PDW - Analisi del Sangue

Generalità

PDW è l'acronimo di Platelet Distribution Width, italianizzabile in "ampiezza di distribuzione piastrinica". Questo parametro di laboratorio esprime il grado di variabilità delle dimensioni piastriniche; di conseguenza, alti valori di PDW indicano una grossa discrepanza tra i volumi di queste "cellule", mentre quando PDW è basso significa che le piastrine hanno dimensioni uniformi.
Considerato questo suo significato clinico, PDW è noto come indice di anisocitosi piastrinica; l'anisocitosi, infatti, si riferisce alla presenza nel sangue di globuli rossi di diversa dimensione.
PDW alto - PDW bassoAlti valori di PDW si registrano nelle sindromi mieloproliferative, ma anche in presenza di anemia megaloblastica e anemia refrattaria. Questo perché la trombopoiesi, cioè la sintesi di nuove piastrine, è associata alla produzione di piastrine giovani, caratterizzate da un volume medio aumentato (> MPV) rispetto a quelle anziane.
Il significato clinico del PDW dev'essere necessariamente valutato insieme agli altri indici piastrinici, come il numero totale (PLT), il volume medio (MPV) e la concentrazione ematica delle piastrine (PCT).
I valori di PDW possono essere considerati un indice di attivazione piastrinica, dato che il volume delle piastrine tende ad aumentare per l'emissione di pseudopodi durante l'attivazione dei processi di coagulazione.

Cos'è

Le piastrine (o trombociti) sono piccoli elementi del sangue, con forma discoidale e diametro compreso tra i 2 e i 3 µm, fondamentali per la normale coagulazione.

Le piastrine sono prodotte dal midollo osseo e vengono rilasciate nel circolo sanguigno; qui, sopravvivono in circolo circa 8-10 giorni, pertanto il midollo osseo deve produrre continuamente nuovi elementi per rimpiazzare quelli degradati, consumati e/o persi durante il sanguinamento.
L'ampiezza di distribuzione dei volumi piastrinici (PDW) è un parametro che indica quanto le piastrine siano uniformi nella grandezza. Di solito, le cellule più grandi sono relativamente giovani e più recentemente rilasciate dal midollo osseo, mentre quelle piccole possono essere più vecchie e rimanere in circolo ancora per pochi giorni.

Quando i valori di PDW sono alti, significa che c'è una grossa differenza tra i volumi delle piastrine, mentre, quando il PDW è basso, significa che le piastrine hanno dimensioni uniformi.

Perché si Misura

Nelle analisi del sangue, l'indice PDW corrisponde al grado di variabilità della dimensione delle piastrine. In altre parole, il parametro esprime l'uniformità o la discrepanza nella grandezza di queste cellule.
PDW - Esame del SanguePDW può essere riportato con l'emocromo e viene considerato dal medico per ottenere informazioni addizionali circa le piastrine e/o la causa di una conta bassa o alta.
L'ampiezza della distribuzione delle piastrine (PDW) contribuisce a diagnosticare e/o monitorare patologie in cui queste cellule ematologiche non sono uniformi nella grandezza, come disordini dell'emostasi e sindromi mieloproliferative.

Esami associati

La misura dell'indice PDW dev'essere effettuata insieme a conta, volume medio (MPV), uno o più test di funzionalità piastrinica e/o ad altre analisi per la valutazione della coagulazione, come PT (Tempo di protrombina) e PTT (Tempo di Tromboplastina Parziale). Ad esempio, un alto numero di piastrine di grandi dimensioni in una persona con una piastrinopenia suggerisce che il midollo osseo sta producendo queste cellule e le rilascia in circolo molto rapidamente.

Valori normali

Un PDW normale indica che le piastrine sono tutte più o meno grandi uguali.
L'intervallo di riferimento varia da 9 a 14 fl (femtolitro, ossia un milionesimo di miliardesimo di litro).

Tuttavia, occorre sempre considerare che questo range può cambiare in funzione di età, sesso e strumentazione in uso nel laboratorio analisi. Per questo motivo, è preferibile consultare i valori associati a normalità riportati direttamente sul referto.

PDW Alto - Cause

Un alto PDW indica che le piastrine sono abbastanza difformi tra loro. Ciò può segnalare la presenza di una patologia che coinvolge queste cellule del sangue.
Alti valori di PDW possono dipendere, ad esempio, da:

  • Sindromi mieloproliferative;
  • Anemia megaloblastica;
  • Anemia refrattaria.

PDW Basso - Cause

Quando il PDW è basso, significa che le piastrine hanno dimensioni uniformi. Ridotti valori non sono associati, quindi, a problemi di tipo medico e/o a conseguenze patologiche.

Come si misura

L'ampiezza di distribuzione dei volumi piastrinici (PDW) è un calcolo effettuato da uno strumento automatizzato per l'analisi emocitometrica. Al paziente viene prelevato un campione di sangue da una vena del braccio, in genere al mattino e a digiuno, che verrà poi analizzato dallo strumento.
In alcune patologie, le piastrine possono ammassarsi tra loro e apparire falsamente basse nel numero e/o di elevata grandezza, perciò è necessario uno striscio di sangue per esaminare direttamente le piastrine al microscopio.

Preparazione

Per sottoposi al prelievo di sangue, è necessario astenersi da cibi e bevande per almeno 8-10 ore.

Interpretazione dei Risultati

L'ampiezza di distribuzione dei volumi piastrinici (PDW) indica la variazione della grandezza delle piastrine.

  • Un PDW normale indica che le piastrine sono tutte più o meno grandi uguali;
  • Un PDW basso è correlato all'elevata uniformità della grandezza delle piastrine;
  • Un PDW alto segnala una certa discrepanza delle dimensioni delle piastrine. 

Spesso, risultati anomali richiedono ulteriori accertamenti.

Il PDW è un parametro particolarmente utile nella per distinguere tra la trombocitosi reattiva e quella associata a un disturbo mieloproliferativo.




Ultima modifica dell'articolo: 15/06/2017