Mal di schiena: leve e colonna vertebrale

A cura del Dott. Stefano Casali


Le Leve

  • Nella "Macchina Umana" i singoli movimenti dei diversi segmenti articolari si basano sui meccanismi fisici delle leve.
  • Nella forma più tipica e conosciuta, la leva è una barra rigida che ruota attorno ad un asse, il Fulcro, e alla quale vengono applicate due forze antagoniste:

    La Potenza
    La distanza della Potenza dal fulcro viene definito Braccio della Potenza.


    La Resistenza
    La distanza della Resistenza dal Fulcro viene definita Braccio della Resistenza.

  • La leva è in equilibrio quando:

Potenza x Braccio della Potenza = Resistenza x Braccio della Resistenza


Forze applicate al Disco Intervertebrale

 

- Clicca sull'immagine per ingrandirla -

  • Nel corpo umano il segmento osseo è l'asse della leva, l'articolazione è il fulcro, la forza peso è la potenza e la forza muscolare è la resistenza, quindi la leva articolare è in equilibrio quando:

forza muscolare x distanza dei muscoli dall'articolazione
=
Peso x distanza del peso dall'articolazione

 

  • A livello del fulcro della leva, se la applichiamo alle vertebre lombari, si sommano il peso sollevato, la forza necessaria per svolgere il compito, il peso delle strutture sovrastanti (capo, torace, arti superiori e visceri) e la tensione generata dai muscoli e legamenti che agiscono a questo livello
  • Tale somma prende il nome di sovraccarico discale

Perché tenere un peso più vicino al corpo?

  • Minore è la distanza del peso sollevato dall'articolazione
  • Minore sarà la forza muscolare necessaria a sollevarlo, quindi minore sarà il sovraccarico discale
Leva

Pressione sui dischi intervertebrali

 

Pressione sui dischi intervertebrali

 

« 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 »


Ultima modifica dell'articolo: 17/06/2016