occupati di verificare l'intensità dell'esercizio utilizzando diversi tipi di Partitelle a Tema.

 

STUDIO Tipo di esercizio Tempi di lavoro e di recupero Dimensioni del campo Area per giocatore (m²) FC max (%max) Lattato (mmol/L) RPE (6-20 o CR10)
Platt et al. (2001) 3vs3
5vs5
1x15'
1x15'
27x18
37x27
81
100
88.0
82.0
Nd
Nd
Nd
Nd
Aroso et al. (2004) 2vs2
3vs3
4vs4
3x90” rec 90”
3x4' rec 90”
3x6' rec 90”
30x20
30x20
30x20
150
100
75
84.0 ± 5.0
87.0 ± 3.0
70.0 ± 9.0
8.1 ± 2.7
4.9 ± 2.0
2.6 ± 1.7
16.2 ± 1.1 (6-20)
14.5 ± 1.7 (6-20)
13.3 ± 0.9 (6-20)
Owen et al. (2004) 1vs1
1vs1
1vs1
2vs2
2vs2
2vs2
3vs3
3vs3
3vs3
4vs4
4vs4
5vs5
5vs5
5vs5
1x3' rec 12'
1x3' rec 12'
1x3' rec 12'
1x3' rec 12'
1x3' rec 12'
1x3' rec 12'
1x3' rec 12'
1x3' rec 12'
1x3' rec 12'
1x3' rec 12'
1x3' rec 12'
1x3' rec 12'
1x3' rec 12'
1x3' rec 12'
10x5
15x10
20x15
15x10
20x15
25x20
20x15
25x20
30x25
25x20
30x25
30x25
35x30
40x35
25
75
150
38
75
125
50
83
125
63
94
75
105
140
86.0
88.0
89.0
84.2
87.4
88.1
81.7
81.8
84.8
72.0
78.5
75.7
79.5
80.2
Nd
Nd
Nd
Nd
Nd
Nd
Nd
Nd
Nd
Nd
Nd
Nd
Nd
Nd
Nd
Nd
Nd
Nd
Nd
Nd
Nd
Nd
Nd
Nd
Nd
Nd
Nd
Nd
Sassi et al. (2004) 4vs4
4vs4 + GK
8vs8 + GK
8vs8 + GK (pressione)
4x4' rec 2.5'
4x4' rec 2.5'
4x4' rec 2.5'
4x4' rec 2.5'
30x30
33x33
50x30
50x30
113
109
83
83
91.0
88.8
82.0
91.0
6.4 ± 2.7
6.2 ± 1.4
3.3 ± 1.2
Nd
Nd
Nd
Nd
Nd
Williams e Owen (2007) 3vs3
3vs3
3vs3
Nd
Nd
Nd
20x15
25x20
30x15
50
83
125
164 ± 12 (bpm)
166 ± 9 (bpm)
171 ± 11(bpm)
Nd
Nd
Nd
Nd
Nd
Nd
Rampinini et al. (2007) 3vs3 (CE)
3vs3 (CE)
3vs3 (CE)
4vs4 (CE)
4vs4 (CE)
4vs4 (CE)
5vs5 (CE)
5vs5 (CE)
5vs5 (CE)
6vs6 (CE)
6vs6 (CE)
6vs6 (CE)
3x4' rec 6'
3x4' rec 6'
3x4' rec 6'
3x4' rec 6'
3x4' rec 6'
3x4' rec 6'
3x4' rec 6'
3x4' rec 6'
3x4' rec 6'
3x4' rec 6'
3x4' rec 6'
3x4' rec 6'
20x12
25x15
30x18
24x16
30x20
36x24
28x20
35x25
42x30
32x24
40x30
48x36
40
63
90
48
75
108
56
88
126
64
100
144
89.5 ± 2.9
90.5 ± 2.3
90.9 ± 2.0
88.7 ± 2.0
89.4 ± 1.8
89.7 ± 1.8
87.8 ± 3.6
88.8 ± 3.1
88.8 ± 2.3
86.4 ± 2.0
87.0 ± 2.4
86.9 ± 2.4
6.0 ± 1.8
6.3 ± 1.5
6.5 ± 1.5
5.3 ± 1.9
5.5 ± 1.8
6.0 ± 1.6
5.2 ± 1.4
5.0 ± 1.7
5.8 ± 1.6
4.5 ± 1.5
5.0 ± 1.6
4.8 ± 1.5
8.1 ± 0.6 (CR10)
8.4 ± 0.4 (CR10)
8.5 ± 0.4 (CR10)
7.6 ± 0.5 (CR10)
7.9 ± 0.5 (CR10)
8.1 ± 0.5 (CR10)
7.2 ± 0.9 (CR10)
7.6 ± 0.6 (CR10)
7.5 ± 0.6 (CR10)
6.8 ± 0.6 (CR10)
7.3 ± 0.7 (CR10)
7.2 ± 0.8 (CR10)
Sampaio et al. (2007) 2vs2
3vs3
2x90” rec 90”
2x3' rec 90”
30x20
30x20
150
100
83.7 ± 1.4
80.8 ± 1.7
Nd
Nd
15.5 ± 0.6 (6-20)
15.8 ± 0.2 (6-20)
Little e Williams (2007) 2vs2
3vs3
4vs4
5vs5
6vs6
8vs8
4x2' rec 2'
4x3.5' rec 90”
4x4' rec 2'
4x6' rec 90”
3x8' rec 90”
4x8' rec 90”
27x18
32x23
37x27
41x27
46x27
73x41
122
123
125
111
104
187
88.9 ± 1.2
91.0 ± 0.8
90.1 ± 1.5
89.3 ± 2.5
87.5 ± 2.0
87.9 ± 1.9
9.6 ± 1.0
8.5 ± 0.8
9.5 ± 1.1
7.9 ± 1.7
5.6 ± 1.9
5.8 ± 2.1
16.3 ± 0.9 (6-20)
15.7 ± 1.1 (6-20)
15.3 ± 0.7 (6-20)
14.3 ± 1.5 (6-20)
13.6 ± 1.0 (6-20)
14.1 ± 1.8 (6-20)
Jones e Trust (2007) 4vs4
8vs8
1x10'
1x10'
30x25
60x40
94
150
83.0
79.0
Nd
Nd
Nd
Nd
Dellal et al. (2008) 1vs1
2vs2
4vs4 + GK
8vs8 + GK
8vs8
10vs10 + GK
4x90” rec 90”
6x2.5' rec 2.5'
2x4' rec 3'
2x10' rec 5'
4x4' rec 3'
3x20' rec 5'
10x10
20x20
30x25
60x45
60x45
90x45
50
100
94
169
169
203
77.6 ± 8.6
80.1 ± 8.7
77.1 ± 10.7
80.3 ± 12.5
71.7 ± 6.3
75.7 ± 7.9
Nd
Nd
Nd
Nd
Nd
Nd
Nd
Nd
Nd
Nd
Nd
Nd
Mallo e Navarro (2008) 3vs3
3vs3 + GK
1x5'
1x5'
33x20
33x20
110
83
91.0
88.0
Nd
Nd
Nd
Nd
Kelly e Drust (2009) 5vs5 (CE)
5vs5 (CE)
5vs5 (CE)
4x4' rec 2'
4x4' rec 2'
4x4' rec 2'
30x20
40x30
50x40
60
120
200
91.0 ± 4.0
90.0 ± 4.0
89.0 ± 2.0
Nd
Nd
Nd
Nd
Nd
Nd
Hill-Hass et al. (2009) 2vs2
4vs4
6vs6
1x24'
1x24'
1x24'
28x21
40x30
49x37
150
150
150
89.0 ± 4.0
85.0 ± 4.0
83.0 ± 4.0
6.7 ± 2.6
4.7 ± 1.6
4.1 ± 2.0
13.1 ± 1.5 (CR10)
12.2 ± 1.8 (CR10)
10.5 ± 1.5 (CR10)
Katis e Kellis (2009) 3vs3
6vs6
10x4' rec 3'
10x4' rec 3'
25x15
40x30
63
100
87.6 ± 4.8
82.8 ± 3.2
Nd
Nd
Nd
Nd
  • Legenda: CE = incitamento – GK = presenza del portiere – RPE = scala di percezione della fatica

Come si può notare nella tabella, l'aumento delle dimensioni del campo porta all'aumento della Frequenza Cardiaca, del Lattato e della RPE. Anche la riduzione del numero dei giocatori partecipanti all'esercizio porta all'aumento dell'intensità, verificata dall'aumento di FC, Lattato ed RPE. Interessante risulta l'effetto combinato di queste due variabili, infatti sembra che l'intensità di gioco diminuisca quando aumentano sia i giocatori che le dimensioni del campo. Un altro aspetto che può incidere sull'intensità dell'esercizio è la tipologia di regole adottate e la presenza o meno dei portieri. Gli effetti di quest'ultima variabile, però, non sono chiari in quanto ci sono studi dove la loro presenza diminuisce la FC dei giocatori (Sassi et al. 2004 - Mallo e Navarro 2008) e studi dove invece aumenta (Dellal et al. 2008). Infine l'intensità delle Partitelle a Tema è molto influenzata anche dal rapporto durata esercizio-durata recupero e dall'incitamento da parte dell'allenatore e staff tecnico (Rampinini et all. 2007).
Numerosi studi sono stati eseguiti per verificare se i lavori con palla possono raggiungere le stesse intensità ed avere gli stessi effetti del lavoro a secco su distanze medio-corte e lunghe; Reilly & White (2004) hanno dimostrato che 6 settimane di allenamento in cui si proponeva due volte a settimana un 5vs5 per 6 volte da 4', ha lo stesso effetto allenante di 6 settimane per 2 volte a settimana di  6 volte i 4' di corsa ad una frequenza cardiaca del 85%-90% della massimale. Anche Impellizzeri et al. (2006), hanno dimostrato cambiamenti pressoché simili nei livelli di Massimo Consumo di Ossigeno, Soglia Lattacida ed Economia di corsa, proponendo 2 volte a settimana, per 12 settimane, ad un gruppo un lavoro di “Partitelle a Tema” con frequenza vicina al 90% della massimale e all'altro ripetute dello stesso tempo e alla stessa Frequenza Cardiaca (85%-90% FC Max).
Se dal punto di vista teorico gli Small Side Games o Partitelle a Tema presentano numerosi vantaggi, in primis quello di allenare tecnica e fisicità del giocatore, dal punto di vista pratico questi lavori possono avere delle problematiche. Infatti, i giocatori molto dotati dal punto di vista tecnico e fisico faticano a raggiungere intensità elevate e quando si propongono questi lavori ad atleti con abilità tecniche molto scarse, l'intensità della partitella può risultare bassa. Anche la disparità tecnica tra due squadre potrebbe far calare l'intensità dell'esercizio. Infine l'ultimo problema è l'organizzazione di queste esercitazioni, in quanto si deve tener conto del numero dei giocatori, dello spazio del campo dove si gioca e del numero di tecnici supervisori che controllano la buona riuscita delle Partitelle e incitano i giocatori.


Partitelle a Tema: alcuni esempi »



ARTICOLI CORRELATI

Ultima modifica dell'articolo: 24/12/2015

APPROFONDIMENTI E CURIOSITÀ

Dermatite polimorfa solare: che cos’è?Bambini: precauzioni al soleLentiggini ed efelidi: quali differenze?Lampade abbronzanti e tumori cutaneiMelanoma NON cutaneoOrticaria solare: che cos’è?Scottature solari: qualche consiglioOrticaria acuta: cosa fare quando si manifestaOrticaria: perché si chiama così?Orticaria: può essere provocata dall’attività fisica?Orticaria da freddo: caratteristicheOrticaria acquagenica: che cos’è?Tomografia a coerenza ottica“Voglie” in gravidanza: quali sono le cause?Quali sono le zone più dolorose da tatuare?Rimozione di un tatuaggio: fattori da considerareTatuaggi: come si rimuovono?Brachiterapia: domande frequentiStoria della brachiterapiaCorpi estranei nell’occhio: cosa fareTatuaggi all’henné e reazione allergicaLe curiose origini dell’iridologiaIridologia: che cos’è?Il caldo fa diventare aggressivi?Tatuaggi e salute della pelleQuando nasce l’usanza dei tatuaggi?La storia dello shampooCapelli fragili: qualche consiglioCosa indebolisce i capelli?Mal di testa e rapporti sessualiDiario del mal di testa: come va compilatoCefalea a grappolo: le persone più colpiteMal di testa e digiunoMal di testa e consumo di alcoliciMallo di Noce e InchiostroNoci: Altri UsiNoci: Produzione e StoccaggioTipi di NoceCelebrità con il morbo di ParkinsonDemenza a corpi di Lewy: alcune notizie storicheDemenza frontotemporale: alcune notizie storicheParkinson e atrofia multi sistemica: come distinguerli?Sinucleinopatie: che cosa sono?Atrofia multi sistemica: classificazioneSegno di BlumbergNoci in salamoiaGnocchi SpatzleGnocchi e PatateGnocco FrittoTipi di GnocchiGnocchi e StoriaMal di testa nella terza etàMal di testa e sbalzi climaticiSindrome da vomito ciclicoEmicrania addominaleOdori e rumori: causano mal di testa?Mal di testa da aereo: come si manifestaMal di testa da aereo: causeIl computer causa mal di testa?Mal di testa da gelato: come evitarlo