Bromocriptina dorom - Bromocriptina mesilato

A cura di Ivan Mercolini

 

In verità la bromocriptina non è un antiestrogeno, ma ho voluto inserirla all'interno di qs. trattazione comunque. Vediamo perchè....

Bromocriptina dorom - Bromocriptina mesilato Formula di struttura della Bromocriptina, principio attivo di Bromocriptina dorom

Essa è un inibitore della prolattina. Il suo uso terapeutico nella donna è: galattorrea con o senza amenorrea, amenorrea prolattino dipendente senza galattorea, infertilità iperprolattinemica, disfunzioni del ciclo mestruale. Dosaggio consigliato per la terapia nella donna: mezza compressa da 2,5 mg tre volte al giorno ai pasti sino alla scomparsa dei sintomi.
Ma il motivo per cui ho voluto recensire brevemente questo farmaco è il suo uso per la terapia dell'ipogonadismo maschile prolattino-dipendente. Il dosaggio consigliato per tale patologia è di mezza compressa da 2,5 mg tre volte al giorno, ai pasti, aumentabile sino ad una compressa intera 3 volte al dì, per una durata compressiva di 2-3 mesi.
Come agisce questo farmaco? Esso inibisce l'increzione di prolattina senza influenzare altri ormoni ipofisari come GH, gonadotropine, TSH.
La prolattina è un ormone necessario nella donna per la comparsa e il mantenimento della lattazione dopo il parto. Al di fuori di questa condizione, un'aumentata increzione di prolattina dà origine nella donna ad una lattazione patologica (galattorea) che sovente si accompagna a disordini dell'ovulazione e del ciclo mestruale.
Nell'uomo, alti livelli di prolattina sono eziologici per l'ipogonadismo maschile. Attenzione a questo!! Poichè molti medici dimenticano di controllare la prolattina nell'uomo nei casi di impotenza!
Trattando con bromocriptina per 2-3 mesi, si può ripristinare nell'uomo la normale funzione gonadica e la potenza sessuale.


« 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 »




Ultima modifica dell'articolo: 16/05/2016