Vista annebbiata

La vista offuscata od annebbiata è un sintomo piuttosto comune, frutto di diverse possibili cause d'origine. Il termine riassume la percezione di una scarsa nitidezza alla visione degli oggetti, con incapacità di percepirne i piccoli dettagli; in termini medici, la vista annebbiata riflette la perdita dell'acuità visiva.

In acuto, la vista annebbiata può essere la conseguenza di un improvviso calo di pressione, ed in tal senso tende a risolversi spontaneamente nell'arco di pochi secondi. Ad esempio, un soggetto può percepire un senso di mancamento con annebbiamento della vista quando si alza bruscamente dalla posizione sdraiata. Lo stesso fenomeno può succedere anche in palestra, dopo una serie di potenziamento piuttosto intensa con i pesi; sbalzi pressori, ridotto afflusso di sangue al cervello ed eventuale ipoglicemia, sono tra i fattori più comunemente chiamati in causa.

Il ridotto afflusso di sangue ad aree più o meno estese del cervello, registrato in corrispondenza di ictus o di attacchi ischemici cerebrali transitori, è responsabile della visione offuscata avvertita in tali frangenti, insieme ad altri sintomi caratteristici (incapacità di parlare nel modo corretto, calo di forza, di sensibilità e di abilità fisiche in una metà del corpo, vertigini, perdita di equilibrio, perdita della vista in una metà del campo visivo).

Anche durante un attacco di emicrania è piuttosto comune percepire una distorsione nella vista, con visione di flash luminosi, lampi o forme geometriche che si allargano diffondendosi.

Una causa comune di vista annebbiata nella tarda età adulta ed anziana è il glaucoma, malattia spesso sostenuta da un aumento della pressione all'interno dell'occhio. Purtroppo si tratta di un sintomo tardivo, dato che è molto importante trattare precocemente questa malattia, favorita, dall'ipertensione oculare, dalla familiarità per la patologia, dalla miopia e dall'immancabile predisposizione genetica.

Analogo discorso per malattie di diversa origine, come la degenerazione maculare, la retinopatia diabetica, la cataratta ed i processi infettivi, infiammatori o traumatici che colpiscono l'occhio.

L'uso di atropina o di altri anticolinergici è spesso associato a visione offuscata. Questo sintomo può altresì rappresentare l'effetto indesiderato di molti altri farmaci, per cui in presenza di vista offuscata è bene controllare il foglietto illustrativo allegato agli eventuali farmaci assunti. Tumori cerebrali e sclerosi multipla rappresentano altre possibili cause patologiche alla base di una visione annebbiata.