Storia dei Traffici Illegali di Doping e Ruolo della Mafia Italo-Americana

Articolo a cura di Beppe Carrello


Cari amici di mypersonaltrainer, oggi vorrei tornare su una tematica che abbiamo già trattato in uno dei miei ultimi articoli... IL DOPING!


Questa volta vorrei porre l'accento su alcuni fatti accaduti tra gli inizi degli anni settanta e la fine degli anni ottanta del secolo scorso. In pochi sanno che il ruolo che la mafia italo-americana assunse in questo periodo storico, nel campo del body building e del cinema, è veramente rilevante. Doping e MafiaTra le famiglie di spicco che al tempo avevano il quasi totale controllo del mercato nero statunitense di steroidi anabolizzanti, troviamo i Gambino, i Colombo e i Lucchese. Tali famiglie, con spietata disinvoltura e astuzia, si impossessano rapidamente del settore e cercarono di incrementare ancor di più le vendite, impadronendosi, se pur parzialmentem di un' altra grande e redditizia industria, quella del cinema. Grazie alla loro spietata voglia di far danaro, ebbero un'idea perversamente fruttuosa per i loro business illegali: all'interno della loro palestra di Los Angeles, assiduamente frequentata da noti attori e body builders del tempo, decisero di girare un film (PUMPING IRON) con attori culturisti. Tra gli attori body builder del tempo c'era anche il noto Schwarzenegger, che solo in tarda età confesserà di avere assunto steroidi anabolizzanti. Naturalmente, lo scopo era quello di sostenere l'immagine dei culturisti-eroi, rendendola attraente. Pumping Iron si rivelò un successone e fu solo il primo di una lunga serie.

L'organizzazione criminale italo-americana, per anni, si occupò del traffico di stupefacenti e sostanze dopanti ma, nel 1994-1995, perse il totale dominio del mercato nero delle sostanze dopanti per mano del RUSSIAN ORGANISED CRIME (famoso come ROC), in grado di offrire il testosterone, il GH (estratto dai cadaveri) e gli steroidi anabolizzanti a prezzi di misura più bassi. In quello che possiamo definire il crepuscolo della mafia italo-americana, emblematico è il ruolo che rivestì R. Dolls, un ufficiale di polizia sposato con una donna appartenente alla famiglia dei Gambino. Dolls per anni praticò il body building, ed era noto per essere un fanatico assuntore di steroidi anabolizzanti, che rivendeva a numerosi colleghi della polizia di New York. Fu proprio nel 1995 che questo uomo spietato entrò in contatto col ROC, trovando piuttosto conveniente acquistare svariate sostanze dopanti dalla mafia russa. Proprio in tal periodo, la mafia russa era a stretto contatto con la mafia siciliana, ed oramai era divenuta determinante nel controllo delle sostanze dopanti. Il caso del "signor" Dolls simboleggia il termine di un'era e l'inizio di un'altra, anche contraddistinta nel malaffare del mercato mondiale.

Successivamente, la mafia russa si ritroverà una forte concorrenza legata, in particolare, ai mercati provenienti dall'Asia.

Da queste poche righe dove non ho voluto dilungarmi per amore di sintesi, capirete quanto fosse rilavante, già negli anni '70, '80 e '90, il business illegale del doping nel mercato statunitense. E non potete neanche lontanamente immaginare quanto sia ulteriormente cresciuto, adesso che altre organizzazioni criminali, ancora più complesse, sono riuscite a trovar spazio!

Questa brevissima ricostruzione storica contiene in sé tutti gli elementi che caratterizzeranno il diffondersi del doping a livello globale. Dunque, quando la US-DEA (Drug Enforcement Administration), nell'anno 1993 chiamò a raccolta a Praga le autorità di numerosi paesi, sul suolo statunitense si erano già consumati ben vent'anni di storia di traffici illeciti di farmaci e sostanze doping.

E adesso vi racconto la storia di David Jenkins, tranquillo ragazzo giunto da Edimburgo.

Lo scozzese David era un bel ragazzo, dalla faccia pulita; nel 1971 divenne campione europeo dei 400 metri con un tempo di 45"45, e nel 1972 conquistò la medaglia olimpica nella staffetta 4x400. La sua è una storia che avrebbe dovuto farci riflettere, ma sfortunatamente nel mondo dello sport non ha riflettuto proprio nessuno!

Da un giovane così calmo e posato, nessuno mai si sarebbe aspettato un atto che non fosse corretto ed educato. Basta incontrarlo a trentanni, agli inizi degli anni ottanta, per capire già dal suo sguardo sfuggente e dal sorriso ironico che confidava nelle sue potenzialità ed era sicuro di andar lontano. Jenkins difatti fece strada: dal territorio scozzese decise di trasferirsi in America dove con Javier Macklis creò una fabbrica (avente sede in Messico) di steroidi anabolizzanti. Nel dicembre 1988 fu arrestato e condannato per traffico illegale di anabolizzanti a sette anni di reclusione. Nel frattempo, il giovane dalla faccia pulita, di dollari ne aveva accumulati parecchi, e presto; "lascio immaginare quale fu la sua manna dal cielo" per cui i mesi da scontare divennero solamente nove. Giusto il tempo di smaltire la brutta avventura e, nell'anno 1993, David J. Costituì una partnership con un "signore", Dan Duchaine, già noto come il guru degli steroidi anabolizzanti. Assieme, i due crearono una fabbrica di integratori per sportivi, ma poco dopo, all'età di 48 anni, Duchaine morì, per problemi di tipo renale, probabilmente legati alle sue costanti assunzioni di anabolizzanti. A quel punto, Jenkins continuò in solitaria a lanciare l'azienda Next Nutrition, che attualmente è tra le più rilevanti produttrici di integratori per body builder in tutto il nord America. Oggi, David Andrew Jenkins ha 61 anni ed è un raro pioniere dell'industria alimentare. Sotto le sue direttive, la NEXT PROTEIN, partendo da un livello modesto, è oggi tra i maggiori leader nell'industria delle proteine e uno dei più consistenti investitori nella relativa ricerca. Il "giovane" dalla faccia pulita oggi è un multimiliardario che vive nel quartiere più ricco di San Diego, in California. Sicuramente il mondo dell'atletica e dello sport in generale, non può dimenticare che "quest'omone del doping" proviene dalle sue fila ed è proprio nell'atletica che ha assimilato le informazioni e gli espedienti che gli hanno permesso di raccogliere intorno a sé una così massiccia richiesta di doping da soddisfare. Dinnanzi alla vicenda Jenkins, l'omertà del mondo dello sport è stata un triste segnale di superficialità, e oserei dire anche di complicità.



ARTICOLI CORRELATI

Ultima modifica dell'articolo: 08/12/2016

APPROFONDIMENTI E CURIOSITÀ

Dermatite polimorfa solare: che cos’è?Bambini: precauzioni al soleLentiggini ed efelidi: quali differenze?Lampade abbronzanti e tumori cutaneiMelanoma NON cutaneoOrticaria solare: che cos’è?Scottature solari: qualche consiglioOrticaria acuta: cosa fare quando si manifestaOrticaria: perché si chiama così?Orticaria: può essere provocata dall’attività fisica?Orticaria da freddo: caratteristicheOrticaria acquagenica: che cos’è?Tomografia a coerenza ottica“Voglie” in gravidanza: quali sono le cause?Quali sono le zone più dolorose da tatuare?Rimozione di un tatuaggio: fattori da considerareTatuaggi: come si rimuovono?Brachiterapia: domande frequentiStoria della brachiterapiaCorpi estranei nell’occhio: cosa fareTatuaggi all’henné e reazione allergicaLe curiose origini dell’iridologiaIridologia: che cos’è?Il caldo fa diventare aggressivi?Tatuaggi e salute della pelleQuando nasce l’usanza dei tatuaggi?La storia dello shampooCapelli fragili: qualche consiglioCosa indebolisce i capelli?Mal di testa e rapporti sessualiDiario del mal di testa: come va compilatoCefalea a grappolo: le persone più colpiteMal di testa e digiunoMal di testa e consumo di alcoliciMallo di Noce e InchiostroNoci: Altri UsiNoci: Produzione e StoccaggioTipi di NoceCelebrità con il morbo di ParkinsonDemenza a corpi di Lewy: alcune notizie storicheDemenza frontotemporale: alcune notizie storicheParkinson e atrofia multi sistemica: come distinguerli?Sinucleinopatie: che cosa sono?Atrofia multi sistemica: classificazioneSegno di BlumbergNoci in salamoiaGnocchi SpatzleGnocchi e PatateGnocco FrittoTipi di GnocchiGnocchi e StoriaMal di testa nella terza etàMal di testa e sbalzi climaticiSindrome da vomito ciclicoEmicrania addominaleOdori e rumori: causano mal di testa?Mal di testa da aereo: come si manifestaMal di testa da aereo: causeIl computer causa mal di testa?Mal di testa da gelato: come evitarlo