Il "doping" dei fotomodelli e delle fotomodelle

Prima di leggere l'articolo sul - Steroidi anabolizzanti per fotomodelli: alcune precauzioni - accertati di essere a conoscenza degli effetti collaterali e delle ripercussioni legali derivanti dall'utilizzo degli steroidi anabolizzanti (regolamentate dalla legge in materia antidoping 14 dicembre 2000, n. 376 e successivi aggiornamenti, e dalla legge in materia di disciplina degli stupefacenti D.P.R. 9 ottobre 1990, n. 309 e successivi aggiornamenti)

A cura di Ivan Mercolini


ALCUNE PRECAUZIONI

 

Gli utilizzatori di farmaci derivati dal diidrosterone dovrebbero avere l'accortezza di monitorare la prostata una volta all'anno e controllare la perdita di capelli. I cicli succitati, non hanno mai dato effetti collaterali rilevanti, dati i dosaggi bassi. Tuttavia si può avere alopecia nei soggetti geneticamente predisposti al modello maschile di calvizie. Si può avere anche ingrossamento della prostata, ma, ripeto, con i dosaggi e i farmaci sopra indicati non si sono avuti precedenti. Prima dei cicli e dopo i cicli è opportuno effettuare un controllo ematico dei valori del fegato e del colesterolo, nonché tenere monitorata la pressione. Quest'ultima in particolare, assieme alla temperatura, deve essere controllata frequentemente quando si utilizza clenbuterolo. Ricordo che questo farmaco è assolutamente controindicato in chi non possegga un sistema cardiovascolare eccellente e non va utilizzato oltre le 4-6 settimane senza un periodo di almeno due mesi senza.
A causa dello sviluppo di internet, oggi è facilissimo acquistare ILLEGALMENTE farmaci. Ripeto: illegalmente. Informatevi bene sulla legislazione italiana prima di adottare certe soluzioni. Sarebbe il colmo rischiare la prigione oltre alla salute (sul WEB molti farmaci sono contraffatti o scaduti, e i contraffatti non si sa cosa contengano: sostanza inerte? Eccipienti epatotossici? Gonadotropine?).
Infine cito che i fotomodelli/e saggi utilizzano prodotti per cinque-sei anni, al culmine della loro carriera, per poi interrompere definitivamente. Nel lungo termine anche questi cicli così moderati possono arrecare danno.

 

QUALE FUTURO

 

E' di pochi giorni la notizia che molte ragazze italiane chiedono a 18 anni, come regalo, una mastoplastica. Negli states, questo si verifica già all'età di 14 anni. Ora, essendo Model Trainer, io non ho nulla contro la ricerca della bellezza, anzi. Ma è il modo in cui si cerca e il tipo che si cerca ad essere opinabile.
Se io facessi il gelataio, non sarei qui a scriver saggi, ma a Viale Trieste a far coppette. Siccome sono Personal Trainer e studio modellazione del corpo da anni, vi prego di ascoltarmi con un po' più di attenzione e rispetto, anche se la mia voce è più sottile di quella della TV.
I media vi hanno educato, per i loro interessi, alla falsa idea che la grandezza si acquisti con il denaro. Che sia solo una questione di spesa, solleticandoVi con la tentazione dell'accidia. Non è così. Il raggiungimento di certi standards estetici (guardatevi i miei saggi precedenti e i miei quasi duecento interventi in community) comporta un lungo lavoro di allenamento (intenso e costante), dieta (pesata al grammo), integrazione (con eventuale aggiunta di farmaci), abnegazione, studio del Galateo elementare. E' quindi necessaria tanta disciplina e voglia di fare. La cultura fisica, a qualunque livello, non è fatta per pigri e gaudenti. Questo sia chiaro, così molti si metteranno il cuore in pace e punteranno a obiettivi più vicini alle loro possibilità. E' grottesco che io venga interpellato per consigli dalle stesse ragazze che su Facebook si vantano in bacheca delle loro prodezze goliardiche, del loro alcolismo, del loro niente.
Ripeto: la modellazione SERIA di un corpo comporta uno stile di vita disciplinato e tanto lavoro. Lavoro di costruzione, lavoro che forma il corpo e matura la persona. Il concetto di lavoro era un concetto assiomatico sino a un decennio fa, ora viviamo nel delirio, nel paese dei balocchi. Spero vi ricordiate che fine ha fatto Lucignolo....
Perciò vi intimo: non usate questo mio saggio in maniera impropria. E' un saggio informativo relativo a pratiche di soggetti giunti a quel punto dopo anni di lavoro e sacrifici. Pensare di bypassare il lavoro con iniezioni e compresse è pura demenza, a cui vi ha abituato la TV. Otterrete risultati ridicoli.
Il lavoro non ha sostituti. In linea generale si è al mondo per migliorare se stessi e la società in cui si vive. Perciò uscite dal niente e rimboccatevi le maniche, datevi uno scopo propositivo e impegnatevi per raggiungerlo. Crescete per favore, crescete.
Questo come primo punto che deve esser chiaro. Secondo punto, dicevo sopra, Vi è una certa distorsione del concetto di bellezza. Bellezza non è pornografia. Bellezza non è una mastoplastica con seno sesta misura. Come già citai, bellezza nella donna è armonia di forme, dolcezza. Quale Model Trainer, vedere ragazze che vestono con estrema attenzione ai dettagli e poi fanno a gara di eruttazioni il Sabato sera, credetemi, mi piange il cuore. Né so più come fare. Mi appello ai genitori: aiutatemi. Mi appello alla classe dirigente: aiutatemi. Mi appello ai colleghi: aiutatemi. Cambiamo il modo di pensare. Usciamo dalla fogna volgare in cui ormai siamo immersi e ritorniamo a fare bellezza sul serio.
Cambiate la vostra mente, cambiate il vostro corpo, cambiate la vostra vita.

O, altrimenti, smettete di interpellarmi e lasciatemi ai miei ricordi.


« 1 2 3 4 5 6


IVAN MERCOLINI

BodyBuilding & Fitness Instructor, Personal Trainer Body For Life System, Model Trainer


BIBLIOGRAFIA ESSENZIALE:
- Anabolic Reference Guide di Bill Philips – Sandro Ciccarelli editore
- Author L. Rea: CHEMICAL MUSCLE ENHANCEMENT - Ciccarelli Editore
- Author L. Rea: COSTRUIRE LA BESTIA PERFETTA – Ciccarelli Editore
- Dr. Di Pasquale: DOPING – USO E RILEVAMENTO – Ciccarelli Editore
- Dr. Di Pasquale: Problema doping – Ciccarelli Editore

Tali indicazioni hanno esclusivamente scopo informativo e NON intendono in alcun modo sostituirsi al parere di un medico o favorire l'utilizzo di steroidi anabolizzanti, né tanto meno promuovere specifici prodotti commerciali, eventualmente indicati a puro scopo informativo. Il ricorso agli steroidi anabolizzanti al di fuori dell'ambito medico è una pratica pericolosa ed aberrante dalla quale ci discostiamo CONDANNANDOLA E SCORAGGIANDOLA nella maniera più assoluta. Si veda a tal proposito la lista degli effetti collaterali generici relativi agli steroidi anabolizzanti o quanto pubblicato in calce all'articolo.
L'eventuale posologia e le modalità di utilizzo indicate per quanto concerne l'uso in ambito sportivo od estetico, NON hanno valenza di consiglio specifico; intendono bensì fornire un'informazione di carattere generale in linea con quanto diffuso dalle pubblicazioni scientifiche in materia (vedi bibliografia od altri testi sul doping), per limitare fenomeni di abuso, fermo restando che non esiste una posologia od una combinazione di farmaci sicura e priva di effetti collaterali. Per queste ragioni l'autore declina ogni responsabilità per danni, pretese o perdite, dirette o indirette, derivanti dall'utilizzo di tali informazioni.


BIBLIOGRAFIA PRINCIPALE (con all'interno riferimenti bibliografici a pubblicazioni mediche internazionali): William Llewellyn's ANABOLICS 2007


Alcuni dei più comuni effetti collaterali a cui potresti andare incontro utilizzando Steroidi Anabolizzanti...

Acne da Steroidi
Caso clinico: acne severa conglobata indotta da steroidi anabolizzanti androgeni.

A) Il paziente al tempo della sua immagine corporea ideale; il 21enne bodybuilder ha avuto una storia di abuso di steroidi anabolizzanti androgeni.B) Acne conglobata severa; le lesioni includono papule, pustole, ascessi e ulcerazioni profonde. C) Paziente dopo sei settimane di terapia antibiotica antisettica (si notino gli esiti cicatriziali permanenti). Fonte: Lancet


Ginecomastia da AnabolizzantiLa ginecomastia, termine medico indicante l'abnorme crescita di tessuto mammario nell'uomo (immagine a lato), è un altro effetto collaterale macroscopico degli steroidi anabolizzanti. Se non affrontata tempestivamente con una terapia farmacologica opportuna, tale condizione risulta pressoché irreversibile; l'unica valida soluzione è rappresentata da un intervento chirurgico specifico.

Nei soggetti geneticamente predisposti, l'alopecia androgenetica ("caduta dei capelli) e l'eccessiva crescita della peluria corporea rappresentano ulteriori effetti macroscopici indesiderati di queste sostanze.

Tra gli altri effetti collaterali degli steroidi anabolizzanti, si ricordano: ipertensione, infertilità temporanea negli uomini, atrofia (rimpicciolimento) dei testicoli, ipertricosi e virilismo (nella donna, crescita dei peli e dei caratteri sessuali maschili), alterazioni mestruali, gravi anomalie dello sviluppo fetale (se assunti durante la gravidanza), blocco della crescita (se assunti durante l'adolescenza), disfunzioni epatiche, aumento del rischio cardiovascolare, aumento dell'aggressività e degli sfoghi di rabbia fino a veri propri quadri di psicosi e dipendenza fisica in caso di utilizzo prolungato (pensieri ed atteggiamenti omicidi durante l'assunzione, pensieri ed atteggiamenti suicidiari durante l'astinenza). La dipendenza psico-fisica nei confronti di tali sostanze fa sì che, anche iniziando un ciclo di assunzione a bassi dosaggi per limitare possibili effetti collaterali, l'utilizzatore - per quanto informato e "coscienzioso" - potrebbe cadere in un circolo vizioso per cui, al crescere delle dosi e dei tempi di assunzione, gli effetti collaterali diverrebbero sempre più gravi ed evidenti fino a sfociare nei casi limite, per questo solo apparentemente "esagerati", evidenziati nelle foto.




Ultima modifica dell'articolo: 06/10/2016