Ricercando la Longevità

A cura di Marino Macchio

Meno calorie = più memoria, RALLENTAMENTO DELL'INVECCHIAMENTO

quanto emerge da una ricerca su tre geni: Sirt1 - Sirt3 - Sirt4


Non solo consumare pasti meno calorici potrebbe allungare la vita, ma potrebbe anche migliorare la memoria e le capacità cognitive. Quanto emerge dalla ricerca su SIRT1, un gene scoperto recentemente che svolge un ruolo importante nella longevità quando stimolato dal resveratrolo (una molecola contenuta nel vino rosso).
longevità alimentazione calorieSIRT1, il gene la cui attività aumenta con il diminuire delle calorie assunte, dimostra che nei modelli murini la proteina per cui codifica aumenta enormemente le connessioni tra neuroni, la plasticità sinaptica e la formazione di memorie, riducendo la neuro-degenerazione e prevenendo quindi le difficoltà di apprendimento, come del resto ha precisato il principale autore dello studio, Li-Huei Tsai, dell'Howard Hughes Medical Institute. Studi recenti avevano già legato SIT1 alla fisiologia del cervello e ai disturbi neurologici, ma prima della scoperta di Tsai il ruolo di questo gene era ignoto. Era noto invece il ruolo di altri due altri geni: SIRT3 e SIRT4, entrambi associati alla longevità perché capaci di salvaguardare le cellule da certi tipi di stress, come quello della restrizione calorica in presenza del quale si attivano, proteggendo le cellule dalle malattie dell'invecchiamento.

Da molto tempo gli scienziati sapevano che una dieta a basso contenuto calorico prolunga la vita di almeno un terzo, ma prima della scoperta non erano riusciti a capire qual era il sottostante meccanismo molecolare. La risposta arrivò da uno studio condotto da David Sinclair, professore associato di patologia alla Harvard Medical School, in collaborazione con i ricercatori del National Institute of Health della Cornell Medical School. I geni SIRT3 e SIRT4, come SIRT1,  fanno parte di una grande famiglia di geni, chiamati sirtuini. La scoperta dei due nuovi geni confermò che i mitocondri sono la prima fonte energetica delle cellule e sono essenziali per il mantenimento della loro salute e longevità. Quando l'efficienza dei mitocondri inizia a diminuire, l'energia "esce" dalle cellule, che cominciano a morire. Il DNA mitocondriale (mtDNA) è così importante che se anche tutte le fonti di energia all'interno di essa, nucleo compreso, venissero a mancare, con i mitocondri rimasti vitali e funzionali, la cellula riuscirebbe a sopravvivere lo stesso. SIRT3SIRT4 mantengono la vitalità dei mitocondri e per questo rendono le cellule sane.
Secondo quanto riferito nello studio, nel momento in cui si inizia una dieta, le cellule cominciano a soffrire per la restrizione calorica e questa situazione di stress viene segnalata attraverso la membrana cellulare. Il segnale raggiunge ed attiva il gene NAMPT e l'alta concentrazione di NAMPT, a sua volta, aumenta i livelli di NAD che si accumula nei mitocondri. Questa serie di reazioni fa in modo che i mitocondri crescano più forti, che aumenti l'emissione di energia e che il processo di invecchiamento cellulare rallenta in modo significativo. Questo stesso processo è attivato dall'esercizio fisico.
Sinclair spiega: 'Non siamo ancora sicuri di quale sia il particolare meccanismo che viene attivato dall'aumento dei livelli di NAD, ma abbiamo constatato che quando entra in azione, il suicidio programmato cellulare si attenua. E' la prima volta che SIRT3 e SIRT4 sono stati associati alla sopravvivenza delle cellule. Secondo il ricercatore, SIRT3 e SIRT4 potrebbero diventare bersagli per farmaci anti-invecchiamento e per malattie associate.



ARTICOLI CORRELATI

Invecchiamento e longevità Rughe ed invecchiamento cutaneo Dieta e invecchiamento: mangiare bene per vivere a lungo Collagene: funzioni ed invecchiamento cutaneo Altezza ginocchio e riduzione della statura con l'invecchiamento Dieta Anti Age - Dieta per Vivere Meglio e a Lungo Dieta Mima Digiuno Progeria Antiossidanti, Vitamina A ed E contro l'invecchiamento della pelle Contrastare l'invecchiamento cutaneo: vitamina C e B3 Cosmetici anti-invecchiamento Depigmentanti contro l'invecchiamento cutaneo Lentigo Senili Perdita di Tono Cutaneo e Invecchiamento della Pelle Rilassamento dei Tessuti Attività fisica ed invecchiamento Cosmetici anti-aging Foto di Pelle Danneggiata dal Sole Idrossiacidi, Soft-Focus, Peptidi per contrastare l'invecchiamento cutaneo Invecchiamento cutaneo Invecchiamento e biotecnologie Invecchiamento: perché è necessario contrastarlo Invecchiamento: cosa fare per prevenirlo Invecchiamento: proteomica e terapia genica Invecchiamento: restrizione calorica e stile di vita Invecchiamento: rivoluzione nanotecnologica ed intelligenza artificiale Invecchiamento: test genetici e diagnosi precoce La Dieta Anti-Aging Senescenza - Erboristeria Vecchiaia Invecchiamento su Wikipedia italiano Aging su Wikipedia inglese Calorie alimenti Calcola le calorie di cui hai bisogno Calorie del riso Calorie della pasta Calorie della pizza Calorie hamburger Calorie panino Calorie piadina Calorie toast Calorie inutili Calcolo calorie Cibi e Calorie Calorie dello yogurt Calcola e brucia calorie Calorie formaggio Alcol e calorie Calorie minestrone Calorie del gelato Calorie del tè Calorie caffè Calorie vuote Calorie su Wikipedia italiano Calorie su Wikipedia inglese