Lunghezza del Neonato - Lunghezza Media alla Nascita

Valori Normali

Alla nascita, la lunghezza media di un neonato è pari a 50,5 centimetri, se maschio, e a 49,5 centimetri se femmina; tali valori differiscono leggermente a seconda delle fonti bibliografiche consultate; altri autori, per esempio, suggeriscono un intervallo medio compreso tra i 48 ed i 53 cm, senza distinzione di sesso.

Durante i nove mesi di gestazione, quindi, la lunghezza iniziale dell'ovulo fecondato aumenta di crica 5.000 volte.

Per valutare lo stato di nutrizione e la crescita del neonato, si prende in considerazione soprattutto il peso alla nascita, mediamente compreso tra i 3,2 ed i 3,4 kg. Anche la lunghezza del piccolo, riveste comunque una certa importanza.

Misura della lunghezza

Lunghezza neonatoSi parla di lunghezza alla nascita, poiché - date le limitate capacità motorie del piccolo - il rilievo di questo parametro è assai più agevole rispetto alla statura. A tale scopo, fino all'età di due anni, si utilizza uno strumento chiamato infantometro, che richiede la contemporanea presenza di due esaminatori; il primo ha il compito di mantenere la testa del bambino (posto in posizione supina) ben appoggiata contro il poggiatesta dello strumento. L'orientamento del capo dev'essere tale che il piano immaginario passante per il meato acustico esterno, ed il margine inferiore dell'orbita (piano di Francoforte), sia perpendicolare allo strumento. Il secondo esaminatore, infine, ha il compito di estendere leggermente gli arti inferiori del bambino, e posizionare le piante dei piedi contro il piano mobile dell'infantometro. La lunghezza rilevata dev'essere approssimata a 0,1 cm.

Crescita del bambino

Dopo un mese di vita, la lunghezza del neonato aumenta mediamente di circa 5 centimetri.

Al primo compleanno, il bambino raggiunge una statura di 70 - 80 cm (la lunghezza alla nascita aumenta del 50% circa); questo parametro antropometrico andrà poi ad aumentare di circa 10 centimetri durante l'anno successivo. Da questo momento in poi, sino al decimo anno di età, il ritmo di crescita staturale rallenta, tanto che l'altezza aumenta soltanto di 5-8 centimetri ogni 12 mesi circa. Come anticipato, dal secondo anno di età in poi, non si misura più la lunghezza ma la statura, utilizzando lo stadiometro (vedi articolo dedicato alla corretta tecnica di misurazione dell'altezza).

Lunghezza neonatoLa crescita staturale del bambino, comunque, non riguarda solamente le dimensioni del corpo, ma anche le sue proporzioni. In altre parole, la crescita dei vari segmenti corporei non è uniforme; ad esempio è noto come nel neonato la testa rappresenti circa un quarto dell'intera lunghezza del corpo, mentre ad accrescimento ultimato il capo rappresenta soltanto 1/7, 1/8 della lunghezza complessiva dell'organismo. Con la crescita, inoltre, il torace diviene sempre meno cilindrico, ed assume una forma sempre più conica.

Lo sconvolgimento ormonale che accompagna la pubertà si associa ad una vivace ripresa del ritmo di crescita staturale, che si integra - secondo un'armonica alternanza - con l'accrescimento ponderale.

L'altezza raggiunta dal bambino in età adulta è largamente influenzata dallo stato nutritivo e dal patrimonio genetico ereditato dai genitori (vedi modulo di calcolo per la previsione della statura da adulto).

 

Aumento di peso e lunghezza del neonato: percentili (clicca sull'immagine per ingrandire)

 

Aumento normale peso neonato maschio Aumento normale peso neonato femmina

 


Ultima modifica dell'articolo: 10/11/2016