Mal di schiena: disturbi della colonna vertebrale

A cura del Dott. Stefano Casali


Disturbi alla Colonna

 

Mal di schiena Mal di schiena

 

Strutture Sensibili al dolore

 

Mal di schiena
  • Si può considerare l'anulus fibroso un punto chiave nella patogenesi del prolasso discale, quindi della sintomatologia dolorosa lombare, proprio per le sue caratteristiche meccaniche e i rapporti con le adiacenti strutture anatomiche, che sono a questo livello altamente rappresentate dal punto di vista nocicettivo.
  • La maggior parte delle protrusioni discali avviene nella regione posteriore del disco intervertebrale,  causando un dolore - centrale rispetto alla colonna - che deriva dalla stimolazione meccanica e\o infiammatoria delle terminazioni nervose presenti nell'anulus esterno e nel legamento longitudinale posteriore.
  • Un conseguente blocco antalgico dell'estensione del rachide, accompagnato da un aumento dei movimenti in torsione e flessione, sviluppa una progressione della lesione che - ostacolata dal massiccio legamento longitudinale posteriore - si sposta lateralmente. Ne consegue una sintomatologia dolorosa laterale rispetto al rachide, spesso associata ad un interessamento della dura madre e dei manicotti della fibra nervosa. Si verifica, quindi, la comparsa di un dolore riflesso extra-segmentale percepito a livello del gluteo e\o della coscia omolaterale.

Sciatalgia

Mal di schiena
  • La progressione della lesione discale nella zona postero-laterale può andare a comprimere direttamente le radici nervose che rispondono, allora, all'irritazione con una reazione infiammatoria; di conseguenza, il dolore si propaga in tutto il territorio corrispondente ai filamenti nervosi coinvolti
  • A livello lombare, per esempio, è tipica l'irritazione del nervo sciatico (radice L4, L5)
« 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 »


Ultima modifica dell'articolo: 28/11/2016