Urina gialla e vitamine

Dopo aver assunto un integratore di vitamine, la maggior parte delle persone nota che la propria urina si colora di un giallo intenso, quasi fluorescente. Questa caratteristica, del tutto innocua, è legata principalmente alla presenza di una vitamina idrosolubile, chiamata riboflavina o vitamina B2.

Urina gialla riboflavinaQuando assumiamo un integratore multivitaminico ricco di riboflavina non tutta la quota ingerita viene effettivamente assorbita. Il surplus, grazie all'idrosolubilità della sostanza, viene eliminato con le urine, che acquisiscono le classiche tonalità fluorescenti. Come tutte le vitamine idrosolubili l'organismo è in grado di eliminare gli eccessi di riboflavina senza che si manifestino particolari segni di tossicità, comunque possibili quando le dosi sono nettamente elevate. A fronte di un fabbisogno quotidiano di circa 1,3 mg, l'assorbimento intestinale, che avviene nel tenue, è saturabile, per cui dosi di gran lunga superiori alla RDA sono utili solo a produrre urine particolarmente costose (la capacità massima di assorbimento si aggira intorno ai 25 mg).

Per ridurre il fenomeno della colorazione giallo-intenso delle urine, è possibile dividere la compressa in due parti da assumere in momenti diversi della giornata, preferibilmente in concomitanza dei pasti principali.