Quando entrerò in menopausa?

Negli anni che precedono la menopausa, le irregolarità del ciclo mestruale sono piuttosto comuni e spesso accompagnate ad un tipico corteo sintomatologico (vampate di calore, sbalzi di umore, secchezza vaginale, episodi di incontinenza ecc.). Tutti questi piccoli, grandi, disturbi riflettono modifiche dell'assetto ormonale della donna. Lievi disfunzioni endocrine iniziano a diminuire la fertilità già intorno ai 30-35 anni ed è proprio in questa fase della vita che possono fare la loro comparsa i primi cicli irregolari; per lo stesso motivo, a partire da quest'età la ricerca di un figlio si rende generalmente più difficoltosa.

Quando la menopausa si instaura prima dei 40 anni si parla di menopausa precoce, una condizione in cui sintomi ed i disturbi appena descritti sono generalmente più intensi e fastidiosi rispetto alla norma. La causa più comune di menopausa precoce è la rimozione chirurgica delle ovaie, che si rende necessaria, ad esempio, in presenza di cisti o tumori ovarici. Anche la cura di certe forme tumorali, per esempio attraverso la radio o la chemioterapia, è causa frequente di menopausa precoce. Vi sono poi tutta una serie di condizioni patologiche, su base immunitaria, infettiva, tumorale, genetica ed endocrina, che possono portare al medesimo risultato. Seppur in misura meno eclatante, anche il fumo si è dimostrato in grado di abbassare l'età della menopausa, indicativamente di un paio d'anni.

Mentre una menopausa anticipata è spesso più sofferta sia dal punto di vista fisico che da quello psicologico, la menopausa ritardata, oltre i 52 anni, si accompagna ad un maggior rischio di cancro al seno. Questa forma tumorale è infatti direttamente correlata alla durata di esposizione del tessuto mammario agli estrogeni.

L'epoca in cui la menopausa si presenta dipende da fattori individuali, familiari, genetici, razziali e nutrizionali; in genere si entra in menopausa all'età di 51 anni, in un range variabile dai 45 ai 55 anni. Riguardo alla genetica, si ritiene che ogni donna nasca con un corredo di ovuli ben determinato, ma soggettivo e influenzato da elementi genetici (il che spiegherebbe come mai l'età di insorgenza sia spesso simile tra donne appartenenti allo stesso nucleo famigliare). Subito dopo la nascita, alcuni di questi follicoli, subiscono un processo involutivo mentre altri rimangono quiescenti fino alla pubertà . Da questo momento in poi la donna inizia ad attingere  al proprio corredo di cellule uovo, esaurito il quale entrerà in menopausa. Ad ogni ciclo i processi maturativi interessano più follicoli ma si completano soltanto per uno, mentre gli altri regrediscono rapidamente.

Non sembra esservi correlazione certa tra età di comparsa della prima mestruazione, detta menarca, e quella in cui si entra in menopausa; non è quindi detto che una donna con alle spalle una pubertà precoce debba per forza perdere anzitempo la propria fertilità, anzi. E' invece dimostrato, sempre a causa dell'effetto predisponente degli estrogeni, che un menarca (comparsa della prima mestruazione) precoce si accompagna ad un incrementato rischio di sviluppare un carcinoma mammario.

Abbiamo detto che, statisticamente parlando, la menopausa insorge mediamente intorno ai 51 anni. Come anticipato, tuttavia, moltissime donne presentano irregolarità mestruali di entità variabile già negli anni che ne precedono l'esordio. Si individua, così, un periodo meno definibile cronologicamente e chiamato premenopausa; meno definibile perché a riguardo si nota una grandissima variabilità individuale; in alcune donne, ad esempio, questi piccoli disturbi si presentano in modo sporadico anche 5 o 6 anni prima della scomparsa definitiva del ciclo, mentre in altre la sintomatologia è particolarmente sfumata e molto più ravvicinata all'ingresso definitivo in menopausa.


SELF-TEST DOMESTICO PER IL CONTROLLO della menopausa

Di facile utilizzo, certificato CE e con elevate percentuali di sensibilità e specificità: sono queste le caratteristiche di PRIMA Home Test Menopausa, uno strumento pensato per il controllo nelle urine dell'ormone FSH, i cui livelli aumentano durante la menopausa.

Il tutto nella privacy e nel comfort di casa propria.

Per maggiori informazioni sui test di autocontrollo domestico, accedi al sito PRIMA Home Test o leggi l'articolo informativo su my-personaltrainer.it