Occhi rossi, sangue

Vedi anche: Colore degli occhi


Occhi rossi, iniettati di sangue, sono un sintomo affine a diverse condizioni, accumunate dalla flogosi e dalla dilatazione dei capillari oculari; alcune di queste sono assolutamente benigne, altre sono fonte di preoccupazione ed altre ancora rappresentano una vera e propria emergenza medica. Occhi rossiPer capire qualcosa di più sull'origine degli occhi rossi, è importante osservare i sintomi ad essi associati.

Cause di occhi rossi

La più banale causa responsabile di occhi rossi è il pianto, sia di origine emotiva che irritativa (per fenomeni allergici, intensa esposizione solare, polvere, presenza di corpi estranei o altre condizioni). Anche l'eccessivo consumo di alcol contribuisce a dilatare i capillari cutanei e oculari, provocando il caratteristico rossore.

Occhi striati di sangue possono segnalare una malattia "da raffreddamento", come l'influenza o il comune raffreddore. La tosse, in particolare, specie quando intensa, può determinare la rottura dei piccoli capillari che irrorano le sclere oculari.

Nei pazienti in cura con anticoagulanti orali (come il Coumadin ® o il Sintrom ®), la comparsa di occhi rossi iniettati di sangue può essere un segno di sovradosaggio; in tal caso piccole emorragie possono evidenziarsi anche a livello della cute, delle gengive (durante lo spazzolamento dei denti), o del naso (epistassi). In questo caso è bene comunicare i sintomi al proprio medico, per la valutazione del tempo di protombina (INR) e l'eventuale aggiustamento delle dosi.

Se l'occhio si presenta più rosato che rosso, irritato e lacrimante, potrebbe trattarsi di congiuntivite, un processo infiammatorio - causato da infezioni, allergie o irritazioni di natura chimico/fisica - a carico della congiuntiva. Pertanto, in presenza di severe irritazioni oculari e secrezioni abbondanti o purulente, è bene rivolgersi al medico; in tal caso, infatti, la congiuntivite ha probabilmente un'origine infettiva e come tale può propagarsi all'altro occhio o trasmettersi facilmente ad altre persone. Nel frattempo, si avrà cura di lavarsi accuratamente le mani ed evitare il contatto delle stesse con l'altro occhio.

Nella blefarite, gli occhi arrossati si accompagnano tipicamente a pruriti e gonfiori dei margini palpebrali, che possono apparire untuosi o cospargersi di croste. Anche in questo caso l'etiologia può essere batterica.

L'acne rosacea, una forma acneica piuttosto comune - che colpisce il volto aumentando la secrezione sebacea e costellandolo di sfoghi foruncolosi - in più della metà dei casi interessa anche gli occhi, provocando lacrimazione, secchezza oculare, fotosensibilità, fastidi ed occhi rossi. Se non viene curata, la rosacea oculare può arrecare danni alla vista, per cui anche in questo caso è importante il consulto medico.

Soprattutto nell'anziano iperteso, occhi rossi, striati di sangue ed associati a forte mal di testa, visione offuscata, nausea, vomito e confusione mentale, possono essere la conseguenza di un attacco di glaucoma acuto. Si tratta di una vera e propria emergenza medica, che in assenza di cure adeguate può compromettere la vista sino alla cecità; è quindi necessaria l'immediata richiesta dei soccorsi sanitari.



ARTICOLI CORRELATI

Ultima modifica dell'articolo: 23/05/2016