Lunghezza del Feto

Conoscere la lunghezza del feto durante le varie fasi di gravidanza, permette di valutarne l'età gestazionale, la crescita e lo stato di salute, evidenziando eventuali anomalie morfologiche.

Ecografia Ostetrica

L'ecografia ostetrica, eseguita entro il termine del primo trimestre di gravidanza, ha il compito di indagare il numero di feti, la loro vitalità e l'epoca gestazionale. In questa prima fase, infatti, la lunghezza cranio - caudale (testa - sacro) appare pressoché costante in feti di identica datazione. Lunghezza del feto, lunghezza fetalePertanto, rilevando questo parametro tramite immagini ecografiche, il medico può stabilire l'età gestazionale e la data presunta del parto, il tutto con un ottimo grado di approssimazione. Se misurata tra la 7a e la 11a settimana, ad esempio, la lunghezza cranio-caudale (CRL), ha un'accuratezza di più o meno 3/4 giorni nel 95% dei casi.

L'epoca gestazionale ecografica così calcolata, può variare leggermente rispetto a quella stabilita sulla base dell'ultima mestruazione (epoca amnestetica).

Allo stesso scopo e con le stesse modalità, durante l'ecografia precoce può essere rilevato il diametro biparietale (BPD), che quando misurato tra la 12a e la 16a settimana, offre un'accuratezza analoga alla lunghezza cranio-caudale (più o meno 3/4 giorni nel 95% dei casi).

Ecografia morfologica

Dopo il primo trimestre di gravidanza, aumentano significativamente le possibilità di riconoscere patologie malformative del feto. Pertanto, intorno alla ventesima settimana di gravidanza si esegue una seconda ecografia, detta morfologica, che ha anche il compito di valutare tutta una serie di parametri biometrici. Ad esempio, la riduzione della lunghezza dell'omero o del femore rispetto ai valori di riferimento, si osserva frequentemente nella trisomia 21 (sindrome di Down). La misura del BPD, della lunghezza del femore, della circonferenza cranica e di quella addominale (CA), è inoltre importante per stabilire o confermare l'età gestazionale del piccolo.

Ecografia biometrica

Nel terzo trimestre di gravidanza (tra la 28a e la 32a settimana) si esegue la cosiddetta ecografia ostetrica o biometrica, che indaga nuovamente la crescita e l'anatomia fetale, permettendo di rilevare eventuali malformazioni sfuggite alla precedente ecografia morfologica. Questa indagine ecografica non viene mai utilizzata per datare la gravidanza, parametro che dev'essere già stato chiaramente stabilito nelle precedenti indagini ecografiche. L'ecografia biometrica, piuttosto, valuta l'adeguatezza della crescita fetale in base a valori standard, riferiti all'età gestazionale stimata nei precedenti controlli; tra i parametri rilevati, ricordiamo il già citato BPD (diametro biparietale), la lunghezza del femore (LF), la circonferenza cranica (CC) e quella addominale (CA).

Calcolo età gestazionale

Di seguito riportiamo alcuni moduli di calcolo per stabilire l'età gestazionale in relazione a specifici parametri biometrici fetali. I risultati non devono sostituirsi al parere ed ai consigli del personale sanitario preposto alla valutazione della salute del feto.

 

DIAMETRO BIPARIETALE (BPD)

 

Lunghezza in mm:
 
Età gestazionale settimane
Diametro biparietale feto

 

CIRCONFERENZA CRANICA (HC)

 

Circonferenza Cranica in mm:
Età gestazionale = settimane
Circonferenza cranica

 

CIRCONFERENZA ADDOMINALE (AC)

 

Circonferenza addominale in mm:
Età gestazionale = settimane
Circonferenza addominale

LUNGHEZZA DEL FEMORE (FL)

 

Lunghezza in mm:
Età gestazionale = settimane
Lunghezza femore feto


Ultima modifica dell'articolo: 10/11/2016