Il "doping" dei fotomodelli e delle fotomodelle

Prima di leggere l'articolo sul - Doping per fotomodelle - accertati di essere a conoscenza degli effetti collaterali e delle ripercussioni legali derivanti dall'utilizzo degli steroidi anabolizzanti (regolamentate dalla legge in materia antidoping 14 dicembre 2000, n. 376 e successivi aggiornamenti, e dalla legge in materia di disciplina degli stupefacenti D.P.R. 9 ottobre 1990, n. 309 e successivi aggiornamenti)

A cura di Ivan Mercolini


PER LEI

 

Il sistema endocrino steroidale delle donne è ancor più delicato di quello degli uomini. Bisogna quindi muoversi con estrema prudenza. Nelle donne, ancor più che negli uomini, non è necessario il doping. Esse sono predisposte alla bellezza di natura. In genere una ragazza richiede molto meno lavoro per diventare bella rispetto ad un ragazzo (sempre genetica e basi permettendo, ovviamente). Di solito, una fotomodella che si allena costantemente e con concentrazione sotto la supervisione di un Model Trainer preparato, non necessita affatto di ricorrere a farmaci. Nella mia esperienza, bastano integratori beta stimolanti e tireostimolanti di libera vendita. Pur tuttavia alcuni farmaci sono utilizzati. Ovviamente non i derivati del DHT, essendo fortemente virilizzanti. Parliamo quindi di ossandrolone, nandrolone decanoato, clenbuterolo. Il primo usato nella ricerca di durezza e compattezza in prossimità dei servizi, il secondo per moderati aumenti di massa magra lontano dai servizi, il terzo da solo o in associazione all'ossandrolone per dare snellezza e definizione. Anche per la donna, vale il discorso dei diuretici fatto per gli uomini.
Ripeto, se io dovessi proprio usare qualcosa per le donne, utilizzerei il clenbuterolo alternato a efedrina/caffeina e niente più. Non toccherei il sistema endocrino nella donna, anche se ossandrolone e nandrolone restano una scelta intelligente, a basse dosi, data la loro ridotta qualità androgena.
Ho notizia recente (dato che il farmaco è piuttosto nuovo), di ragazze che utilizzano 0.5mg al giorno per 2-3 settimane di ARIMIDEX per ridurre gli estrogeni in circolo. Vi terrò informati circa la validità di questa pratica.
Diverso discorso, per le donne, è il ricorso alla chirurgia estetica. In particolare ritocchi di rinoplastica, mastoplastica, botulino. Faccio una considerazione: attenzione alla mastoplastica. A parte il fatto che si tratta di un intervento chirurgico vero e proprio con possibili conseguenze anche gravi, tale trattamento va considerato solo in caso di reale bisogno. Infatti, è estetico che una fotomodella abbia un seno aggrazziato e proporzionato al resto del corpo. Viceversa, non è affatto estetico un seno eccessivo tipo 5° - 6° misura. Ricordate, come già scrissi in precedenza riguardo la preparazione per l'estetica femminile, che una ragazza diviene bella se ha forme dolci e non esplosive. Nel secondo caso si verifica un effetto sensuale, provocante che stimola in chi guarda eccitazione e non poesia. Idem dicasi per la volumizzazione delle labbra: labbra carnose sono dolci, labbra eccessivamente carnose sono da pornografia e quest'ultima ben poco ha a che vedere con l'immagine. Ahimè, tanta confusione vi è in questo settore. Non è ancora chiara la differenza tra fare immagine e lavorare nell'immagine. Purtroppo, dato il degrado sociale cui stiamo assistendo (anche e soprattutto a causa di una incompetente classe dirigente che non sa controllare i media) si è portati a credere che la pornografia sia bellezza. No. Non è affatto così. Probabilmente questa vi spianerà la strada alla carriera nel lavoro dell'immagine, ma non farete immagine. Le grandezze che ruotano intorno alla bellezza femminile sono dolcezza, armonia, poesia, quelle che ruotano intorno alla bellezza maschile sono forza, armonia, valore. Esprimete questi caratteri nel preparare i vostri corpi. Lasciate la pornografia ai maiali. Magari saranno anche ricchi e di successo, ma un maiale è pur sempre un maiale e non cambia la sua natura se gli mettete un abito firmato.

Passiamo a citare un paio di esempi

 

ESEMPIO 1

 

In questo esempio, una fotomodella ricerca tono e definizione. Utilizza ossandrolone (5 mg, max 10 mg al dì suddivisi in più dosi) e clenbuterolo (circa 40mcg al dì, due giorni sì e due giorni no. Meglio se alterna una settimana di clenbuterolo con una di efedrina/caffeina o un blend betastimolante più leggero). Si consiglia l'uso contemporaneo di una bustina o due di LEGALON da 200mg o di altro blend epato disintossicante.

Settimana 1: ossandrolone 5mg/die
Settimana 2: ossandrolone 5mg/die
Settimana 3: ossandrolone 7.5 mg/die e LEGALON 200mg/die
Settimana 4: ossandrolone 7.5 mg/die e LEGALON 200mg/die
Settimana 5: ossandrolone 7.5 mg/die e LEGALON 400mg/die e clenbuterolo 40mcg due giorni sì due no
Settimana 6: ossandrolone 7.5 mg/die e LEGALON 400mg/die e clenbuterolo 40mcg due giorni sì due no
Settimana 7: ossandrolone 5 mg/die e LEGALON 400mg/die e clenbuterolo 40mcg due giorni sì due no
Settimana 8: ossandrolone 2.5 mg/die e LEGALON 400mg/die e clenbuterolo 40mcg due giorni sì due no
Settimana 9: LEGALON 400mg/die
Settimana 10: LEGALON 200mg/die

I risultati di questo ciclo apportano di norma un chilo di massa muscolare magra e buona definizione. Non mi sono pervenuti casi di effetti virilizzanti. C'è chi sfrutta questo ciclo per potersi presentare bene in tanga, ma ricordo che il galateo ha bandito questo costume in quanto troppo volgare. Avviso quindi anche le ragazze non professioniste di evitare di presentarsi al mare in maniera eccessivamente provocante. Il Galateo consiglia sempre sobrietà.


« 1 2 3 4 5 6 »
BIBLIOGRAFIA ESSENZIALE:
- Anabolic Reference Guide di Bill Philips – Sandro Ciccarelli editore
- Author L. Rea: CHEMICAL MUSCLE ENHANCEMENT - Ciccarelli Editore
- Author L. Rea: COSTRUIRE LA BESTIA PERFETTA – Ciccarelli Editore
- Dr. Di Pasquale: DOPING – USO E RILEVAMENTO – Ciccarelli Editore
- Dr. Di Pasquale: Problema doping – Ciccarelli Editore

Tali indicazioni hanno esclusivamente scopo informativo e NON intendono in alcun modo sostituirsi al parere di un medico o favorire l'utilizzo di steroidi anabolizzanti, né tanto meno promuovere specifici prodotti commerciali, eventualmente indicati a puro scopo informativo. Il ricorso agli steroidi anabolizzanti al di fuori dell'ambito medico è una pratica pericolosa ed aberrante dalla quale ci discostiamo CONDANNANDOLA E SCORAGGIANDOLA nella maniera più assoluta. Si veda a tal proposito la lista degli effetti collaterali generici relativi agli steroidi anabolizzanti o quanto pubblicato in calce all'articolo.
L'eventuale posologia e le modalità di utilizzo indicate per quanto concerne l'uso in ambito sportivo od estetico, NON hanno valenza di consiglio specifico; intendono bensì fornire un'informazione di carattere generale in linea con quanto diffuso dalle pubblicazioni scientifiche in materia (vedi bibliografia od altri testi sul doping), per limitare fenomeni di abuso, fermo restando che non esiste una posologia od una combinazione di farmaci sicura e priva di effetti collaterali. Per queste ragioni l'autore declina ogni responsabilità per danni, pretese o perdite, dirette o indirette, derivanti dall'utilizzo di tali informazioni.


BIBLIOGRAFIA PRINCIPALE (con all'interno riferimenti bibliografici a pubblicazioni mediche internazionali): William Llewellyn's ANABOLICS 2007


Alcuni dei più comuni effetti collaterali a cui potresti andare incontro utilizzando Steroidi Anabolizzanti...

Acne da Steroidi
Caso clinico: acne severa conglobata indotta da steroidi anabolizzanti androgeni.

A) Il paziente al tempo della sua immagine corporea ideale; il 21enne bodybuilder ha avuto una storia di abuso di steroidi anabolizzanti androgeni.B) Acne conglobata severa; le lesioni includono papule, pustole, ascessi e ulcerazioni profonde. C) Paziente dopo sei settimane di terapia antibiotica antisettica (si notino gli esiti cicatriziali permanenti). Fonte: Lancet


Ginecomastia da AnabolizzantiLa ginecomastia, termine medico indicante l'abnorme crescita di tessuto mammario nell'uomo (immagine a lato), è un altro effetto collaterale macroscopico degli steroidi anabolizzanti. Se non affrontata tempestivamente con una terapia farmacologica opportuna, tale condizione risulta pressoché irreversibile; l'unica valida soluzione è rappresentata da un intervento chirurgico specifico.

Nei soggetti geneticamente predisposti, l'alopecia androgenetica ("caduta dei capelli) e l'eccessiva crescita della peluria corporea rappresentano ulteriori effetti macroscopici indesiderati di queste sostanze.

Tra gli altri effetti collaterali degli steroidi anabolizzanti, si ricordano: ipertensione, infertilità temporanea negli uomini, atrofia (rimpicciolimento) dei testicoli, ipertricosi e virilismo (nella donna, crescita dei peli e dei caratteri sessuali maschili), alterazioni mestruali, gravi anomalie dello sviluppo fetale (se assunti durante la gravidanza), blocco della crescita (se assunti durante l'adolescenza), disfunzioni epatiche, aumento del rischio cardiovascolare, aumento dell'aggressività e degli sfoghi di rabbia fino a veri propri quadri di psicosi e dipendenza fisica in caso di utilizzo prolungato (pensieri ed atteggiamenti omicidi durante l'assunzione, pensieri ed atteggiamenti suicidiari durante l'astinenza). La dipendenza psico-fisica nei confronti di tali sostanze fa sì che, anche iniziando un ciclo di assunzione a bassi dosaggi per limitare possibili effetti collaterali, l'utilizzatore - per quanto informato e "coscienzioso" - potrebbe cadere in un circolo vizioso per cui, al crescere delle dosi e dei tempi di assunzione, gli effetti collaterali diverrebbero sempre più gravi ed evidenti fino a sfociare nei casi limite, per questo solo apparentemente "esagerati", evidenziati nelle foto.