Menarca

Generalità

Il menarca è la comparsa della prima mestruazione. Questo evento segna l'inizio della pubertà e l'entrata nell'età fertile.
MenarcaNella maggior parte delle donne, la prima mestruazione si verifica tra i 10 e i 16 anni. Prima di questo momento, nel corpo femminile si verificano molti cambiamenti, quali, ad esempio, la crescita delle ghiandole mammarie, l'aumento della statura e la comparsa della peluria nella zona ascellare e pubica.
Il menarca si presenta con delle piccole perdite vaginali di colore rosso-marroncino, le quali possono essere anticipate o accompagnate da senso di tensione al seno, dolore al basso ventre, mal di schiena e violente oscillazioni d'umore.
Dopo l'arrivo delle prime mestruazioni, è abbastanza frequente che il ciclo sia soggetto a irregolarità per quando riguarda ritmo, durata e quantità: questo periodo di assestamento può durare anche due anni, finché l'organismo non troverà il giusto l'equilibrio.


Curiosità. Il termine “menarca” deriva dalle parole greche “ménos” (mese) e “arché” (inizio), proprio a sottolineare il carattere ciclico che il fenomeno mestruale andrà ad assumere.

Cos'è?

Per una bambina, il menarca costituisce un momento fondamentale dal punto di vista fisico e psichico, poiché segna il passaggio verso l'età adulta. Questo evento “inaugura”, infatti, il periodo della fertilità femminile, inteso, per lo meno, come potenzialità biologica di procreare.
Le prime mestruazioni segnano il raggiungimento della pubertà: durante questa fase dello sviluppo, hanno luogo una serie di processi fisiologici e cambiamenti anatomici che preparano la completa maturazione sessuale.  
Il menarca indica, inoltre, l'inizio dell'attività delle ovaie che culminerà ogni mese, a metà del ciclo mestruale, con l'ovulazione.


Cosa significa avere le mestruazioni?

  • Le mestruazioni consistono nello sfaldamento della mucosa che riveste la parete interna dell'utero (endometrio), accompagnato da una variabile perdita di sangue attraverso la vagina. Questo fenomeno si rinnova ciclicamente ogni mese e dura, in media, dai 3 ai 7 giorni.
  • Il primo giorno di mestruazioni segna l'inizio di un nuovo ciclo mestruale, che nella maggior parte delle donne dura tra i 25 e i 36 giorni. A prescindere dal periodo di tempo che intercorre tra due flussi, le mestruazioni si verificano 14 giorni dopo l'ovulazione.
  • Le mestruazioni consentono all'utero di eliminare il rivestimento interno costruito durante la fase precedente (se non si è verificato il concepimento). Rinnovando lo strato mucoso dell'endometrio, l'utero mantiene ottimale, dal punto di vista biologico, il “terreno” che accoglierà l'ovulo eventualmente fecondato.
  • Questi cambiamenti si verificano dalla pubertà alla menopausa e sono direttamente correlati alla fertilità. In altre parole, le mestruazioni indicano la presenza di un ciclo d'ovulazione, quindi la capacità di procreare.

Età di Comparsa

A quale età compaiono le prime mestruazioni?

La maturità sessuale delle ragazze non viene raggiunta sempre alla stessa età: il momento in cui si verificano i cambiamenti associati alla pubertà variano notevolmente da soggetto a soggetto.
Nella maggior parte dei casi, il menarca si verifica nell'età compresa tra i 10 e i 16 anni, anche se i primi flussi mestruali compaiono mediamente a 12-13 anni.

In ogni casi, questo fenomeno è molto soggettivo, in quanto dipende da diversi fattori biologici, ambientali, ormonali e genetici: è proprio per questo motivo che i primi flussi mestruali sono soggetti ad irregolarità.

Pubertà precoce e ritardata.

Quando le prime mestruazioni compaiono prima dei 10 anni, si parla di pubertà precoce. Se il menarca è ritardato, cioè compare tra i 16 e i 18 anni, si parla, invece, di ritardo puberale.

La mancata comparsa della mestruazione oltre i 18 anni di età viene definita, invece, amenorrea primaria.


Menarca e predisposizione familiare

Si può constatare con una certa frequenza come le componenti femminili di una stessa famiglia raggiungano la maturità sessuale all'incirca alla stessa età.

Se nella madre la comparsa delle mestruazioni è stata precoce, è probabile che nella ragazza lo sviluppo avvenga in anticipo. La predisposizione familiare vale anche per l'ingresso tardivo nel periodo puberale.

Irregolarità dopo il menarca

All'inizio, le mestruazione possono essere irregolari: può succedere che per alcuni mesi, ad esempio, il flusso compaia ad intervalli di due-tre settimane oppure soltanto una volta ogni due-tre mesi. Anche l'intensità delle mestruazioni può variare molto da un ciclo all'altro (con flussi a volte scarsissimi, a volte più abbondanti).
La regolarità del ciclo dipende da molti fattori che devono armonizzarsi fra loro ed il corpo deve trovare un certo equilibrio. In linea generale, le irregolarità per ritmo, quantità e/o durata del ciclo mestruale possono essere considerare normali nei due anni circa successivi al menarca. Di solito, quest'iniziale situazione si normalizza spontaneamente e non richiede alcun trattamento.
In caso di prolungata irregolarità o mancanza del ciclo mensile (amenorrea), un medico generico o un ginecologo può accertare lo stato evolutivo di utero ed ovaie, lo sviluppo globale e le condizioni fisiche, oltre a dare una risposta ad eventuali dubbi della ragazza.

Quali fattori possono influenzare le irregolarità delle prime mestruazioni?

L'iniziale regolarità dei cicli mensili può essere influenzata da stress psichico e mentale (es. impegno scolastico eccessivo, conflitti familiari, separazione affettiva ecc.), attività fisica esagerata (sport agonistici) e cambio drastico di peso, secondario a squilibri dietetici.

L'irregolarità delle mestruazioni durante l'adolescenza può avere, però, altre origini, quali anomalie della mucosa uterina e disturbi alimentari, senza escludere la possibilità di un'eventuale gravidanza.


Da ricordare. Lo stato di salute influenza molto la comparsa del menarca: quando si manifesta la prima mestruazione, non solo significa che il corpo è sano, ma indica anche il corretto funzionamento dell'apparato riproduttore della donna.

Come prepararsi al menarca

Prima del menarca, ha luogo una serie di processi fisiologici e cambiamenti anatomici che preparano alla completa maturazione sessuale.

In genere, esiste una correlazione tra comparsa delle mestruazioni e lo sviluppo corporeo di una ragazza: nella maggior parte dei casi, il processo di crescita si conclude con la regolarizzazione del ciclo mensile.
Durante questo periodo dello sviluppo, in particolare, il corpo femminile subisce molte modifiche, tra cui:

In questa fase evolutiva, inoltre, possono comparire delle eruzioni cutanee (acne).
Per quanto riguarda le parti intime, l'imene diventa morbido ed elastico e gli organi genitali esterni si delineano gradualmente in piccole e grandi labbra.


Il ruolo dei genitori

La pubertà rappresenta un periodo di cambiamenti e la comparsa dei primi flussi mestruali è parte dell'essere donna.

In questa fase evolutiva, le ragazze tendono ad affrontare profondi conflitti interiori e ambientali, che portano a manifestazioni di irrequietezza, eccessi comportamentali e sbalzi d'umore. Soprattutto in tale periodo, i genitori dovrebbero mostrare interesse e comprensione per i problemi che i figli si trovano ad affrontare, cercando di instaurare un dialogo basato sulla fiducia.
In tale contesto, è bene parlare alla ragazza delle mestruazioni ancora prima della loro comparsa, in modo che sia preparata a considerare l'evento come perfettamente normale ed evitare che rimanga sorpresa dall'improvvisa comparsa del menarca. Questa spiegazione può avvenire non appena comincia ad apparire evidente l'ingrossamento delle mammelle, indicativamente tra i 10 ed i 12 anni.

I genitori devono informare - in modo esauriente e senza pregiudizi - la ragazza dell'importanza dei mutamenti sessuali che questo periodo comporta. Durante questo approccio, inoltre, è importante che sia chiaro il concetto che con la prima mestruazione (e la prima ovulazione) sia possibile l'inizio di una gravidanza.

Come si presentano le prime mestruazioni

L'arrivo del primo ciclo può essere preannunciato da una serie di segnali, come senso di tensione del seno, cefalea, aumento di peso transitorio e sbalzi d'umore.
Quando il corpo sarà pronto, inizieranno a comparire alcune macchie rosacee o scure sulla biancheria intima.
Altri sintomi che possono associarsi all'inizio delle mestruazioni sono:

Dopo il menarca, le mestruazioni tenderanno a stabilizzarsi nella durata e nei sintomi che annunciano l'imminente comparsa del flusso.

Come vivere serenamente il ciclo


Ultima modifica dell'articolo: 07/12/2016

APPROFONDIMENTI E CURIOSITÀ

Imene