Zinco Protoporfirina

Generalità

La zinco protoporfirina (ZPP) è un composto normalmente presente in piccole quantità all'interno dei globuli rossi (o eritrociti).
La sua determinazione viene usata principalmente come supporto alla diagnosi di un'intossicazione da piombo e può contribuire a rilevare un deficit di ferro nei bambini.

Cos'è

La maggior parte della protoporfirina presente all'interno dei globuli rossi è legata al ferro per formare il gruppo EME.


Premessa: il gruppo EME

Il gruppo eme è un componente essenziale dell'emoglobina, molecola deputata al trasporto dell'ossigeno dai polmoni a tutti gli organi e tessuti dell'organismo.

La formazione del gruppo EME prevede una serie di passaggi che si concludono con l'inserimento di un atomo di ferro all'interno di una molecola chiamata protoporfirina (PP).


ZPP TestLo zinco può legare la protoporfirina piuttosto che il ferro, con la conseguente formazione della zinco protoporfirina (ZPP), nei seguenti casi:

  • Deficit di ferro: questa condizione non permette la formazione di quantità sufficienti di gruppo EME;
  • Presenza di quantità eccessive di piombo: inibisce la formazione del gruppo EME e incrementa la concentrazione di protoporfirina nel sangue; la zinco protoporfirina si forma, quindi, come metabolita in presenza di concentrazioni elevate di piombo, poiché quest'ultimo interferisce con il ruolo della ferrochelatasi nel legame tra ferro e PP.

La ZPP non è in grado di legare l'ossigeno, pertanto non svolge l'importante ruolo svolto fisiologicamente dal gruppo EME.

Perché si Misura

L'esame della zinco protoporfirina (ZPP) ne misura la concentrazione nel sangue. Questa valutazione è utile in caso di esposizione cronica e/o sospetto avvelenamento da piombo.  L'esame può essere richiesto anche per rilevare una carenza di ferro nei bambini e negli adolescenti.


Intossicazione da piombo - L'utilizzo della misura della ZPP permette di valutare il livello medio di esposizione al piombo (Pb) negli ultimi 3-4 mesi.
Questo test può essere richiesto insieme alla determinazione dei livelli di piombo (piombemia) nell'ambito del monitoraggio per la sicurezza sui luoghi di lavoro o in persone che, per hobby, fanno usualmente uso di prodotti contenenti quest'elemento (come le vernici usate per la colorazione del vetro).

Valori normali

La concentrazione di ZPP nel sangue intero è, di norma, molto bassa.

Zinco protoporfirina Alta - Cause

L'aumento dei livelli ematici di zinco protoporfirina dipende principalmente da:

  • Esposizione al piombo (inalazione di polveri o manipolazione di prodotti);
  • Anemia sideropenica (da carenza di ferro).

La ZPP può essere alta in presenza di gravi infezioni, stati infiammatori e disturbi emopoietici, ma non è generalmente usata per il monitoraggio o la diagnosi di queste patologie.
La protoporfiria e la porfiria eritropoietica congenita sono due rare patologie ereditarie caratterizzate dalla presenza di livelli elevati di ZPP.

Zinco protoporfirina Bassa - Cause

Bassi livelli di zinco protoporfirina non sono associati, di solito, a problemi di tipo medico e/o a conseguenze patologiche, pertanto non vengono considerati clinicamente rilevanti.

Come si misura

La determinazione della zinco protoporfirina può essere effettuata con due modalità:

  • Misura della protoporfirina eritrocitaria libera (FEP): dosa sia la concentrazione di ZPP (corrisponde a circa il 90% della protoporfirina presente negli eritrociti), sia la protoporfirina libera (non legata allo zinco).
  • Calcolo del rapporto ZPP/eme: fornisce un'indicazione della quantità di ZPP in rapporto alla quantità di molecole normali di eme (cioè contenenti ferro) presenti all'interno degli eritrociti. Nei bambini, la misura del rapporto ZPP/eme viene richiesta come indicatore precoce del deficit di ferro. Il riscontro di un'alterazione richiede comunque l'esecuzione di ulteriori test per la formulazione di una diagnosi di carenza di ferro.

La protoporfirina eritrocitaria libera (FEP) viene misurata in un campione di sangue ottenuto tramite prelievo venoso dal braccio. Per la determinazione del rapporto ZPP/eme, invece, è sufficiente raccogliere una goccia di sangue pungendo la punta delle dita; il campione così ottenuto viene inserito, poi, in uno strumento chiamato ematofluorimetro.

Preparazione

Prima di sottoporsi all'esame, il paziente deve osservare un digiuno di almeno 8-10 ore, durante le quali è ammessa l'assunzione di una modica quantità di acqua.

Interpretazione dei Risultati

Un aumento della zinco protoporfirina è indicativo di un disordine nella normale produzione del gruppo eme, ma non ne identifica la causa. Le cause principali dell'aumento della ZPP sono la carenza di ferro e l'avvelenamento da piombo.
I livelli di ZPP devono essere valutati nel contesto dell'anamnesi del paziente, della sintomatologia e del risultato di altri test come la ferritina, il piombo nel sangue e la conta completa dei parametri ematici.
Un aumento del rapporto ZPP/eme in un bambino è per lo più dovuto a una carenza di ferro. La diminuzione di tale parametro in seguito alla somministrazione del minerale indica invece l'efficacia della terapia.




Ultima modifica dell'articolo: 01/09/2017

APPROFONDIMENTI E CURIOSITÀ

Arsenico nel Pollo